COPPI PER SEMPRE, UN CALEIDOSCOPIO DI EMOZIONI

LIBRI | 15/03/2019 | 07:52

Fausto Coppi, un “mito” del ciclismo – e non solo – è rappresentato in tutte le sue immagini ciclistiche, familiari e d’ambiente nella documentatissima pubblicazione, circa 550 pagine, con l’azzeccato titolo “COPPI per sempre”.
E’ una sorta di “opera omnia”, una “summa” del campionissimo di Castellania che è ricordato in questo 2019 in occasione della ricorrenza del centenario della nascita, visto in luce e controluce.

E’ firmato, a quattro mani, da Auro Bulbarelli – figura ben nota nel ciclismo, attuale direttore di Raisport – e dal versiliese Giampiero Petrucci, geologo nella vita ma appassionato, attento, instancabile ricercatore dei protagonisti del ciclismo, d’ogni ordine, epoca e grado, sia a livello nazionale, sia internazionale, che ha firmato varie, e sempre apprezzate e apprezzabili, pubblicazioni di carattere ciclistico storico e statistico.

l risultato finale del lungo lavoro certosino, accurato, paziente e d’intelligente passione, dalle fasi di ricerca e documentazione a più ampio raggio e alla successiva, difficile - talvolta dura e perfino “dolorosa” - selezione, condotto per anni dagli autori, ha coronato e premiato l’impegno profuso con la realizzazione di una pubblicazione che compendia, interpreta con sagacia, valorizza, testimonia e “fissa” con la gran messe d’immagini accompagnate da incisive didascalie – o “diciture”, come soleva dire il grande Mario Fossati - un sentimento di grande affetto e costante ricordo che sempre s’accompagna alla, purtroppo breve, troppo breve, vita del “campionissimo” per antonomasia e definizione.

La pubblicazione, curata anche in tutti i dettagli tecnici, con l’utilizzo per la stampa di un tipo di carta porosa che ottimizza la resa delle immagini proposte, sia in bianco nero, sia a colori, evitando riflessi o effetti di disturbo, è un continuo succedersi d’immagini conosciute e di “chicche” d’ogni tipo, pagina dopo pagina, proposte con impaginazione grafica piacevole e curata.

E’ un caleidoscopio rutilante, quasi una lunga sequenza cinematografica, da istituto Luce, anche con l’apporto del colore, che rappresenta, in sequenza cronologica e compiuta, con immagini e parole, tutto l’arco della vita del “grande airone” in sella e giù di sella.

La prefazione è di Eddy Merckx mentre è tratto da uno scritto di Gianni Brera un breve ma illuminante contributo di ricordo.

“COPPI per sempre”, edito da Gribaudo nel novembre 2018, è disponibile nelle librerie con la seconda edizione. La prima è andata esaurita in breve tempo.
Per ogni informazione: info@gribaudo.it www.gribaudo.it

g.f.

Copyright © TBW
COMMENTI
Un gran bel volume...
15 marzo 2019 11:03 canepari
Il sottotitolo di "Coppi per sempre" recita: “il più completo racconto per immagini mai realizzato sul Campionissimo”. Vero, sottoscrivo, confermo al 100%. Al suo confronto il datato e ricercato foto racconto/supplemento “Campione Inobliable”, marzo 1960 dello Sport Illustrato è roba da fotoromanzo di archeologia ciclistica. Il pur apprezzato e sentimentale “Il Nostro Coppi” edito a Tortona nel 2010 è “rudimentale”. Perfino un libro cult come “il Campionissimo”, 1967, di Vincenzo Ledonne nella sua completezza, è incompleto e infarcito di pressapochismi. Da ora in poi chi vorrà confrontarsi con il “dio Fausto” dovrà fare i conti con questo monumentale lavoro. E questo perché? Perché si tratta di un libro, come dicono bene gli autori nella postfazione, frutto di un lavoro di gruppo e di una missione di archeologia che ha portato al ritrovamento di reperti e documenti considerati perduti per sempre. Un ringraziamento, quindi va anche a chi, disinteressatamente, ha fornito ai due “registi” che hanno firmato l’opera, testimonianze e materiale esclusivo che l’amore per il Campionissimo ha conservato per decenni anche di generazione in generazione. Da Amedeo Marzaioli a Roberto Bergaglio, da Carmine Castellano a Giuseppe Figini, da Giordano Cioli a Marino Vigna, solo per citare i primi che mi vengono in mente.... D’altronde una massa di dati, fotogrammi e sensazioni simili non appartengono a chi le mette a disposizione, non appartengono agli autori che così autorevolmente le assemblano, ma appartengono a TUTTO IL POPOLO COPPIANO che vive e resiste nonostante l’ignoranza e la approssimativa avanzata dei social e di chi scrive a chiamata. Questo libro è il libro di tutti coloro che a distanza di tanti anni portano nel cuore l’immagine di un corridore, e di tutti coloro che, per impossibili verità anagrafiche, venerano il ritratto fantastico di un cavaliere biancoceleste che solca per sempre le sterminate praterie dei Campi Elisi.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

La Manzana Postobon si ferma qui. Con un comunicato ufficiale la formazione Professional colombiana ha annunciato di considerare chiusa a partire da oggi la sua avventura agonistica e dal 1° giugno i corridori sono liberi da ogni vincolo contrattuale. La...


  Cento anni dalla nascita: 15 settembre 1919. E sessanta dalla morte: 2 gennaio 1960. Sono i giorni di Fausto Coppi - il mito, la leggenda, la storia, le storie -, innanzitutto al Giro d’Italia, e anche in libreria. “1919-2019...


È una grande giornata, quella di oggi, per la Guerciotti: viene inaugurato oggi il suo nuovo negozio online: www.guerciottistore.it aperto solo per il mercato italiano. per leggere tutto l'articolo vai su tuttobicitech.it


È scattata in Norvegia la Hammer Series di Stavanger con la disputa della prima prova delle tre in programma, la "Climb". Ad imporsi è stata la Jumbo Visma che ha preceduto in classifica la Lotto Soudal e la Bora Hansgrohe....


Banca Mediolanum, sponsor ufficiale del Gran Premio della Montagna dal 2003, organizza in Val d’Aosta “un giro nel Giro” dedicato a clienti e appassionati ciclisti per vivere con loro l’emozione del percorso anticipando la gara di qualche ora. Sul percorso...


Una nuova partnership è pronta per essere protagonista nella scena Downhill. Negli ultimi mesi le leggende del Downhill Rachel, Gee e Dan Atherton hanno lanciato il proprio marchio di biciclette per il DH, con cui correranno durante la Coppa del...


Trek ha presentato oggi un nuovo design della sua richiestissima bici da cross country Full Suspended, ottenuto aggiornando la Top Fuel con un’escursione maggiore e una geometria completamente rinnovata, adatta alle gare e molto altro ancora. per leggere tutto l'articolo...


Liam Bertazzo e Francesco Lamon, vincitori l’anno scorso della 6 Giorni delle Rose, si ripresenteranno in coppia alla prossima edizione della gara internazionale al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), in programma dal 6 all’11 giugno, per cercare...


Ilnur ZAKARIN. 10. Parte perché deve partire, resta perché deve restare, dice di non stare benissimo, ma poi fa quello che deve fare più che bene. Mikel NIEVE. 8. Viene promosso sul campo capitano dalla Mitchelton Scott dopo la deblacle...


Scene da dopo tappa del Giro d'Italia, scene di un duello appena cominciato. Nibali sul minivan, alla guida c'è Michele Pallini. Vincenzo si fa passare la classifica generale del Giro e legge. «Roglic, Zakarin, Mollema... Bene, così almeno gli altri...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy