GIRO DI TURCHIA 2018. PERCORSO, TAPPE E ALTIMETRIE DELLA CORSA

PROFESSIONISTI | 08/10/2018 | 07:57
di Diego Barbera

Il Giro di Turchia 2018 - o Presidential Cycling Tour of Turkey 2018 che dir si voglia - è pronto a scattare da Konya per giungere a Instanbul dopo sei tappe costeggiando il Mediterraneo e virando verso nord fino alla capitale. Siamo pronti a riassumere il percorso e a scoprire le frazioni della manifestazione, che l'anno scorso è stata vinta dal nostro Diego Ulissi (UAE Emirates).

Sarà la 54esima edizione della corsa turca, che è parte del calendario World Tour dall’anno scorso e che veste di turchese il proprio leader. Si partirà dalla capitale della regione di Selijukian, si proseguirà nelle note località turistiche di Alanya (dove la corsa era scattata l’anno scorso) fino a Antalya, dunque Fethiye e Marmaris arrivando dunque a Selcuk, Manisa e infine dalla capitale ottomana di Bursa a Bursa per oltre 1000 km di gara.

Lo specchietto delle tappe

9 Ottobre - 1a Tappa - Konya › Konya di 148,4 km
10 Ottobre - 2a Tappa - Alanya › Antalya di 149,6 km
11 Ottobre - 3a Tappa - Fethiye › Marmaris di 137,2 km
12 Ottobre - 4a Tappa - Marmaris › Selçuk di 205,5 km
13 Ottobre - 5a Tappa - Selçuk › Manisa di 137,3 km
14 Ottobre - 6a Tappa - Bursa › Istanbul di 166,7 km

Scendendo più nello specifico:

9 Ottobre - 1a Tappa - Konya › Konya di 148,4 km: dopo 1,6 km di trasferimento si completerà un anello con uno sprint dopo 35,2 km, una salita di seconda categoria fino a 1420 metri su livello del mare con vetta al km 60,4, un tratto in continuo saliscendi per circa 30 km e un'erta di terza categoria che termina al km 108,2. Discesa per perdere 400 metri di altitudine spalmati in circa 40 km, sprint delle bellezze turche al km 137,5 e arrivo in piano. Quanti velocisti terranno duro nella parte centrale impegnativa?



10 Ottobre - 2a Tappa - Alanya › Antalya di 149,6 km: dopo 4,5 km di trasferimento, una tappa adattissima ai velocisti con uno sprint intermedio dopo 102,7 km (quello speciale è al km 59,7) e un piccolo dentello al km 130, ma difficilmente non si arriverà con gruppo compatto.



11 Ottobre - 3a Tappa - Fethiye › Marmaris di 137,2 km: anche per la terza tappa 4,5 km di trasferimento per raggiungere il km 0 di una tappa con numerosi strappi disseminati lungo il tragitto. C’è una salita di seconda categoria che raggiunge i 320 metri dopo 33,3 km di gara, sprint al km 65,2 e sprint speciale al km 101,8. Poco prima del traguardo, una salita non segnalata come gpm potrebbe fare da trampolino per i coraggiosi.



12 Ottobre - 4a Tappa - Marmaris › Selçuk di 205,5 km: la tappa che deciderà la classifica generale, al netto di fughe impronosticabili. È la più lunga e sfora i 200 km, scala una salita di prima categoria in partenza con vetta a 620 metri dopo 36 km e vive un lungo tratto con discesa e alcuni strappi poi posiziona nel finale altre due erte. Al km 190,7 una di terza categoria fino a 250 metri e quella finale fino a 430 metri di seconda categoria. In mezzo, uno sprint al km 114,2 e uno sprint speciale al km 152,6.



13 Ottobre - 5a Tappa - Selçuk › Manisa di 137,3 km: altra tappa per velocisti con sprint dopo 27 km, salita di terza categoria fino a 430 metri con vetta al km 53,4, sprint speciale al km 125,8 e traguardo dieci km dopo.



14 Ottobre - 6a Tappa - Bursa › Istanbul di 164 km: ultima frazione, con 2,7 km di trasferimento prima di un percorso quasi senza un metro di pianura vera e propria. Ci sarà una sola salita segnalata (di terza categoria, dopo 55,1 km), si attraverserà il ponte Osman Gazi (il quarto sospeso più lungo al mondo) e anche il tunnel Ayrasya (Eurasia) fino a 97 metri sotto il livello del mare che collega i due continenti, prima del traguardo in leggera ascesa. Una tappa tutt’altro che scontata.



Dall'anno prossimo si tornerà a correre ad Aprile (16-21). Seguite il Tour of Turkey 2018 su TuttoBiciWeb con la cronaca delle tappe, interviste ai protagonisti e tutti gli approfondimenti dal cuore della corsa.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

E' partita dal basso, ora guarda verso l'alto. Più che un team una scuola di ciclismo il Team Bramati di Vaprio d'Adda indirizzata a ragazzi e ragazze dai 6 ai 18 anni che praticano la multidisciplina, vale a dire mountain...


Sabato 23 novembre, alle ore 17.30 presso le Scuole Elementari (Piazzale Carlo Porta) a Lurago d'Erba nel Comasco, si terrà la presentazione del libro "ALFABETO FAUSTO COPPI" 99 storie di Gino Cervi e Giovanni Battistuzzi. Per l'occasione saranno esposti cimeli,...


Una visita al tempio... Tadej Pogacar è stato ospite questa mattina di Ernesto Colnago nella storica sede di Cambiago, alle porte di Milano. Il giovane talento sloveno della UAE era accompagnato dal suo procuratore Alex Carera, dalla fidanzata Urska Zigart...


In occasione del ritrovo conviviale degli Amici della Fondazione Fabio Casartelli presso il Ristorante Il Corazziere di Merone in provincia di Como, è stata presentata la 22° edizione della Medio Fondo Fabio Casartelli, intitolata all’indimenticato campione di Albese con Cassano...


Ci sono uomini vestiti d'azzurro che si aggirano sulle strade della Bretagna. Viaggiano a gruppi di tre e sono pronti a sfruttare qualcsiasi mezzo di locomozione - dal cavallo di san Francesco al treno - pur di raggiungere i punti...


L'irlandese Rory Townsend della Canyon DBH - che ha anche la nazionalita britannica grazie a suo padre proprio come Dan Martin - ha vinto in volata la seconda tappa del Tour of Fuzhou davanti al promettante australiano Blake Quick, campione...


Team Cinelli, che peccato: dopo una sola stagione, ma che avrebbe decisamente meritato un prosieguo, la società ciclistica della categoria Under 23 ha deciso di cessare l'attività. C'è rammarico nella parole di Roberto Portunato, presidente del Velo Val Fontanabuona, che...


Da pochi giorni, il 6 novembre, ha compiuto 26 anni. E’ ancora giovanissimo Fausto Masnada, il bergamasco di Laxolo di Brembilla, che in questa stagione con la casacca dell’ Androni Giocattoli-Sidermec ha più volte “incendiato” le corse: dalle Classiche al...


Hanno risposto più di 1500 appassionati al richiamo della Sagan Fondo Colombia che si è disputata nella città di Barranquilla. Il tre volte campione del mondo è stato il protagonista numero uno della prova che si è svolta sulla città...


Splendida doppietta, quella firmata da Marta Bastianelli nell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Alé. Lo scorso anno la laziale ha trionfato in maglia di campionessa europea e quest'anno si ripete - lei che a fine stagione è la numero 4 della classifica...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy