COPPI PER SEMPRE, UN CALEIDOSCOPIO DI EMOZIONI

LIBRI | 15/03/2019 | 07:52

Fausto Coppi, un “mito” del ciclismo – e non solo – è rappresentato in tutte le sue immagini ciclistiche, familiari e d’ambiente nella documentatissima pubblicazione, circa 550 pagine, con l’azzeccato titolo “COPPI per sempre”.
E’ una sorta di “opera omnia”, una “summa” del campionissimo di Castellania che è ricordato in questo 2019 in occasione della ricorrenza del centenario della nascita, visto in luce e controluce.

E’ firmato, a quattro mani, da Auro Bulbarelli – figura ben nota nel ciclismo, attuale direttore di Raisport – e dal versiliese Giampiero Petrucci, geologo nella vita ma appassionato, attento, instancabile ricercatore dei protagonisti del ciclismo, d’ogni ordine, epoca e grado, sia a livello nazionale, sia internazionale, che ha firmato varie, e sempre apprezzate e apprezzabili, pubblicazioni di carattere ciclistico storico e statistico.

l risultato finale del lungo lavoro certosino, accurato, paziente e d’intelligente passione, dalle fasi di ricerca e documentazione a più ampio raggio e alla successiva, difficile - talvolta dura e perfino “dolorosa” - selezione, condotto per anni dagli autori, ha coronato e premiato l’impegno profuso con la realizzazione di una pubblicazione che compendia, interpreta con sagacia, valorizza, testimonia e “fissa” con la gran messe d’immagini accompagnate da incisive didascalie – o “diciture”, come soleva dire il grande Mario Fossati - un sentimento di grande affetto e costante ricordo che sempre s’accompagna alla, purtroppo breve, troppo breve, vita del “campionissimo” per antonomasia e definizione.

La pubblicazione, curata anche in tutti i dettagli tecnici, con l’utilizzo per la stampa di un tipo di carta porosa che ottimizza la resa delle immagini proposte, sia in bianco nero, sia a colori, evitando riflessi o effetti di disturbo, è un continuo succedersi d’immagini conosciute e di “chicche” d’ogni tipo, pagina dopo pagina, proposte con impaginazione grafica piacevole e curata.

E’ un caleidoscopio rutilante, quasi una lunga sequenza cinematografica, da istituto Luce, anche con l’apporto del colore, che rappresenta, in sequenza cronologica e compiuta, con immagini e parole, tutto l’arco della vita del “grande airone” in sella e giù di sella.

La prefazione è di Eddy Merckx mentre è tratto da uno scritto di Gianni Brera un breve ma illuminante contributo di ricordo.

“COPPI per sempre”, edito da Gribaudo nel novembre 2018, è disponibile nelle librerie con la seconda edizione. La prima è andata esaurita in breve tempo.
Per ogni informazione: info@gribaudo.it www.gribaudo.it

g.f.

