L'ORA DEL PASTO. L'EROE SILENZIOSO

INIZIATIVE | 16/11/2018 | 07:54
di Marco Pastonesi

Diceva: “Il bene si fa ma non si dice”. Ammoniva: “Certe medaglie si appendono all’anima, non alla giacca”. Aggiungeva: “L’ultimo vestito è sempre senza tasche”. E andò proprio così: venne posto nella bara senza far conoscere tutto quello che aveva fatto, senza medaglie e con un saio da francescano terziario senza tasche.

Da quando è morto (5 maggio 2000), di Gino Bartali si dice un gran bene per tutto il bene che ha silenziosamente fatto. In bici. Non solo in corsa, da campione antico, da uomo di ferro (e di fede, una fede ferrea), da corridore indistruttibile (988 corse dal 1931 al 1954, 184 vittorie fra cui due tre Giri, due Tour, quattro Sanremo e due Lombardia, 45 volte per distacco, e solo 28 ritiri), ma soprattutto in guerra, da messaggero di pace, da fattorino di solidarietà, da gregario di umanità, un pony express che nei tubi del telaio della bici portava documenti falsi per salvare ottocento, forse mille italiani ebrei dalla deportazione nei campi di concentramento. Rischiando di suo: la pelle.

Anche per questo, oggi, il ciclismo di Bartali è sublimato ad arte. Il “Bartali” della ballata di Paolo Conte (e poi da Enzo Jannacci ai Tetes de Bois), “L’intramontabile” dello sceneggiato televisivo con Pierfrancesco Favino, il “Bartali: prima tappa” del monologo teatrale con Francesco Dendi, il “Bartali: campione ed eroe” nella messinscena di Ubaldo Pantani, e “La battaglia dei pedali: Gino Bartali, un ragazzo controvento” nel recital della Piccionaia di Vicenza. Per dire quanto Bartali sia un Garibaldi in bicicletta, un gigante del Novecento, un giusto tra le nazioni, un padre della patria, un Coppi toscano.

Domenica 18 novembre, alle 17, nella Biblioteca Malatestiana di Cesena, si racconta l’epopea dell’“Eroe silenzioso” con lo spettacolo teatrale di Luna e Gnac, tratto dal libro “La corsa giusta” di Antonio Ferrara (Coccole Books), organizzato da Anpi Cesena e Uisp Forlì Cesena nell’ambito di “Cesena Comics & Stories”, la fiera del fumetto per bambini e ragazzi. Gino, brontolando, abbaiando, ringhiando, avrebbe detto che non era proprio il caso. “Il bene si fa ma non si dice”. E se non si dice, non si recita nemmeno. Ma sotto sotto ne sarebbe andato tremendamente orgoglioso.



Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

La Manzana Postobon si ferma qui. Con un comunicato ufficiale la formazione Professional colombiana ha annunciato di considerare chiusa a partire da oggi la sua avventura agonistica e dal 1° giugno i corridori sono liberi da ogni vincolo contrattuale. La...


  Cento anni dalla nascita: 15 settembre 1919. E sessanta dalla morte: 2 gennaio 1960. Sono i giorni di Fausto Coppi - il mito, la leggenda, la storia, le storie -, innanzitutto al Giro d’Italia, e anche in libreria. “1919-2019...


È una grande giornata, quella di oggi, per la Guerciotti: viene inaugurato oggi il suo nuovo negozio online: www.guerciottistore.it aperto solo per il mercato italiano. per leggere tutto l'articolo vai su tuttobicitech.it


È scattata in Norvegia la Hammer Series di Stavanger con la disputa della prima prova delle tre in programma, la "Climb". Ad imporsi è stata la Jumbo Visma che ha preceduto in classifica la Lotto Soudal e la Bora Hansgrohe....


Banca Mediolanum, sponsor ufficiale del Gran Premio della Montagna dal 2003, organizza in Val d’Aosta “un giro nel Giro” dedicato a clienti e appassionati ciclisti per vivere con loro l’emozione del percorso anticipando la gara di qualche ora. Sul percorso...


Una nuova partnership è pronta per essere protagonista nella scena Downhill. Negli ultimi mesi le leggende del Downhill Rachel, Gee e Dan Atherton hanno lanciato il proprio marchio di biciclette per il DH, con cui correranno durante la Coppa del...


Trek ha presentato oggi un nuovo design della sua richiestissima bici da cross country Full Suspended, ottenuto aggiornando la Top Fuel con un’escursione maggiore e una geometria completamente rinnovata, adatta alle gare e molto altro ancora. per leggere tutto l'articolo...


Liam Bertazzo e Francesco Lamon, vincitori l’anno scorso della 6 Giorni delle Rose, si ripresenteranno in coppia alla prossima edizione della gara internazionale al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), in programma dal 6 all’11 giugno, per cercare...


Ilnur ZAKARIN. 10. Parte perché deve partire, resta perché deve restare, dice di non stare benissimo, ma poi fa quello che deve fare più che bene. Mikel NIEVE. 8. Viene promosso sul campo capitano dalla Mitchelton Scott dopo la deblacle...


Scene da dopo tappa del Giro d'Italia, scene di un duello appena cominciato. Nibali sul minivan, alla guida c'è Michele Pallini. Vincenzo si fa passare la classifica generale del Giro e legge. «Roglic, Zakarin, Mollema... Bene, così almeno gli altri...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy