CHINA II. RIVERA: «QUEST'ANNO SONO CRESCIUTO ANCORA UN PO'». AUDIO

PROFESSIONISTI | 21/09/2019 | 09:58
di Diego Barbera

Ancora una volta la Cina sorride a Kevin Rivera: due anni dopo la tappa&maglia nel Tour of China II 2017 lo scalatore costaricano dell’Androni Giocattoli Sidermec si impone nella frazione regina della corsa cinese. Non è arrivata la leadership, ma il successo è stato netto e impreziosito dalla maglia a pois di migliore scalatore.

Ecco le sue impressioni a caldo, appena prima della premiazione sul podio.

Una bella vittoria in solitaria
«Sì, ma questa vittoria è solo grazie alla squadra, perché i miei compagni mi hanno aiutato sempre. Era da tante tappe che cercavo una gara in salita e la vittoria e loro oggi hanno supportato al meglio me e Munoz. Frapporti ha lavorato molto nell’ultima parte della salita per darmi una mano. Devo ringraziare tutti, questa vittoria è arrivata grazie a loro».

Come è stata la salita?
«È stata difficile e complicata, un po’ strana perché all’inizio si saliva a 35 km/h e tutti sono rimasti in gruppo, c’erano tanti corridori che aspettavano questo arrivo per migliorare la propria classifica generale. Bisognava fare attenzione perché tutti scattavano, ma nessuno riusciva a fare la differenza, era importante aspettare il momento buono. Così, io ho atteso fino all’ultimo chilometro e mezzo, ho attaccato e sono riuscito ad arrivare».

Non è arrivata la maglia gialla, ma comunque hai la soddisfazione di quella a pois
«Ho dato tutto quello che avevo. Non sono riuscito a prendere la maglia gialla, ma in squadra ora abbiamo quella blu a punti con Benfatto e quella mia a pois e cerchiamo domani di portarle a casa».

Facendo un bilancio di fine stagione, come è andato quest’anno?
«Credo bene, sono cresciuto ancora un po’, ho avuto la possibilità di correre più nel World Tour e credo che alla fine sia andato tutto bene».


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

  Nel retrobottega delle performance dei ciclisti e delle strategie dei direttori sportivi, nella vita quotidiana di un team, ci sono personaggi che fanno un lavoro fondamentale senza finire sotto i riflettori, mettendoci tanta passione quanta ce ne mettono direttori...


Dai Giochi Olimpici di Rio 2016 è tornata con una medaglia di bronzo al col­lo. Nell’anno di Tokyo 2020 Elisa Longo Borghini si conferma la leader della Nazionale Italiana femminile, che an­cora una volta scommetterà sulla scalatrice di Ornavasso. A...


Mancano poco meno di due mesi alla Milano-Sanremo e la preparazione per i corridori procede tra allenamenti, ritiri in altura, e le prime gare, nelle quali affineranno la condizione in vista delle grandi classiche di primavera. Anche noi di cyclissime.com...


I carichi intensi di lavoro effettuati in questo periodo della stagione richiedono una alimentazione estremamente bilanciata e completa, ma spesso è opportuno inserire nella propria dieta una integrazione proteica adeguata per sostenere al 100% la muscolatura. Ebbene sì, la massa...


Di nome fa Elia, di cognome Alessio. Di Rosà, classe 2001, Vicentino come Giovanni Battaglin, Marino Basso, Cleto Maule, Imerio Massignan, Davide Rebellin e altri campioni, Elia sale per la prima volta in bici all'età di 10 anni: «Ho seguito...


La più classica delle furbate all'italiana... ma andiamo per gradi. Parliamo di un oggetto venduto come bicicletta elettrica, un fenomenale strumento di mobilità che non necessita di casco ed assicurazione. Fino a qui tutto corretto.. se non fosse che il...


Sarà un Giro del Belvedere all’insegna della tradizione quello che andrà in scena il lunedì di Pasquetta, 13 aprile 2020. Considerata una delle classiche di riferimento del calendario internazionale U23, la corsa trevigiana, in termini di percorso, manterrà anche quest’anno le caratteristiche che...


La EvoPro Racing e l'Irlanda accolgono Peter Cevini. Classe 1991 di Casteggio (Pavia), è un corridore completo e versatile, che fa delle fughe il terreno ideale in cui esprimersi. Dopo due anni allo Speeder Cycling Team in Svizzera e altri...


Da quest’anno gli atleti del Team Beltrami TSA – Marchiol pedaleranno su selle Repente, brand vicentino che equipaggerà le bici Argon18 della squadra Continental veneto-emiliana, attesa da un calendario che la vedrà gareggiare in alcune tra le più prestigiose competizioni professionistiche del calendario...


  Giovedì 30 gennaio alle 20.30, presso l’Auditorium Arcangelo Corelli di Fusignano, si svolgerà il Gran Galà del ciclismo durante il quale il Comune di Fusignano consegnerà il “Premio Caveja… una vita per il ciclismo” a Gianni Bugno, grande professionista...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155