CONTADOR: «ESSERE LEADER SIGNIFICA SAPER GESTIRE IL PROPRIO GRUPPO»

INTERVISTA | 08/12/2018 | 07:35
di Pietro Illarietti

Nel mondo del lavoro come nella vita quotidiana si tende a confondere il ruolo di leader con quello di capo. Alberto Condador, che nella sua carriera ha ricoperto entrambi i ruoli, ci svela come un leader gestisce le dinamiche di gruppo.

«Nella mia carriera ho cambiato alcune squadre. Tutti si meravigliavano del fatto che giù dalla bici fossi una persona assolutamente normale. Non bisogna mai dimenticare che il team è composto da esseri umani. Nel mio percorso di ciclista ho avuto anni con squadre facoltose, che potevano ingaggiare grandi gregari, alternati da altre stagioni con meno risorse. Io sapevo che dovevo essere carino con i compagni, perché poi avrebbero lavorato per me. In particolare negli anni meno ricchi, quando non c’erano molti soldi, dovevo impostare un lavoro meticoloso e pretendere il 100% dai miei uomini. Dal mese di novembre ero in contatto con i 15 possibili convocati al Tour de France. Conosco tutt’ora i nomi di figli e mogli dei miei compagni, i problemi personali e molte altre storie. Sapevo che così facendo avrebbero lottato in maniera incredibile per me. Un team da 6 sapeva arrivare a 10 e quando è venuta la vittoria tutti hanno capito che quella era la loro vittoria».

Il Pistolero durante questo racconto si emoziona ancora e gli occhi si inumidiscono per la commozione. «Il tratto umano è fondamentale. Molti non si occupano di questi dettagli e questo è un vantaggio per chi se ne cura».

Infine aggiunge: «Il ciclismo è una passione e quando mi dicono che è duro, fatico a convincermene. Per me sarebbe più difficile andare ogni giorno nel centro di Madrid per 8 ore di lavoro. L’importante è avere una sfida quotidiana da affrontare con motivazione. Per questo ho avuto una carriera lunga e densa di emozioni».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Siamo alla vigilia del grande giorno: domani ci sarà un verdetto importante per quanto riguarda i campionati del mondo di Aigle-Martigny. Domani, infatti, è previsto il pronunciamento del Consiglio Federale elvetico, chiamato a deliberare sulle riaperture delle prossime fasi di...


Quanto mi piace Sa­gan quando corre. Quanto mi piace Sagan quando non corre. Quan­to mi è piaciuto poco tempo fa, quando nel pieno della quarantena e di tutte le mode collaterali, prima fra le altre quella di ga­reggiare virtualmente, se...


  Dal 9 al 31 maggio si sarebbe dovuto disputare il Giro d’Italia 2020. Tuttobiciweb lo corre comunque, giorno per giorno, con la forza della memoria. Oggi la sedicesima tappa: Aldo Pifferi ci racconta quella del 1965. “Le cose succedono...


La politica dei piccoli passa paga, da sempre. Lo sa bene Simone Zanini: nel giro di tre anni (due da esordienti, uno da allievo), infatti, il giovane varesino non ha mai vinto, ma ha conquistato un ruolo sempre più importante...


Gli ultimi mesi hanno certificato la validità dell’acquisto online, del resto, non potendo mettere il becco fuori di casa sono stati in molti a sperimentare questo servizio. Per alcuni, in genere compresi nella fascia di età tra i 20 e...


Ci siamo fermati in questo periodo sospeso causa emergenza sanitaria COVID-19,  ma Walter Belli come sempre non si arrende, riparte e punta a raggiungere il suo obiettivo: realizzare un vero documentario sulla sua storia. La campagna per la raccolta fondi...


Punta di diamante della proposta turistica delle Marche - nominata da Lonely Planet Best in Travel 2020, al secondo posto tre le dieci migliori destinazione al mondo e unica italiana in classifica - è il progetto Marche Outdoor,  inaugurato nel 2019 e che ha...


Un nuovo, piccolo passo verso la normalità. Scoccherà alle 17 l’ora ics in quel di Pilsen, nel cuore della Repubblica Ceca. Un picoclo passo, un picoclo colpo di pedale da muovere tutti insieme, in corsa, in gruppo. Questo pomeriggio, infatti,...


Il 31 di maggio, domenica prossima, il Giro d’Italia avrebbe dovuto arrivare a Milano, ma il suo rinvio per ragioni di emergenza sanitaria lascerà le strade di Milano orfane della festa del ciclismo che questa kermesse ha sempre rappresentato. Il...


Un Presidente Renato Di Rocco in forma smagliante quello che si è presentato l'altra sera a Lello Ferrara 3.0. Il Numero uno federale non ha certo giocato a carte coperte in un piacevole incontro tra amici che ha però offerto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155