CONTADOR: «ESSERE LEADER SIGNIFICA SAPER GESTIRE IL PROPRIO GRUPPO»

INTERVISTA | 08/12/2018 | 07:35
di Pietro Illarietti

Nel mondo del lavoro come nella vita quotidiana si tende a confondere il ruolo di leader con quello di capo. Alberto Condador, che nella sua carriera ha ricoperto entrambi i ruoli, ci svela come un leader gestisce le dinamiche di gruppo.

«Nella mia carriera ho cambiato alcune squadre. Tutti si meravigliavano del fatto che giù dalla bici fossi una persona assolutamente normale. Non bisogna mai dimenticare che il team è composto da esseri umani. Nel mio percorso di ciclista ho avuto anni con squadre facoltose, che potevano ingaggiare grandi gregari, alternati da altre stagioni con meno risorse. Io sapevo che dovevo essere carino con i compagni, perché poi avrebbero lavorato per me. In particolare negli anni meno ricchi, quando non c’erano molti soldi, dovevo impostare un lavoro meticoloso e pretendere il 100% dai miei uomini. Dal mese di novembre ero in contatto con i 15 possibili convocati al Tour de France. Conosco tutt’ora i nomi di figli e mogli dei miei compagni, i problemi personali e molte altre storie. Sapevo che così facendo avrebbero lottato in maniera incredibile per me. Un team da 6 sapeva arrivare a 10 e quando è venuta la vittoria tutti hanno capito che quella era la loro vittoria».

Il Pistolero durante questo racconto si emoziona ancora e gli occhi si inumidiscono per la commozione. «Il tratto umano è fondamentale. Molti non si occupano di questi dettagli e questo è un vantaggio per chi se ne cura».

Infine aggiunge: «Il ciclismo è una passione e quando mi dicono che è duro, fatico a convincermene. Per me sarebbe più difficile andare ogni giorno nel centro di Madrid per 8 ore di lavoro. L’importante è avere una sfida quotidiana da affrontare con motivazione. Per questo ho avuto una carriera lunga e densa di emozioni».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

C'è la firma del britannico Fred Wright sulla quarta tappa del Tour de l'Avenir, la Mauriac - Espalion di 158, 2 km. Secondo posto di giornata per lo svizzero Joël Suter e terzo per il norvegese Soren Waerenskjold  con l'azzurro...


Di rientro dai mondiali in pista di Francoforte, dove si è classificato al quinto posto nell'Inseguimento individuale, Andrea Piccolo ha subito lasciato il segno con una grande impresa. Il corridore del Team Lvf ha conquistato per distacco la corsa in...


Dominio assoluto della Mitchelton Scott sulle strade della Repubblica Ceca. Lucas hamilton ha infatti vinto la quarta e ultima tappa della corsa davanti al compagno di squadra Daryl Impey. E nella classifica finale, parti invertite con Impey primo e Hamilton...


Un altro successo di prestigio per Marta Bastianelli. La campionessa italiana e vincitrice del Giro delle Fiandre, si è imposta nella Postnord Vargarda West Sweden gara di World Tour donne elite che si è disputata in Svezia sulla distanza di...


I fratelli Danny e Boy Van Poppel torneranno a correre insieme il prossimo anno con le insegne della Wanty-Gobert.Il giovane, Danny, 26 anni, ha ottenuto in carriera vittorie alla Halle-Ingooigem, alla Binche-Chimay-Binche e in tappe della Vuelta e dei giri...


Una classifica finale che ha rispecchiato fedelmente i valori ed i meriti visti in questa splendida corsa sulle strade della Versilia che ancora una volta l’Unione Ciclistica Piano di Mommio, con Antonio D’Alessandro, Cristina e Piero Batini, hanno organizzato in...


Dopo la terza e penultima tappa (domenica 25 gran finale al Ghisallo) Alessandro Ceci torna ad indossare la maglia bianca di leader del Giro della Provincia di Como per Allievi. Proprio in virtù del quarto posto, conquistato quest'oggi a Vertemate...


Claudio Chiappucci è davvero un campione “multitasking”: questo pomeriggio alle 18, infatti, il Diablo sarà ospite del Circolo Tennis di Porto San Giorgio e sfiderà in un match che si annuncia appassionante il mitico Adriano Spinozzi, organizzatore del Gp Capodarco...


La sicurezza è uno dei temi più dibattutti quando si parla di ciclismo. Dopo alcune brutte cadute negli anni 90 si era deciso di adottare protezioni con piedini invisibili negli sprint delle grandi corse. Improvvisamente ci ritroviamo catapultati indietro di oltre...


Dopo una lunga fuga è arrivato il secondo podio della Neri Sottoli - Selle Italia - KTM al Tour of Utah che ha piazzato al 3° posto di giornata Simone Velasco. La frazione, con partenza e arrivo a Canyons Village,...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy