DOPO SEI ANNI, FUMY BEPPU DICE ADDIO ALLA TREK SEGAFREDO

PROFESSIONISTI | 07/11/2019 | 09:07

Dopo sei anni intensi Fumy Beppu lascerà la Trek Segafredo alla fine di questa stagione. Il trentaseienne giapponese ha fatto parte del team statunitense sin dalla sua nascita nel 2014 ed è stato un compagno di squadra prezioso e disinteressato, sempre pronto a lavorare per i compagni di squadra e per la crescita del team.

Un uomo squadra, Beppu, che ha sempre messo al primo posto i suoi compagni, ma di tanto in tanto ha saputo cogliere le sue opportunità. Come accaduto nel 2015, quando ha fatto impazzire i suoi tifosi vincendo il Criterium della Japan Cup, risultato che ha ripetuto nel 2016.

Fumy Beppu chiosa: «Sono molto grato per l'opportunità che la Trek Segafredo mi ha dato e non posso ringraziare abbastanza il team per gli ultimi sei anni. Sono stato nella famiglia Trek sin dall'inizio, quindi non è una decisione facile per me quella di lasciare, ma era tempo che prendessi una nuova direzione per affrontare nuove sfide. Voglio ringraziare tutti i membri del team, tutto lo staff, i compagni di squadra e gli sponsor che mi hanno supportato negli anni. È stato un momento molto speciale in la mia carriera che non dimenticherò mai».

Luca Guercilena, direttore generale di Trek-Segafredo, a sua volta aggiunge: «Fumy è sempre stato un compagno di squadra leale e vogliamo ringraziarlo per questo. Gli auguriamo un futuro brillante per la sua nuova sfida».

ENGLISH VERSION

After six glorious years with Trek-Segafredo, Fumy Beppu will be ending his contract with the USA-registered WorldTour team at the end of the year.
 
Fumy Beppu has been a member of the team since its inauguration in 2014 and has been a selfless and hard-working teammate who has given everything to help the organization grow and succeed over the years.   
 
A devoted team player, Beppu always put his teammates first, but from time to time had his own opportunities.  In 2015, Fumy stole the hearts in Japan by winning the Japan Cup criterium, a feat he repeated in 2016. Two big home wins for a noble teammate.
 
Fumy Beppu: "I am very grateful for the opportunity Trek-Segafredo has given to me and cannot thank the organization enough for the last six years. I have been in the Trek family from the beginning, so it is not an easy decision for me to leave, but it was time for me to take a new direction and new challenges. I want to thank everyone in the team, all the staff, teammates, and sponsors who supported me over the years. It has been a very special time in my career that I will never forget."
 
Luca Guercilena, Trek-Segafredo General Manager: "Fumy always played as a fair and loyal teammate, and we would like to thank him for that. We wish him a bright future on his new challenge."

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Ve ne avevamo già dato contezza: il Giro dovrebbe effettivamente partire da Palermo. Oggi anche l’ottimo Cosimo Cito su “La Repubblica” ha riportato questa nostra anticipazione arricchendola di qualche particolare molto interessante. Intanto lo scambio di Grandi Partenze o Grand...


Grazie all'impegno e alla disponibilità della famiglia di imprenditori Pedron, grande amica del ciclismo, il Reparto di Terapia Intensiva e Patologia Neonatale dell'Azienda Ospedaliera dell'Università di Padova potrà disporre di una preziosa apparecchiatura ad ultrasuoni necessaria a monitorare le funzioni...


La diciasettesima tappa della HTV Cup . la Da Lat - Bao Loc di 110 km - ha visto l'ennesima volata sulle strade del Vietnam ed il successo è andato a Le Nguyet Minh (Ho Chi Minh City - MM...


«Dopo tre mesi di stop, comincio ad accusare l'astinenza da corse, ho bisogno dell'adrenalina da competizione...». Gianni Savio scalpita, non vede l'ora di tornare in ammiraglia, anche se ovviamente in questi mesi di pandemia non è mai stato fermo. «È...


Una storia che profuma d’altri tempi sia per il personaggio a cui si ispira che per quella sorta di dilettantismo - nel senso più puro della parola - che le ruota attorno. La storia è quella dell’Università Saint Augustine di...


Pochi giorni fa, per la precisione il 27 maggio, ha tagliato il traguardo dei suoi primi 50 anni e per l'occasione ha fatto uno strappo alla regola, accettando l'invito di BlaBlaBike che lo ha voluto intervistare: è proprio Michele Bartoli...


Parliamo di Gabriele Landoni, corridore professionista dal 1977 al 1983, passato nella massima categoria all’età di 24 anni essendo nato il 26 marzo 1953. E’ di Cislago, paese in provincia di Varese, ai margini con quelle di Milano e Como,...


Viene da Olbia uno fra i giovani più interessanti della Sardegna. Parliamo di Lorenzo Mura, diciotto anni compiuti, con alle spalle una bella lista di successi dei quali quattro conseguiti nella passata stagione, la prima con gli Juniores. Bicampione...


Sei giugno, dolce sei giugno. Giuseppe Saronni oggi sei giugno 2020 ha buoni motivi per brindare: sono trascorsi esattamente 41 anni dal suo primo trionfo in classifica generale al Giro d’Italia. Lo straordinario campione nel 1979 al Giro vinse maglia...


Ora che possiamo finalmente rimetterci in viaggio e superare in auto i confini regionali, ritorna il desiderio di spostarsi per le vacanze, magari portandoci dietro la nuova bici acquistata anche grazie al Bonus Mobilità. Come trasportare la bici se l’auto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155