SLOVENIA. POGACAR BATTE ROGLIC E CONQUISTA IL TITOLO NAZIONALE DELLA CRONO. VIDEO E GALLERY

PROFESSIONISTI | 28/06/2020 | 14:47
di Paolo Broggi

Pogacar-Zigart, la coppia più veloce di Slovenia... Pochi minuti dopo il successo della fidanzata, infatti, Tadej Pogacar ha conquistao il titolo nazionale della crono prendendosi una bella rivincita su Primoz Roglic, che lo aveva sconfito una settimana fa nella prova in linea.


Pogačar ha chiuso la sua prova con il tempo di 31'10"48 mentre Primož Roglič si è fermato a 31'19"01 con Jan Polanc, compagno di squadra di Pogacar nella UAE Emirates, si è piazzato terzo in 32'57"23. Quarta posizoone per l'esperto Jani Brajkovič e quinta per Marko Pavlič.


La prova si è svolta su un percorso di 15,7 chilometri che prevedeva nella parte iniziale una salita di 7,9 km con una pendenza media del 6,9 per cento. Il percorso ha spinto i corridori ad adottare scelte tecniche differenti: Pogacar e Polanc hanno cambiato la bicicletta dopo la salita mentre Roglic ha preferito continuare senza interruzioni. Da segnalare che i migliori hanno preso il via sotto la pioggia.

Pogacar bissa così il titolo conquistato lo scorso anno mengre Roglic non è riuscito a centrare la doppietta strada-crono che in Slovenia è stata centrata da un solo corridore, Saša Sviben. nel 1997.

“È davvero entusiasmante riuscire a vincere dopo il secondo posto della scorsa settimana. Conoscevo molto bene il percorso, lo abbiamo studiato meticolosamente allenandoci su queste strade molte volte durante la settimana - ha detto Pogacar -. Anche Jan ha dimostrato che la sua condizione è buona, sono contento che abbia centrato il bronzo, dato che nella prova in linea aveva lavorato tantissimo per me. Essere in due sul podio è un fantastico risultato per la squadra”.

In corsa, ovviamente fuori gara per quel che riguarda la corsa al titolo, anche Alessandro De Marchi. Il friulano del team CCC - che al traguardo di ha raccontato di un percorso davvero molto molto esigente - ha chiuso con il tempo di 34'21"64, che gli è valso l'ottava posizione.

ORDINE D’ARRIVO

1. Pogačar Tadej (UAE-Team Emirates) in 31:10
2. Roglič Primož (Team Jumbo-Visma) a 0:09
3. Polanc Jan (UAE-Team Emirates) a 1:47
4. Brajkovič Janez (Adria Mobil) a 1:53
5. Pavlič Marko (Elite) a 2:52
6. Novak Domen (Bahrain - McLaren) a 3:01
7. Bole Grega (Bahrain - McLaren) a 3:10
8. Hočevar Kristjan (Adria Mobil) a 3:55
9. Čemažar Nik (Elite) a 3:57
10. Mugerli Matej (Continental Team Sport.Land. Niederösterreich) a 4:07

 
Copyright © TBW
COMMENTI
In attesa della prima crono in Italia...
29 giugno 2020 02:58 lupin3
https://www.federciclismo.it/it/article/2020/06/27/linee-guida-per-la-ripresa-delle-manifestazioni-ciclistiche-individual/51b0a1e0-a1fd-47f4-8b6a-82e3fcae988a/
Societa organizzatrici, studiatevi bene il protocollo

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il Team DSM ha accettato di rescindere il contratto con Tiesj Benoot. Durante la loro stagione 2021 - scrive il Team DSM in un comunicato ufficiale - è parso evidente che Benoot non era in grado di mantenere i suoi...


Si è chiuso lo stage di 3 giorni di casa Colpack Ballan. La formazione orobica, del Presidente Beppe Colleoni, per il 2022 presenta l'inserimento di 2 nuovi atleti stranieri. Si tratta dell'irlandese Ronan O'Connor e dello spagnolo Ruben Sanchez. Tocca...


Le previsioni meteorologiche annunciamo per mercoledì 8 dicembre una giornata caratterizzata dall’arrivo delle neve a Brinzio, classica località che accoglie ogni anno l’8 dicembre la Pedala con i Campioni – Memorial Michele Scarponi. E’ per questo motivo che gli organizzatori...


Mark Cavendish vestirà la maglia della Deceuninck Quick Step per un'altra stagione. Dopo essere arrivato all'inizio del 2021 per quella che si è rivelata una stagione storica, Mark rimane a far parte del Wolfpack, squadra con cui è tornato a...


Ventidue biciclette rubate, due dovranno presentarsi venerdì prossimo al Tribunale penale di Lilla. «Marcq-en-Baroeul disterà una decina di chilometri scarsi – racconta oggi Ciro Scognamiglio sulla Gazzetta dello Sport - : è lì che nella notte tra il 22 e...


Sarà stato fortunato, ma sicuramente bravo. Lorenzo Fortunato riparte da dove in pratica è partito e si è palesato al mondo: dallo Zoncolan, dove sabato scorso si è ripresentato per l’inaugurazione della nuova seggiovia dedicata al Giro d’Italia. Oggi La...


Una vita interamente dedicata alla bicicletta, un dinamismo, una lucidità e un entusiasmo mostrati ad ogni uscita pubblica, fino a un paio di mesi fa. Giovanni Meazzo, morto domenica a 93 anni, era la memoria storica del ciclismo alessandrino. Era...


Faè di Oderzo sta per diventare, per la 19^ volta, la capitale del ciclocross italiano. I rinomati vitigni di Prosecco di Borgo Barattin, nel cuore della pianura trevigiana, faranno come sempre da cornice al Ciclocross Internazionale del Ponte, 4^...


La Federazione Ciclistica Italiana ha tagliato ieir il traguardo dei 136 anni di storia. Nel bel libro di Roberto Livraghi “Pista! Alessandria capitale ciclistica della Belle Epoque” si ricorda nel dettaglio la prima corsa di velocipedi...


Immaginate la scena: è la sera del 22 ottobre, Ashton Lambie ha appena realizzato il suo sogno di vincere il titolo mondiale dell'inseguimento su pista e rientra nel suo albergo a Roubaix. Ha ancora addosso la maglia iridata, deve ancora...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI