LEFEVERE ATTACCA: «DOVREMMO BOICOTTARE LA STAFFETTA MISTA»

MONDIALI | 20/09/2019 | 10:21

Patrick Lefevere, CEO della Deceuninck-Quick Step, non è solito lesinare critiche ai vertici dell’UCI e sferra un altro attacco pesante alla vigilia della prima cronosquadre a staffetta mondiale. In una intervista concessa a Het Nieuwsblad il manager belga attacca: «Se dipendesse da me, boicotterei questo evento. La cronometro a squadre è una disciplina meravigliosa e non lo dico solo perché siamo diventati quattro volte campioni del mondo. È stato un evento prestigioso, nel quale i migliori team hanno tutti schierato i loro migliori specialisti. Era un evento importante anche per i costruttori di biciclette e ora l'UCI ce lo toglie. La cronometro staffetta che la sostituisce? Ma di cosa stiamo parlando? Dal punto di vista agonistico sarà una noia, l’Olanda vincerà con un vantaggio di cinque minuti. E non ci saranno certo i migliori ciclisti al via, quasi tutte le federazioni stanno facendo fatica ad allestire una squadra decente. L'UCI pensa che l'evento crescerà, io non la penso così».

E poi il manager della Deceuninck-Quick Step lancia una provocazione ai team che, come il suo, fanno parte di Velon: «Non dovremmo autorizzare i nostri corridori a disputare questo evento, anzi in futuro dovremmo organizzare nella stessa giornata il mondiale della cronometro a squadre. Viviani correrà? Certo, vuole farlo perché potrà correre con la sua ragazza Elena Cecchini e lo capisco. Ma non lascerà in anticipo il Giro della Slovacchia: l’ultima tappa è in programma sabato, la staffetta mista domenica, deve solo assicurarsi di arrivare in tempo».

In tutto questo, Lefevere sottolinea come la sua posizione non vuol essere in antitesi alla crescita del ciclismo femminile: «Io sono per il ciclismo femminile. È vero che la Deceuninck-Quick Step non ha una squadra femminile, ma abiamo sponsorizzato la Experza-Footlogix, la squadra femminile di Christel Herremans. Chi dice che non faccio nulla per il ciclismo femminile sbaglia».

Copyright © TBW
COMMENTI
beh..
20 settembre 2019 15:34 berto
come dargli torto!!!

Mah...
20 settembre 2019 16:43 andy48
L'UCI sta trasformando il ciclismo in un circo, creando ogni anno nuove discipline che annacquano l'identita' di questo sport storico

Surplace
20 settembre 2019 18:36 nikko
che ne dite anche della maglia iridata di...surplace.....

ricordate "giochi senza frontiere?"
20 settembre 2019 23:23 pickett
Stanno trasformando i Mondiali in qualcosa di simile.I giornalisti che amano il ciclismo dovrebbero rifiutarsi anche solo di riportare l'ordine d'arrivo di questa cretinata di staffetta.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Una cronometro di altissimo livello oggi a Imola, con l’oro conquistato da Filippo Ganna, mentre l’argento è andato ad un deluso Wout van Aert, che sperava di vincere la maglia iridata. «Non potevo andare meglio oggi. Al momento c'è ancora...


Vento forte su Imola, fortissimo, esagerato. E la struttura del traguardo mondiale non regge la violenza degli agenti atmosferici, si abbatte, si accartoccia su se stessa. Per fortuna nessun addetto ai lavori è rimasto ferito nel crollo. Un vero e...


Un oro è per sempre ma quello di Filippo Ganna è un oro speciale, è il primo che l’Italia vince nella cronometro iridata. Lo scorso anno il ragazzo di Verbania aveva conquistato il bronzo nello York Shire e, meglio di...


Dopo la vittoria all’Europeo, lo svizzero Stefan Küng è salito anche sul podio mondiale. Voleva la medaglia più preziosa, ma ha dovuto fare i conti con uno straordinario Filippo Ganna e con un altrettanto forte belga Wout...


Amore Infinito è lo slogan che da alcuni anni accompagna il Giro d'Italia e la Vini Zabù KTM, innamorata della Corsa Rosa, peresenta la selezione per quello che è il suo ritorno a due anni di distanza dall'ultima volta.BEVILACQUA SIMONE...


L'UCI  ha ufficializzato oggi il calendario della stagione su strada 2021. Sulla carta tutte le gare tornano nella loro sede naturale e la speranza è che la pandemia consenta davvero di ritrovare la regolarità della stagione. Una considerazione, mancano alcune...


Sono sei gli appuntamenti internazionali del calendario femminile italiano 2021. Da segnalare che non appare il Giro dell'Emilia mentre c'è il Gran Premio Beghelli, che quest'anno non si è disputato, e la novità della Tre Valli Varesine a fine stagione,...


Filippo Ganna scrive una grande pagina di storia del ciclismo italiano: mai un azzurro era riuscito a conquistare la maglia iridata nella prova a cronometro. Il gigante verbanese c'è riuscito a Imola, sulle strade di casa ha avuto la meglio...


Si dice sempre che i ciclisti siano degli eroi e non sono parole vane. L'ultimo esempio ce l'ha regalato Chloe Dygert che questa mattina ha posato sui social: «Quando sono caduta ho pensato: se recupero la bici posso ancora vincere?...


Una diversità funzionale, qualunque essa sia, non impedisce a nessuno di praticare uno sport meraviglioso come il ciclismo. Da qui nasce Idemticos, il nuovo progetto con cui la Fondazione Contador, grazie alla decisiva collaborazione di Cofidis, vuole promuovere l'attività ciclistica...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155