Copyright © TBW
COMMENTI
Un gran bel volume...
15 marzo 2019 11:03 canepari
Il sottotitolo di "Coppi per sempre" recita: “il più completo racconto per immagini mai realizzato sul Campionissimo”. Vero, sottoscrivo, confermo al 100%. Al suo confronto il datato e ricercato foto racconto/supplemento “Campione Inobliable”, marzo 1960 dello Sport Illustrato è roba da fotoromanzo di archeologia ciclistica. Il pur apprezzato e sentimentale “Il Nostro Coppi” edito a Tortona nel 2010 è “rudimentale”. Perfino un libro cult come “il Campionissimo”, 1967, di Vincenzo Ledonne nella sua completezza, è incompleto e infarcito di pressapochismi. Da ora in poi chi vorrà confrontarsi con il “dio Fausto” dovrà fare i conti con questo monumentale lavoro. E questo perché? Perché si tratta di un libro, come dicono bene gli autori nella postfazione, frutto di un lavoro di gruppo e di una missione di archeologia che ha portato al ritrovamento di reperti e documenti considerati perduti per sempre. Un ringraziamento, quindi va anche a chi, disinteressatamente, ha fornito ai due “registi” che hanno firmato l’opera, testimonianze e materiale esclusivo che l’amore per il Campionissimo ha conservato per decenni anche di generazione in generazione. Da Amedeo Marzaioli a Roberto Bergaglio, da Carmine Castellano a Giuseppe Figini, da Giordano Cioli a Marino Vigna, solo per citare i primi che mi vengono in mente.... D’altronde una massa di dati, fotogrammi e sensazioni simili non appartengono a chi le mette a disposizione, non appartengono agli autori che così autorevolmente le assemblano, ma appartengono a TUTTO IL POPOLO COPPIANO che vive e resiste nonostante l’ignoranza e la approssimativa avanzata dei social e di chi scrive a chiamata. Questo libro è il libro di tutti coloro che a distanza di tanti anni portano nel cuore l’immagine di un corridore, e di tutti coloro che, per impossibili verità anagrafiche, venerano il ritratto fantastico di un cavaliere biancoceleste che solca per sempre le sterminate praterie dei Campi Elisi.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Ci risiamo. Ancora una volta un caso di doping alla Vuelta a San Juan. Stavolta è l'argentino Daniel Zamora ad essere stato temporaneamente sospeso dall'UCI in seguito alla presenza di tracce di EPO nelle sue urine. È un cosiddetto risultato...


  Una serata piacevole nel salone polivalente della Parrocchia di Casale di Prato promossa dalla società calcistica C.F. 2001 con un bel campione di ciclismo come Andrea Tafi, che a 52 anni continua a pedalare, anche se il sogno di...


Cinque giorni di fuoco tra Emilia e Romagna attendono la Neri Sottoli - Selle Italia - KTM di Francesco Frassi e Luca Scinto che da domani dirigeranno la squadra per la Settimana Internazionale Coppi & Bartali. Cinque le frazioni in...


Non da oggi, e forse già da troppo tempo, diverse sono le province, regioni e comuni, che per concedere l’autorizzazione allo svolgimento delle gare ciclistiche, pretendono in cambio una liberatoria firmata dall’organizzatore dove, oltre a confermare di aver preso visione...


La Sanremo non è andata come aveva sognato, ma Elia Viviani si mantiene ampiamente al comando della classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Vittoria. Il veronoese della Deceuninck Quick Step, che domenica andrà a caccia di rivincite nella Gand-Wevelgem, conserva un...


  Una bici per Raisi. Ne avevamo scritto 15 mesi fa proprio qui, su Tuttobiciweb. Una bici da corsa per un ruandese di Kigali – Raisi, appunto – appassionatissimo di ciclismo, di identità imprecisa, di età misteriosa, povero e senza...


Alla vigilia della “Classicissima”, una delle gare più emozionanti e spettacolari del calendario internazionale, primo grande appuntamento nella stagione delle due ruote, la grande famiglia del ciclismo si è ritrovata a Milano per un’occasione speciale, una di quelle circostanze in...


Castellania, il paese natale di Fausto e Serse Coppi sulle colline tortonesi in provincia di Alessandria, cambia nome in 'Castellania Coppi'. La decisione, in onore del campionissimo, avviene nel centenario della nascita di Fausto Coppi. Lo ha deciso il Consiglio...


  Ieri, lunedì 25 marzo 2019, si sono svolti a Rozzano, grosso centro attaccato a Milano, nella zona sud, i funerali di Mario Radaelli, 84 anni, milanese nato in zona piazzale Loreto, scomparso nel fine settimana dopo breve malattia. Persona...


Se sull’arrivo di via Roma abbiamo assistito alla vittoria in volata di un grandissimo Julian Alaphilippe su un gruppo di attaccanti, un epilogo analogo si è consumato sull’arrivo virtuale della prima prova del Cyclissime Game. Nei panni di Alaphilippe, Martino...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy