SAN JUAN, ACCUSE DI ABUSO SESSUALE PER ILJO KEISSE

GIUSTIZIA | 29/01/2019 | 11:50
di Giulia De Maio

Scoppia lo scandalo alla Vuelta a San Juan in Argentina: una cameriera di San Juan ha presentato una denuncia alla polizia nei confronti di Iljo Keisse per abuso sessuale. I fatti sono avvenuti nei giorni precedenti la corsa all’esterno di un bar dove i corridori della Deceuninck-QuickStep avevano consumato una bibita: la cameriera ha chiesto loro di posare per una foto e ha denunciato Keisse per aver simulato un atto sessuale alle sue spalle e «averla intenzionalmente sfiorata con i genitali» mentre veniva scattata l'immagine.

La cameriera ha raccontato così l’accaduto a Telesoldiario, a cui ha fornito anche la foto che vedete: «Parlo un po’ di inglese, non sapevo nemmeno che ci fosse la Vuelta a San Juan, così mi hanno spiegato cosa stavano facendo, che stavano per gareggiare e io ho chiesto loro una foto. All’inizio ho pensato che il gesto non fosse volontario, poi ho capito che non si trattava affatto di un incidente».

Dopo aver visto la fotografia, la donna ha deciso di rivolgersi prima ad un avvocato e poi alla polizia, esprimendo la sua rabbia per l’accaduto e invitando gli organizzatori della Vuelta a San Juan a sanzionare Keisse. «Sono arrabbiata perché mi hanno mancato di rispetto. Io stavo lavorando e ho chiesto semplicemente di fare una foto con loro. E comunque il mio compagno ha visto tutto ed è pronto a testimoniare».

Telesoldiario scrive che a Keisse sarà richiesto di comparire dinanzi alla Terza Corte dei reati mentre il Tiempo de San Juan riporta che gli organizzatori emetteranno una sanzione nei confronti del corridore belga, senza ulteriori precisazioni. Nel corso della giornata argentina (ci sono quattro ore di fuso orario con San Juan) ne sapremo di più e sono attese anche le dichiarazioni di Iljo Keisse.

Copyright © TBW
COMMENTI
Professionalità
29 gennaio 2019 15:14 lapalisse
Spero che tutto si concluda con legittima soddisfazione della parte lesa che inviterei comunque ad essere più conciliante possibile, ma è preoccupante che un atleta oramai veterano non si renda conto del valore simbolico che viene dato ai suoi comportamenti.

abuso sessuale...
29 gennaio 2019 15:37 superpiter
direi di no.... un cretino.. sicuramente sì...

Un altra ridicola.....!!!!!!!!!
29 gennaio 2019 19:48 insalita
Una ridicola di ragazza.... per cercare solo pubblicità e soldi.... adesso sarebbe l'ora di finirla che con queste stupidaggini creano solo un polverone.. forse gli abusi sessuali sono altro!!!!!

MA...
30 gennaio 2019 13:32 Cavoli
Perché lei si piega… abuso di che .. ma...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Se si pensa a lui in noi affiora un sorriso. Dino Zandegù è chiaramente un uomo di compagnia, una personalità forte e garbata, porta gioia in ogni luogo, casa o piazza. È l’uomo della festa e suona strano sapere che...


Dal 9 al 31 maggio si sarebbe dovuto disputare il Giro d’Italia 2020. Tuttobiciweb lo corre comunque, giorno per giorno, con la forza della memoria. Oggi la ventunesima tappa: Toni Bailetti ci racconta quella del 1963. “I giochi al Giro...


Conosce tutti gli sport ma ama soprattutto la bicicletta, che utilizza quotidianamente anche in città. «Ne ho tre, l’ultima me la sono regalata due anni fa: un’e-bike , una bellissima MTB customizzata di cui sono molto orgogliosa e che uso...


Il periodo della quarantena è stata un’inconsapevole occasione che ha dato un’importante accelerata all’innovazione e alla diffusione degli strumenti digitali nella so­cietà. Gli studenti ed i lavoratori fruiscono in modo massiccio dei software che han­no consentito loro di lavorare e...


Il Giro delle Fiandre ha perso il suo decano: si è spento a 93 anni Roger Decock, vincitore dell’edizione 1952 della Ronde, un’edizione memorabile a causa di vento, pioggia e freddo. Decock aveva scoperto la bicicletta durante la seconda guerra...


Tra qualche anno, il mondo guarderà al 2020 e al Covid-19 come ad uno snodo decisivo per la nostra generazione. Con la fase di progressiva ripartenza che sta coinvolgendo tutte le nazioni, è sempre più evidente come questo momento sia destinato a...


il grande ciclismo sta provando a rimettersi in moto con i corridori che hanno ripreso ad allenarsi e i calendari che forniscono finalmente degli obiettivi a cui mirare, anche se ancora distanti, ma anche il ciclismo di base ha bisogno...


Siamo molto dispiaciuti, sia come associazione A.C.O.F.I. che come addetti ai lavori facenti parte del fuoristrada, che il nostro Presidente Federale non abbia ancora dato una risposta alla nostra presentazione, questo ci fa pensare che il fuoristrada non sia proprio di suo...


Al lungo elenco delle giovani promesse del Bresciano che vanno in bici si aggiunge Gabriele Raccagni, in sella da quando aveva 7 anni: «Il merito è dei miei nonni Bruno e Francesco che correvano tra i cicloamatori. Grazie a loro...


Diciamoci la verità, è molto difficile ricevere regali da parte delle aziende, soprattutto in un periodo di vacche magre come questo . Quando ci viene detto che possiamo ricevere un omaggio, anche al supermercato, siamo sempre sul chi va là...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155