TEAM INEOS, PER IL GIRO SI PUNTA SUI GIOVANI

PROFESSIONISTI | 07/05/2019 | 12:08

Il Team Ineos scioglie i dubbi e annuncia la sua formazione per il Giro d'Italia, una squadra priva di grandi nomi e imperniata su giovani talenti emergenti. In corsa i leader designati saranno il russo Pavel Sivakov ed il britannico Tao Geoghegan Hart, vale a dire le due rivelazioni del recente Tour of the Alps. Al llro fianco lo scalatore irlandese Eddie Dunbar, i colombiani Sebastian Henao e Ivan Sosa, il solido tedesco Christian Knees, l'ecuadoriano Jhonatan Narvaez ed il nostro Salvatore Puccio che, insieme a Knees, avrà il compito di "guidare" i talenti più giovani.

Copyright © TBW
COMMENTI
Magari....
7 maggio 2019 12:43 geo
Va a finire che vincono il Giro con le seconde linee

speriamo d no!
7 maggio 2019 13:04 ConteGazza
cmq sembra che Sivakov sia molto molto forte e il futuro nn tanto lontano sia suo per i GTs

Bernal
7 maggio 2019 14:31 MARcNETT
davo per scontato corressero in suo appoggio, evidentemente al tour vogliono distruggere tuttocon lo squadrone che metteranno in campo.

Sempre peggio.
7 maggio 2019 19:06 Bastiano
Va bene che il Team, ha le seconde linee che sono migliori di tante prime linee di altri team ma, appare chiaro che loro il Giro lo fanno, solo per far allenare i loro giovani terribili.

Ivan Sosa
7 maggio 2019 21:30 IngZanatta
Ivan Sosa sarà sicuramente protagonista in montagna

Mah
8 maggio 2019 10:16 Ruggero
Quindi Moscon non fa nemmeno il Giro, temo che si sia incanalato sulle orme di un suo conterraneo........

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

“Non ho mai visto tanta gente come a Parigi alla partenza del Tour del 1947. Migliaia e migliaia di pesone esaltate, lungo le strade. Il Tour ci aveva fatto dimenticare la guerra». È questo l’incipit della splendida intervista che Philippe...


  Gianni Sartori era un uomo-cannone: specialista nel chilometro da fermo. Adesso è un cicloviaggiatore a chilometraggio illimitato. Questo suo ritratto era rimasto nel cassetto. Il chilometro da fermo. Una guerra lampo, ma a pedali. Tutto e subito, senza respiro,...


Dario Igor Belletta è l'astro nascente del ciclismo milanese. E' del 2004, ha 16 anni, è di Arluno, il paese dell'ex professionista Carlo Marino Bianchi che oggi gestisce una edicola in centro. E' figlio di Serse: il papà si chiama...


Si avvicina il secondo appuntamento con i corridori della Israel Start Up Nation: pedalare tutti insieme per divertiri e al tempo stesso fare del bene. Il primo appuntamento - su rullo interattivo e programma Zwift - la scorsa settimana ha...


Alessia Piccolo è donna di ciclismo. Amministratore delegato di Alé Cycling e presidente del team Alé BTC Ljubljana, anche lui cone tutti è costretta ad accontentarsi dei rulli per dare sfogo alla sua passione ciclistica. E con la fantasia sempre...


Come noto, i recenti provvedimenti del Governo che impongono misure e limitazioni allo scopo di combattere la diffusione del Covid-19, hanno altresì stabilito “proroghe della validità dei documenti amministrativi”, in considerazione che molti uffici pubblici, causa lo stato di...


Un po' come quando continui a mangiare troppo cioccolato e poi ti escono tante belle macchie sulla pelle perchè il tuo corpo non ne può più.. la stessa cosa è successa a Mikel Landa, ma qui non parliamo di cioccolata...


La cinquantesima edizione della granfondo internazionale di cicloturismo Nove Colli si correrà il 23 maggio 2021. Nonostante fosse già tutto pronto, è questa la sofferta, ma inevitabile, decisione presa dal comitato organizzatore a causa del virus covid-19 che ha pietrificato...


Arriva dalla Germania la conferma di un'altra gara cancellata: si tratta della Rund um Köln che era in programma per il 14 giugno. Niente edizione 2020 ma appuntamento al 2021. «Di fronte alla pandemia che stiamo cercando di superare, meglio...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155