FISCO, COSÌ PER SPORT. I CONTROLLI FISCALI NELLE ASSOCIAZIONI

SOCIETA' | 30/09/2019 | 07:49
di Umberto Ceriani

 


L’Amministrazione Finanziaria da ormai alcuni anni ha puntato forte attenzione sugli enti associativi allo scopo dichiarato di scovare chi usufruisce delle agevolazioni connesse al Non Profit non avendone diritto; tra i principali soggetti oggetto di verifica vi sono le Onlus, le Cooperative e le Associazioni o Società Sportive Dilettantistiche.


È stato precisato poche settimane or sono tramite la Circolare 19/2019 da parte dell’Agenzia delle Entrate che è necessario “far emergere la reale capacità contributiva del contribuente, concentrando l’attenzione su concrete situazioni di rischio ed evitando di impegnare risorse in contestazioni di natura essenzialmente formale. Gli Uffici operano un numero di controlli idoneo a supportare l’effetto di deterrenza, nonché il recupero delle agevolazioni illegittimamente fruite, nei confronti dei soggetti che apparentemente si presentano come non profit ma in realtà svolgono vere attività commerciali.”

La fase prodromica alla verifica, allo scopo di effettuare verifiche mirate, è di norma concentrata sull’analisi delle banche dati (registro CONI e successivamente il RUNTS), nonché siti internet e social network degli enti associativi oggetto di controllo.

L’accesso nei locali dove l’ente svolge anche attività commerciale ha luogo anche solo tramite la semplice autorizzazione del Direttore dell’Ufficio oppure del Comandante della Guardia di Finanza competente. Nel caso in cui la sede dell’ente sia presso un domicilio privato si è sempre ritenuto occorresse l’autorizzazione della Procura della Repubblica, anche se parte della dottrina reputa che per via delle modifiche apportate dal D.L. 16/2012 all’art. 52, c. 2, DPR 633/1972  la necessità di tale autorizzazione venga meno.

In occasione delle verifiche sugli enti associativi i funzionari richiedono oltre ai documenti contabili anche e soprattutto quanto segue: atti costitutivi, Mod. EAS, affiliazione CONI nel caso delle ASD/SSD, libro soci, libri verbali ed adunanze sia del Direttivo che dell’Assemblea dei soci, agende, contratti, sponsorizzazioni, regolamenti e così via oltre alla possibilità di effettuare un back up dell’hard disk dei PC presenti. Scopo di tale analisi è la conferma oppure il disconoscimento della natura associativa dell’ente, questo poiché l’applicazione delle agevolazioni fiscali è considerata legittima solo se il sodalizio dimostra l’esistenza di un’effettiva vita sociale ed il rispetto degli adempimenti extra contabili richiesti dalla prassi e dal legislatore come la convocazione delle assemblee, la compilazione del libro soci in seguito all’accettazione della richiesta di iscrizione ecc.

Uno degli ulteriori spunti di verifica sarà l’individuazione del personale presente presso la sede al momento dell’accesso per la verifica dei relativi rapporti di lavoro o volontariato e sarà anche altamente probabile lo svolgimento delle c.d. “interviste” ai soci per analizzare se essi siano al corrente dell’esistenza di un effettivo vincolo associativo oppure se la richiesta di iscrizione sia solo un espediente per usufruire delle agevolazioni. In particolare i funzionari chiederanno se tali soggetti abbiano mai partecipato ad assemblee (in particolare per l’approvazione del rendiconto), se sappiano chi siano gli Organi Direttivi e se abbiano mai partecipato alla loro elezione.

Al fine di individuare se l’associazione abbia svolto attività in nero verrà analizzata la dimensione dell’impianto, il numero dei corsi svolti, il numero degli istruttori inquadrati nonché le ricevute di locazione anche parziale degli impianti sportivi a privati e/o altre associazioni. A fianco a tali indicatori verranno analizzate le spese, in particolare l’ammontare dell’esborso per le singole utenze, per confermare o meno le risultanze contabili.

La panoramica dei controlli che vengono eseguiti è quindi molto ampia ed è necessario che l’ente oggetto di controllo adempia periodicamente agli oneri previsti al fine di poter legittimamente applicare le numerose agevolazioni previste. Inoltre in caso di controlli si raccomanda la massima collaborazione con gli organi preposti.

www.consulenza-associazioni.com

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La figlia d'arte Giorgia Pellizotti ha conquistato il titolo italiano di Ciclocross per donne allieve primo anno. Festeggiata all'arrivo da papà Franco (con un ottimo passato tra i professionisti e attualmente direttore sportivo nella Bahrain Victorious) dalla sorella Mia e...


Elisa Ferri, aretina di San Giovanni Valdarno della Olimpia Valdarnese, si è laureata a Castello Roganzuolo di San Fior, campionessa d'Italia di Ciclocross donne allieve secondo anno. Per la Ferri, nata il 23 ottobre 2007 a Montevarchi, si tratta del...


Davide Toneatti chiude al settimo posto la prova finale della Coppa del Mondo di Ciclocross Under 23. Un risultato importante per il friulano a una settimana dalla sfida iridata in Olanda. L'azzurro dell'Astana Qazaqstan rimane incollato sulle ruote dei migliori...


Bella prestazione di Federica Venturelli in Coppa del Mondo. L'azzurra, della Selle Italia Guerciotti, è quinta sul traguardo di Besancon, Francia, dove stamattina hanno gareggiato le atlete della categoria donne juniores. Una gara condotta fin dalla partenza sulle ruote delle...


Viene da Tirano (Sondrio) la nuova campionessa d'Italia di Ciclocross donne esordienti primo anno. Beatrice Maifrè (foto), tredici anni compiuti pochi giorni fa, valtellinese della Melavì Tirano Bike, ha conquistato il suo primo titolo dopo una brillante stagione caratterizzata anche...


Sfida in famiglia tra i Cingolani ai Campionati Italiani di Ciclocross esordienti secondo anno.Alla fine l'ha spuntata Filippo, 14enne di Senigallia già tricolore esordienti primo anno a Variano di Basiliano nel 2022, che anticipa di 5" il fratello gemello Tommaso...


Riccardo Tofful, tredicenne friulano di Capriva del Friuli, portacolori del Pedale Manzanese, si è laureato campione italiano di Ciclocross della categoria esordienti maschi primo anno. Il giovane nativo di Gorizia, ha preceduto il lombardo Riccardo Longo (Team Serio) di 11"...


Dietro alle transenne della Vuelta a San Juan abbiamo scorto un volto noto, l'ex pistard italo argentino Octavio Dazzan. Stabilitosi a Torino ormai da tempo, è tornato nel suo paese d'origine per seguire i campioni in corsa in questi giorni...


Tra sabbia, tombe preservate, affioramenti di arenaria, dimore storiche e monumenti naturali e artificiali, il Saudi Tour è pronto a vivere la sua terza edizione da domani 30 gennaio a venerdì 3 febbraio. Organizzata da ASO, la corsa si svolgerà...


Il belga Seppe Van Den Boer ha vinto l'ultima prova della Coppa del Mondo di Ciclocross Juniores che si è svolta a Besancon, in Francia. Il vincitore, classe 2005 originario di Elewijt nel Brabante Fiammingo, ha preceduto di 8" il...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach