IVAN SANTAROMITA, IL "VECCHIETTO" DELLA NIPPO FANTINI

PROFESSIONISTI | 01/12/2018 | 08:00
di Giulia De Maio

Con il ritiro di Damiano Cunego, il più “vecchio” in squadra è rimasto Ivan Santaromita. Il 34enne varesino è uno dei corridori di punta della Nippo Fantini Faizanè e, grazie alla sua esperienza, una garanzia di affidabilità per la formazione italo-nipponica che punta molto alla crescita di giovani atleti. Coccolando i suoi gatti, Zeus e Speranza, ci confida che per il 2019 vorrebbe dare qualche zampata in più. 

«Sono pronto per la mia 14a stagione tra i pro’. Ho finito il 2018 con la Japan Cup. Alla prima uscita dopo le ferie, una quindicina di giorni fa, ho scelto la compagnia sbagliata. Sono uscito con lo Squalo e mi ha subito tirato il collo (ride riferendosi a Vincenzo Nibali, ndr). Mia moglie lavora come maestra d’asilo, abbiamo un po' di problemi a far combaciare le ferie, ma siamo riusciti a prenderci qualche giorno da trascorrere insieme a fine ottobre. Siamo stati a Stadolina, sotto Ponte di Legno, dove i miei suoceri hanno una casa e ci siamo concessi una giornata di totale relax alle terme di Bormio. Per il resto ci stiamo godendo la casa nuova che abbiamo costruito a Clivio, il mio paese d’origine. Ci abitiamo da settembre, insieme a questi due gatti giganti» racconta mostrandoci i suoi animali domestici.

La sua ambizione per l’anno nuovo è tornare ad alzare le braccia al cielo. «Mi piacerebbe concretizzare un po' di più. Dal Campionato Italiano a fine stagione sono stato sempre con i primi, ma mi è mancato quel qualcosina in più per centrare un bel risultato. Alla Tirreno-Adriatico sono andato bene. Il livello è altissimo e nel ciclismo di oggi conta il dettaglio, ma ho dimostrato di poter stare con i primi. Sinceramente spero di riuscire a dare qualche zampata in più. Il massimo sarebbe disputare il Giro d’Italia e vincere nel corso delle tre settimane rosa. Oltre ai risultati, mi interessa trasmettere la mia esperienza ai giovani compagni di squadra. Ne abbiamo di bravi, che che ti ascoltano. Ho legato in particolare con Nicola Bagioli, sono contento del salto di qualità che ha fatto quest'anno, sento che un po’ di merito è anche mio. I ragazzi giapponesi hanno molta disciplina, sono abituati a rigare dritti e hanno tanta voglia di imparare. Nonostante le difficoltà di lingua, anche loro cerco di di consigliarli per il meglio».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Lavori in corso al Comitato Regionale Lombardo per costruire il ciclismo di domani. L’altra sera si è svolto un importante incontro - confronto con tutte le componenti del Centro Studi Regionale. Presenti tra gli altri il responsabile del Centro Studi...


E’ già stato campione italiano. Non in linea e neanche a cronometro, non nella mountain bike e neanche nel ciclocross, non nella velocità e neanche nell’inseguimento. Campione italiano di boogie woogie. Senza maglia tricolore. Pier Elis Belletta va spiegato fin...


Succede solo all'UAE Tour... Già, succede solo quaggiù che una presentazione avvenga proiettando le immagini dei corridori sulla Burj Khalifa. Difficile pensare a qualcosa di più grande, di più imponente e di più spettacolare. Guardate il nostro breve filmato per...


Se il debutto a Laigueglia aveva regalato delle speranze alla Iseo Serrature Rime Carnovali, alla Coppa San Geo i ragazzi diretti dal ds Daniele Calosso hanno confermato il buon momento di tutto il team riuscendo a conquistare un prestigioso podio...


Milano scende in campo e dichiara guerra ai ladri di biciclette. L’arma? Il lancio di un bando per la creazione di un registro online, al quale ogni cittadino potrà inserire i dati della sue bicicletta, comprese immagini e… segni particolari....


"Buona la prima". Il team Palazzago, all'esordio con nome e sponsor completamente rinnovati, si chiama infatti Velo+Racing Team, conquista la prima vittoria stagionale nella prima gara di apertura della stagione agonistica su strada. A firmare il primo bersaglio è il...


Giulio Ciccone firma la sua prima vittoria con la maglia dela Trek Segafredo imponendosi a Mons, traguardo della seconda tappa del Tour du Haut Var. L'abruzzese ha regolato allo sprint un gruppo di 11 atleti con Thibaut Pinot secondo e...


Vittoria tedesca nella terza tappa della Valenciana femminile con Clara Koppenburg della WNT-Rotor Pro Cycling che si è imposta per distacco in salita precedendo la sudafricana Moolman della CCC - Liv e l'azzurra Soraya Paladin della Alé Cipollini che aggiunge...


Volata di potenza quella di Dylan Groenewegen sul traguardo di Tavira dove, si è conclusa la quarta tappa della Volta ao Algarve in Portogallo. L'olandese del team Jumbo Visma ha nettamente dominato lo sprint anticipando di qualche metro Demare, Philipsen,...


Vittoria di spessore quella di Simon Yates nella quarta tappa della Vuelta Andalucia-Ruta del Sol che oggi si è conclusa Granada. Il britannico della Mitchelton Scott, vincitore della Vuelta 2018, si è involata sulla salita finale per poi anticipare di...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy