VIVIANI. «ERA L'OBIETTIVO, ORA HO CHIUSO IL CERCHIO»

TOUR DE FRANCE | 09/07/2019 | 17:08
di Guido La Marca

Elia Viviani mantiene il sangue freddo anche subito dopo il traguardo: «Ho avuto un momento difficile solo al Giro in questa stagione, ma sono tornato a casa e sono riuscito a staccare, concentrandomi su un nuovo obiettivo. Vincere una tappa al Tour era il grande obiettivo della stagione. Ho sbagliato la prima volata di Bruxelles, è stato un mio errore, ma una giornata come ieri ha cambiato marcia a tutto il team - ha spiegato l'ex campione d'Italia al suo nono centro il un Grande Giro -. Oggi eravamo concentrati per il finale, Morkov e Max Richeze hanno fatto un lavoro strepitoso, io ero concentrato a restare solo alla ruota di Richeze. Quando è partito Kristoff per anticipare, Max mi ha aperto la porta alle transenne e non mi sono più fermato».

Lungo l'elenco delle dediche: «In Italia, la dedica è per Elena e la mia famiglia, perché sono loro che condividono con me le gioie e i dolori, le fatiche e mi danno la forza per raggiungere questi traguardi. Mamma e papà erano sulla linea del traguardo, direi che hanno fatto bene a restare qualche giorno in più... In Belgio la dedica è per il team: come avete visto, sono stati perfetti e questo successo lo voglio condividere con loro».

Infine una promessa «Ho chiuso il cerchio vincendo al Tour dopo aver conquistatto tappe al Giro e alla Vuelta. Adesso vediamo di continuare in questa direzione e di fare ancora bene in questa Grande Boucle».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Correre da capitano è tutta un'altra storia. Lo sa bene Marco Benfatto, che con una nuova maglia e nuove responsabilità, ha iniziato l'anno forte in Argentina. Salire sul podio con un velocista affermato e vincente come Fernando Gaviria dà fiducia...


Fernando Gaviria non tradisce la tradizione: il colombiano del Team UAE Emirates conquista il successo nella seconda tappa della Vuelta a San Juan cogliendo la sua sesta vittoria in terra di Argentina (la 41esima in carriera) e centrando il trionfo...


Nel nuovo velodromo di Londra, inaugurato proprio in quell’Olimpiade del 2012, c’era sempre il pienone. ‘Fortunato lei che può entrare: qui non si trova un biglietto neanche a pagarlo il doppio’, dicevano i passeggeri dei mezzi pubblici ai giornalisti accreditati...


Per i Campionati Mondiali di Ciclocross, in programma a Duebendorf in Svizzera il prossimo fine settimana sono stati convocati dal Coordinatore Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione del Commissario Tecnico Scotti Fausto, i sotto elencati atleti: AGOSTINACCHIO FILIPPO - ASD...


Si chiama Rezzesi Macofin Reartu la nuova squadra diretta da Olivano Locatelli. Il team, che si può considerare una costola della Fortebraccio da Montone, ha fissato la propria sede operativa a Città di Castello, nel Perugino, e si presenterà al...


Arrivano le wildcard anche per l’Amstel Gold Race: la Total Direct Energie, ammessa di diritto, ha rinunciato a prendere parte alla corsa liberando così un posto. Al fianco della Circus Wanty, altra formazione ammessa di diritto, gli organizzatori hanno chiamato...


«Volere è potere». All’Oliva Nova Beach & Golf Resort, a metà strada tra Valencia e Alicante, si respira a pieni polmoni lo slogan della Kometa-Xstra, la  struttura della Fondazione Contador, nata nel 2013 come squadra junior ed entrata nel professionismo...


Giornata speciale per Giovanni Aleotti, l'azzurro del Cycling Team Friuli che nel 2019 ha conquistato uno straordinario secondo posto al Tour de l'Avenir, in visita alla Pinarello dove ha ricevuto dalle mani di Fausto Pinarello la nuova F12 equipaggiata con il gruppo Campagnolo EPS Super Record data in dotazione agli atleti...


Parli di ciclismo, parli di Ungheria. No, non è così, ovviamente. Ma mai dire mai. Per adesso si parla di suggestioni e prospettive, chiaro, ma la partenza del prossimo Giro d’Italia testimonia in un certo senso la crescita del Paese...


Nella giornata conclusa arriva la seconda medaglia per l'Italia in questa trasferta oltre oceano, dopo l’argento del trenino azzurro di Villa: è Letizia Paternoster a salire sul secondo gradino del podio nell'Omnium a Milton. L’azzurra si piega solo alla scatenata...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155