GP POLVERINI. LA PRIMA DI ALEX TOLIO NELLA NOTTURNA DI LEVANE

DILETTANTI | 31/07/2019 | 07:40
di Antonio Mannori

Una gara unica per i dilettanti Elite Under 23 in Toscana, che prende il via nel tardo pomeriggio alla luce del sole (ore 19,15) e che si conclude nella tarda serata alla luce dei riflettori. La semi-notturna di Levan, valevole per l’undicesimo Gran Premio Polverini Arredamenti-G.P. Coop Levane organizzata dalla Fracor International è stata firmata quest’anno dal giovane Alex Tolio, della Zalf Euromobil Desirèe Fior al suo primo anno come Under 23 ed alla sua prima vittoria stagionale qui in Toscana. Una vittoria colta per distacco grazie all’allungo durante i giri del circuito valdarnese con un vantaggio che è aumentato progressivamente in quella che alla fine è diventata una vera e propria passerella. Nel finale a completare il successo dello squadrone veneto, il secondo posto del suo compagno di squadra Abenante uscito a sua volta dal gruppo per cogliere la medaglia d’argento, quindi altri tre atleti della formazione di Conegliano Veneto (Zanoncello, Landi e Baseggio) in quarta, quinta e sesta posizione. La terza piazza invece è stata conquista dal pistoiese Federico Molini della Mastromarco Sensi Nibali TLC, uscito anch’egli nel finale dal ridotto gruppo di rimasti in gara per anticipare la volata. Una gara per passisti-veloci questa di Levane, ma stavolta a vincere è stato un giovane ritenuto ottimo scalatore con un passato da juniores che lo vide tre volte a segno nel 2018.

Ottantotto i corridori in gara di 119 iscritti, che prima hanno percorso per tre volte un circuito ondulato di una ventina di chilometri e quindi sono entrati sul circuito paesano di Levane, dando vita a una vera e propria spettacolare kermesse con ben 40 giri da percorrere.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Alex Tolio (Zalf Euromobil Desirèe Fior) Km 135, in 3h21’59”, media Km 41,558;  2)Pasquale Abenante (Zalf Euromobil Desirèe Fior) a 33”; 3)Federico Molini (Mastromarco Sensi Nibali TLC) a 1’10”; 4)Enrico Zanoncello (Zalf Euromobil Desirèe Fior) a 1’21”; 5)Marco Landi (Zalf Euromobil Desirèe Fior); 6)Matteo Baseggio (Zalf Euromobil Desirèe Fior); 7)Daniele Cazzola (Viris Vigevano); 8)Davide Masi (Mastromarco Sensi Nibali TLC); 9)Charly Petelin (Northwave-Cofiloc); 10)Manuel Pesci (Team Malmantile La Seggiola).

Iscritti 119, partiti 88, arrivati 32.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Matteo Montaguti è stato uno dei protagonisti della giornata della Bici al Chiodo: «Dico sempre che non ho appeso la bici ma il numero, quindi è giusto che io riceva il Premio alla Carriera che non quello della Bici al...


Rinaldo Nocentini ha ricevuto stamane il premio Bici al Chiodo e ne abbiamo approfittato per fare due chiacchiere con lui sulla sua “nuova vita”. «Sono felice di aver preso questa decisione. Ci stavo pensando già da un paio d’anni, poi...


Anche Moreno Moser è stato omaggiato con un Premio alla Carriera durante la grande festa de La Bici al chiodo: «Fa un effetto strano essere qui, mi rendo conto che sarà una delle ultime manifestazioni di questo genere alle quali...


Caleb Ewan vince la prima volata dell'anno: l'australiano delal Lotto Soudal ha conquistato il successo nel Criterium del Tour Down Under, tradizionale "aperitivo" della corsa a tappe che scatterà martedì. Ewan ha battuto sul traguardo di Adelaide Elia Viviani e...


Scansione in 3D per i ciclisti, è questa l'attività in cui sono impegnati il tedesco Tony Martin e il tecnico della Lotto Visma durante una fase del training camp. A cosa serve? E' un lavoro che viene effettuato per riprodurre...


Nel 2019 ha vinto di tutto e di più sull’ammiraglia della Deceuninck Quick Step (70 corse di alto e altissimo livello). E ha bissato il successo del 2016 vincendo l’Oscar tuttoBICI come miglior direttore sportivo dell’anno. Stiamo parlando di Davide...


Con una volata lunga e potente, Simona Frapporti reagala all'Italia femminile il primo successo della stagione. La portacolori della Bepink ha vinto ad Adelaide la quarta e ultima tappa del Tour Down Under. Il successo finale nella corsa australiana è...


Più che un semplice segnale d’allarme, è un grido, una sirena, una campana a martello. Il doping torna ad affacciarsi nel mondo del grande ciclismo: lo scorso anno sono stati 32 di positività tra i corridori di alto livello, contro...


  E’ un desiderio, un’innocenza, o forse un’illusione. E’ un’atarassia, un’allegria, o forse un’assenza. E’ un traguardo, una meta, o forse un viaggio. E’ uno stato d’animo, un modo d’essere, o forse un’opera d’arte. La felicità è un amore, una...


Il neozelandese Dylan Kennett della St George Continental Cycling Team ha vinto allo sprint la tappa conclusiva della New Zealand Classic. La vittoria finale è andata all'australiano Rylee Field del Team Bridgelane. ORDINE D'ARRIVO 1 Dylan Kennett (NZl) St George...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155