TOUR OF CHINA: TAPPE E PERCORSO DELL'EDIZIONE 2019

PROFESSIONISTI | 07/09/2019 | 11:50
di Diego Barbera

È scattato oggi dalla Mongolia Interna il Tour of China che come al solito si diverà in prima e seconda parte con classifiche separate. Dal 7 al 15 settembre le prime sei tappe con una cronometro e circuiti adatti ai velocisti, dal 17 al 22 settembre altre sei frazioni più impegnative (soprattutto le due finali) e un'altra prova contro il tempo. Scopriamone di più.

Tour of China I 2019

Dopo la prima tappa in altura nella Mongolia Interna si passa subito a una cronometro (tutta oltre i 1500 metri sul livello del mare) corta, ma che potrebbe decidere la classifica generale della prima parte della competizione. Ci si trasferisce nei dintorni di Pechino con il primo “viaggio in bus” caratteristico di questa corsa per affrontare la terza tappa a Huangshi con due circuiti che sorrideranno ai velocisti. La quarta tappa sarà attorno al lago orientale di Zhijang. Secondo giorno di trasferimento per muoversi nella provincia di Hunan nel cuore della Cina dove si correranno le frazioni finali del TOC I. Quinta tappa col circuito di Nanxian completamente piatto e sesta con Yongzhou (dopo un altro giorno sul bus, 9 ore) altrettanto poco difficile.

Il riepilogo:

7 settembre - 1a tappa › Yodaokou - Yodaokou - 96 km

8 settembre - 2a tappa › Chengde Yongqian cronometro individuale - 7,8 km

9 settembre - trasferimento

10 settembre - 3a tappa - Huangshi › Huangshi  - 138,6 km

11 settembre - 4a tappa - Zhijiang › Zhijiang - 156,5 km

12 settembre - 5a tappa - Nanxian › Nanxian - 116 km

13 settembre - trasferimento

14 settembre - 6a tappa - Ningyuan › Jiuyi Mountain National Forest Park - 131,8 km

15 settembre - giorno di riposo

Tour of China II 2019

Seconda parte molto più interessante. Si parte con un cronoprologo di appena 5,2 km attorno al villaggio di Hewan e si prosegue con i 141,3 km della tappa di Jianghua per velocisti. Giorno di trasferimento infinito di 760 km verso Anshun teatro della terza prova tutta oltre i 1100 metri sul livello del mare ma senza troppe asperità. Altri 720 km di trasferimento verso nord per raggiungere Ya’an nello Sicuan e non lontano dal Tibet dove si deciderà la classifica con la penultima frazione con arrivo di prima categoria fino a 1167 metri sul livello del mare (vedi altimetria). Si terminerà in volata attraverso le piantagioni di tè.

16 settembre - prologo - Jianghua cronometro individuale - 5,2 km

17 settembre - 1a tappa - Jianghua Centian River - 141,3 km

18 settembre - trasferimento

19 settembre - 2a tappa - Anshun › Anshun - 127,8 km

20 settembre - trasferimento

21 settembre - 3a tappa - Ya'an Mengding - 104,7 km

22 settembre - 3a tappa - Ya'an Mengding - 91,2 km

Seguite il Tour of China su TuttoBiciWeb con (dalla quinta tappa della prima parte) il reportage dal posto con interviste e curiosità direttamente dalla corsa.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Richard Carapaz ritrova la strada della vittoria e conquista allo sprint il successo nella terza tappa del Giro di Polonia battendo Diego Ulissi. Terzo posto per il francese Rudy Molard, quarto per il danese Fuglsang, quinto per l'olandese Keldermann. Carapaz...


Patrick Lefevere è arrivato a Milano per guidare il suo team domani alla Sanremo ed è tornato a parlare di Fabio Jakobsen e della sua caduta in una intervista concessa a Sporza.be. «La mia rabbia si è un po’ sbollita,...


Andrea Bagioli, neoprofessionista valtellinese della deceuninck Quick Step, ha vinto allo sprint la prima tappa del Tour de l'Ain, la Montréal-la-Cluse-Ceyzeriat di 139, 5 km, regolando allo sprint Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) e Stefan Bissegger (Suisse).   ORDINE D'ARRIVO 1...


Dopo un inizio di estate con il sereno, sui Campionati del mondo di ciclismo in Svizzera si stanno accumulando nuove nuvole, che all'orizzonte appaiono sempre più nere. Il motivo? A preoccupare gli organizzatori sono le restrizioni anti Covid attualmente...


Fabio Jakobsen è stato risvegliato dal coma farmacologico in cui era stato posto mercoledì subito dpo la caduta al Giro di Polonia. Le sue condizioni vengono giudicate «buone» secondo quanto riporta un tweet dell’organizzazione di corsa. Ore 14.40. Il Pubblico...


  Che cos’è veramente la Milano-Sanremo? È una corsa, è una delle classiche, è la leggenda, ma forse è molto di più. È un sogno, uno di quelli che si esprimono da bambini, in sella ad una bici o incollati...


L’organizzatore di CI2020 dice la sua sulle caratteristiche del nuovo Campione. Perché accontentarsi di un nome? Come ha ricordato Filippo Pozzato, il percorso di CI2020 non è stato studiato per un solo tipo di ciclista. Quindi può non bastare essere super...


La Milano-Sanremo è tradizionalmente una gara per velocisti potenti o per uomini da azione solitaria, il caldo e un percorso che sfiora i 300 km potrebbero riservare sorprese o al contrario favorire una volata se i big non riuscissero a...


Andrea Pasqualon è pronto a guidare la sua Circus Wanty Gobert sulle strade della Classicissima: «La Milano-Sanremo è un evento speciale per tutti gli italiani, perché fa davvero parte della storia del nostro Paese. Inoltre, non ci sono molte classiche...


La stagione 2020 della Iseo Serrature Rime Carnovali riprenderà in questo weekend grazie alla due giorni del Monferrato che vedrà i ragazzi diretti da Mario Chiesa e Daniele Calosso impegnati a Fubine (Al).Sabato saranno in gara Matteo Furlan, Mattia Pellizzer, Luca Regalli,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155