GIANNI BUGNO. UNA «BUGIA» PER CELEBRARE I 30 DALL'IMPRESA DEL GIRO 1990. GALLERY

BICICLETTE | 14/02/2020 | 18:43
di Pier Augusto Stagi

Vinse il Giro d’Italia indossando la maglia rosa dalla prima all’ultima tappa. Da Bari a Milano, dove quel Giro 1990 si concluse. Cose da Alfredo Binda ed Eddy Merckx, e in questo caso cose da Gianni Bugno, il terzo incomodo che trent’anni fa si accomodò nel salotto buono, quello riservato alle leggende.

È tutto vero, tutto documentato e documentabile, nessuna BUGIA, acronimo di BUgnoGIAnni, che da corridore è stato campione di stile e ora contribuirà a dare uno stile anche a chi il ciclismo lo pratica quotidianamente lanciando anche una personalissima linea di abbigliamento.

Ma come si dice in questi casi oltre alla maglia c’è di più. C’è la voglia di ricordare e celebrare il Giro 1990, con un gioiello, con una bicicletta numerata (saranno solo 90 esemplari, da 14.990 €), realizzate solo esclusivamente sulle misure antropometriche dei singoli clienti. «Ogni pezzo è unico ed esclusivo – spiega Alessio, figlio di Gianni, che di questo progetto è l’anima e che il papà, schivo e riservato come sempre, ha appoggiato in maniera incondizionata -. Saranno biciclette numerate e questi numeri di serie saranno riportati anche sul kit di abbigliamento tecnico, realizzato in pezzi unici con tessuto di altissima qualità, e consegnati con un attestato di autenticità firmati personalmente da papà».

Ma come saranno le biciclette? «Mi sembra una bella bicicletta – dice con il consueto pudore Bugno, il papà -. Sarà in titanio grezzo con finitura Glossy, ed un unico colore: il rosa». La componentistica di altissimo livello: il gruppo Shimano Dura-Ace Di2, elementi in carbonio tra cui le ruote, trattamento nanotecnologico, coperture Pirelli P ZERO Velo rosa in edizione limitata, fanno di BUGIA/ROSA un punto di riferimento nella fascia alta delle bici da strada.

Telai in carbonio, forcella, sella e manubrio in carbonio. Le biciclette saranno acquistabili solo on-line, sul sito…. Ogni pezzo sarà recapitato a casa in bellissime borse trasporto Sci-Con personalizzate, assieme al kit di abbigliamento.

«Questa idea è nata da Alessio. Da solo, seguendo qualche mio consiglio, ha voluto omaggiare me e il ciclismo tutto» ha spiegato Gianni prima di alzare il velo sulla sua bicicletta durante la presentazione svoltasi questa sera allo Studio Mainini e Associati di Magenta, in provincia di Milano.

In sala grandi nomi del ciclismo di oggi e di ieri con una menzione particolare per Ernesto Colnago che a 88 anni è venuto a Magenta per vedere la bicicletta di Gianni Bugno e ha seguito il progetto con la curiosità di un bambino che non si stanca mai di imparare.

Chi vuole saperne di piu' o acquistare le biciclette può andare sul sito bugia.bike e divertirsi...

 
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È festa grande a Komenda, il paese natale di Tadej Pogacar. Tutti in piazza per celebrare il trionfo del nuovo fenomeno del ciclismo, il suo clamoroso successo al Tour de France. E ad animare la festa, l'allenatore di Tadej, Miha...


Questo non è stato, purtroppo, il Tour di Elia Viviani. Il velocista della Cofidis ha avuto un problema a un piede e nelle poche tappe riservate ai velocisti non è riuscito ad andare oltre un quarto posto. “Siamo finalmente arrivati...


Non è una vendetta, sia chiaro, ma una semplice storia di sport. Il protagonista della storia è Sam Bennett, 30 anni tra un mese, irlandese di Wervik, che ha fortemente voluto andar via dalla Bora Hansgrohe nello scorso inverno perché...


Un lampo verde a Parigi: Sam Bennett trionfa nella tappa conclusiva del Tour de France, 122 km da Mantes la Jolie a Parigi sugli Champs-Elysèes, chiudendo come meglio non avrebbe potuto la sua grande campagna francese. L'irlandese ha battuto l'iridato...


Tadej POGACAR. 10 e lode. Due Grandi Giri, due podi, un terzo alla Vuelta e una maglia gialla sul podio di Parigi. Tre tappe alla Vuelta e una maglia; tre tappe e tre maglie al Tour. Se non è un...


Grande performance del giovane talento Antonio Tiberi nell'internazionale Trofeo città di San Vendemiano-Trofeo Industria e Commercio prestigiosa gara del calendario UCI Europa Tour di classe 1.2MU. Il giovane romano di Gavignano, 19 anni del team Colpack Ballan, si è imposto...


C'è la firma dell'olandese Danny Van Poppel sull'edizione 2020 della Gooikse Pijl. Il portacolori della Circus Wanty Gobert ha vinto allo sprint precedendo nell'ordine Gerben Thijssen della Lotto Soudal e Arvid De Kleijn della Riwal Securitas). ORDINE D'ARRIVO 1. Danny...


Nacer Bouhanni ritrova la via della vittoria e mette la sua firma sulla 74a edizione del Grand Prix d'Isbergues-Pas-de-Calais, valido come quinta prova della Coppa di Francia. Il portacolori della Team Arkéa-Samsic ha battuto i connazionali Cardis e Dupont con...


Doveva essere una giornata simbolo di ripartenza e così è stato. L’entusiasmo e la passione di oltre 200 cicloamatori e di numerosi campioni del ciclismo bergamasco hanno animato oggi le strade della Valle Seriana che ha ospitata la prima edizione...


Buon momento di Francesco Calì che festeggia la sua quarta vittoria stagionale a Silvella di Cordignano, Treviso, dove gli juniores hanno gareggiato nel classico Giro delle Conche giunto alla 61sima edizione. Il 18enne modenese del team Aspiratori Otelli VTFM Carin...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155