POZZOVIVO: «CON CARUSO SAREMO LA GUARDIA DI NIBALI». AUDIO

PROFESSIONISTI | 12/12/2018 | 22:06
di Diego Barbera

Domenico Pozzovivo sarà anche quest’anno al fianco di Vincenzo Nibali come colonna portante dell’organico della Bahrain Merida, pronto a entrare in azione a supporto del capitano e, quando ci sarà la possibilità, da solo. Abbiamo chiacchierato con l’esperto e prezioso scalatore al termine della presentazione della squadra per il 2019.

A fondo pagina il file audio da ascoltare

Le tue sensazioni a caldo con il debutto della nuova Bahrain Merida?
«La squadra è cresciuta a livello di talenti, con innesti importanti che si faranno valere. Ne troverò molti al Tour Down Under dove inizierò la stagione. In questi giorni stiamo lavorando per amalgamarci e lavorare in maniera proficua. Ho sensazioni buone, ho speso il periodo di recupero dedicandomi anche allo studio e cercando di stare a casa, perché con tutte le gare e i ritiri per me è un po’ una vacanza».

Quali esami hai dato e come sono andati?
«Il mio corso è Scienze motorie, ho dato due esami sulla didattica del movimento umano. Altri due step che andati bene con un 24 e un 29, che è un po’ il voto della beffa, sembra quasi uno dei tanti miei secondi posti. Sono poco oltre la metà dei tre anni del percorso»

Quanto è importante l’arrivo di Caruso?
«Saremo un po’ la guardia di Vincenzo nelle tappe importanti e sulle salite più dure. Damiano ha un’esperienza d’appoggio a leder importanti e ha ottenuto risultati personali notevoli. Ha un profilo simile al mio e speriamo di lavorare bene insieme per aiutare Vincenzo al Giro».

Un tuo obiettivo personale per questo inizio stagione?
«Di iniziare bene al Down Under magari con una top 10 come mi chiede la squadra. I programmi dettagliati non ci sono ancora, ma cercherò di ritagliare il mio spazio in una corsa a tappe prima del Giro possibilmente e dopo, se come sembra, dovrei avere la possibilità di essere leader alla Vuelta».

E quando pensi all’ingresso della McLaren?
«Parliamo di tecnologia portate al massimo livello, all’esasperazione della formula 1. Il ciclismo credo sia lontano da quei livelli, ma anche solo portarne una parte sarebbe un vantaggio da sfruttare. Sono sicuro che siano entrati nel nostro mondo per portare il loro know-how».

I dettagli possono fare la differenza
«I famosi marginal gain, il ciclismo è come tutti gli sport di alto livello della nostra epoca si gioca su piccole percentuali che determinano successi e insuccessi. Tutto sta nell’introdurre novità che siano proficue».

La stimolazione transcranica rientra nei marginal gain?
«Certamente è una tecnologia molto interessante, per nulla invasiva, per ottimizzare le nostre capacità, in particolare della corteccia. Mi sono trovato bene, abbiamo agito soprattutto su protocolli che implicavano la capacità di rilassarsi e distendere la muscolatura durante il massaggio. Questo perché nelle corse a tappe è fondamentale il recupero. Io ne ho tratto giovamento e il nostro medico Pollastri e il centro di Torino stanno sviluppando nuovi usi che cercheremo di applicare

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Continuano a raccogliere piazzamenti importanti, le stelle del ciclocross femminile italiano. Oggi nell'Hotondcross, valido per il DVV verzekeringen trofee, Alice Maria Arzuffi ha conquistato il sesto posto mentre Eva Lechner ha chiuso in nona posizoone. Il successo è andato all'olandese...


Sono davvero bellissime e assolutamente performanti le ultime nate in casa Losa, storica azienda telaistica milanese che propone una collezione davvero interessante per la stagione 2020. Per leggere l'intero articolo e scoprire le novità vai su tuttobicitech.it


La Trek Segafredo ha chiuso il 2019 come meglio non avrebbe potuto grazie alla maglia iridata conquistata da Mads Pedersen e Il Lombardia vinto da Bauke Mollema. La stagione 2020 è ormai alle porte e la formazione americana è radunata...


Il caso Schwazer continua a far discutere e in questa settimana sono arrivate due nuove sentenze, entrambe “sfavorevoli” al marciatore altoatesino con un passato nel ciclismo. Il tribunale federale svizzero, al quale Alex Schwazer si era rivolto per chiedere la...


Lunedì a Roma, alla presenza del premier Conte, si svolgerà la cerimonia di consegna dei Collari d'Oro del Coni. Tra le personalità premiate ci saranno i sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianpietro Ghedina, e i governatori di...


Michele Scarponi ha un posto speciale nei nostri cuori e la Fondazione che porta il suo nome ci fa un piccolo grande regalo per Natale. Nel video che accompagna queste parole, infatti, potete vedere un breve estratto del cortometraggio “Il...


Una carriera bruscamente interrotta da un problema di salute. E’ l’amara storia di Marco Landi, bolognese di Pianoro nell’ultima stagione in forza alla Zalf Euromobil, che, nel momento di compiere il grande salto tra i professionisti, si è dovuto fermare...


Il Team F.lli Giorgi si è riunito ieri sera al Ristorante Pio Nono di Erbusco per festeggiare l’annata 2019 appena andata in archivio con ricche soddisfazioni, ma anche per gettare le basi e presentare le nuove squadre per la stagione...


Il 2020 è già realtà nel quartier generale della Work Service Dynatek Vega: la formazione continental promossa da patron Massimo Levorato che si presenta ai nastri di partenza della nuova stagione con l'ambizione di ritagliarsi i propri spazi nel mondo...


Una serata di ciclismo, di amicizia, di premi e di sorrisi: tutto questo è stato il Galà del Ciclismo che ieri sera a Porto Sant'Elpidio ha avuto per protagonisti tanti esponenti del ciclismo nazionale e locale che hanno risposto all'invito...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy