GIRO DI TURCHIA 2018. PERCORSO, TAPPE E ALTIMETRIE DELLA CORSA

PROFESSIONISTI | 08/10/2018 | 07:57
di Diego Barbera

Il Giro di Turchia 2018 - o Presidential Cycling Tour of Turkey 2018 che dir si voglia - è pronto a scattare da Konya per giungere a Instanbul dopo sei tappe costeggiando il Mediterraneo e virando verso nord fino alla capitale. Siamo pronti a riassumere il percorso e a scoprire le frazioni della manifestazione, che l'anno scorso è stata vinta dal nostro Diego Ulissi (UAE Emirates).

Sarà la 54esima edizione della corsa turca, che è parte del calendario World Tour dall’anno scorso e che veste di turchese il proprio leader. Si partirà dalla capitale della regione di Selijukian, si proseguirà nelle note località turistiche di Alanya (dove la corsa era scattata l’anno scorso) fino a Antalya, dunque Fethiye e Marmaris arrivando dunque a Selcuk, Manisa e infine dalla capitale ottomana di Bursa a Bursa per oltre 1000 km di gara.

Lo specchietto delle tappe

9 Ottobre - 1a Tappa - Konya › Konya di 148,4 km
10 Ottobre - 2a Tappa - Alanya › Antalya di 149,6 km
11 Ottobre - 3a Tappa - Fethiye › Marmaris di 137,2 km
12 Ottobre - 4a Tappa - Marmaris › Selçuk di 205,5 km
13 Ottobre - 5a Tappa - Selçuk › Manisa di 137,3 km
14 Ottobre - 6a Tappa - Bursa › Istanbul di 166,7 km

Scendendo più nello specifico:

9 Ottobre - 1a Tappa - Konya › Konya di 148,4 km: dopo 1,6 km di trasferimento si completerà un anello con uno sprint dopo 35,2 km, una salita di seconda categoria fino a 1420 metri su livello del mare con vetta al km 60,4, un tratto in continuo saliscendi per circa 30 km e un'erta di terza categoria che termina al km 108,2. Discesa per perdere 400 metri di altitudine spalmati in circa 40 km, sprint delle bellezze turche al km 137,5 e arrivo in piano. Quanti velocisti terranno duro nella parte centrale impegnativa?



10 Ottobre - 2a Tappa - Alanya › Antalya di 149,6 km: dopo 4,5 km di trasferimento, una tappa adattissima ai velocisti con uno sprint intermedio dopo 102,7 km (quello speciale è al km 59,7) e un piccolo dentello al km 130, ma difficilmente non si arriverà con gruppo compatto.



11 Ottobre - 3a Tappa - Fethiye › Marmaris di 137,2 km: anche per la terza tappa 4,5 km di trasferimento per raggiungere il km 0 di una tappa con numerosi strappi disseminati lungo il tragitto. C’è una salita di seconda categoria che raggiunge i 320 metri dopo 33,3 km di gara, sprint al km 65,2 e sprint speciale al km 101,8. Poco prima del traguardo, una salita non segnalata come gpm potrebbe fare da trampolino per i coraggiosi.



12 Ottobre - 4a Tappa - Marmaris › Selçuk di 205,5 km: la tappa che deciderà la classifica generale, al netto di fughe impronosticabili. È la più lunga e sfora i 200 km, scala una salita di prima categoria in partenza con vetta a 620 metri dopo 36 km e vive un lungo tratto con discesa e alcuni strappi poi posiziona nel finale altre due erte. Al km 190,7 una di terza categoria fino a 250 metri e quella finale fino a 430 metri di seconda categoria. In mezzo, uno sprint al km 114,2 e uno sprint speciale al km 152,6.



13 Ottobre - 5a Tappa - Selçuk › Manisa di 137,3 km: altra tappa per velocisti con sprint dopo 27 km, salita di terza categoria fino a 430 metri con vetta al km 53,4, sprint speciale al km 125,8 e traguardo dieci km dopo.



14 Ottobre - 6a Tappa - Bursa › Istanbul di 164 km: ultima frazione, con 2,7 km di trasferimento prima di un percorso quasi senza un metro di pianura vera e propria. Ci sarà una sola salita segnalata (di terza categoria, dopo 55,1 km), si attraverserà il ponte Osman Gazi (il quarto sospeso più lungo al mondo) e anche il tunnel Ayrasya (Eurasia) fino a 97 metri sotto il livello del mare che collega i due continenti, prima del traguardo in leggera ascesa. Una tappa tutt’altro che scontata.



Dall'anno prossimo si tornerà a correre ad Aprile (16-21). Seguite il Tour of Turkey 2018 su TuttoBiciWeb con la cronaca delle tappe, interviste ai protagonisti e tutti gli approfondimenti dal cuore della corsa.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Finalmente a casa! Rigoberto Urán ha postato sui social la notizia del rientro nella sua casa di Montecarlo dopo ben tre settimane di ricovero all’ospedale Universitario Dexeus di Barcellona. Il colombiano della EF Education First era caduto durate la sesta...


Neppure il tempo di rifiatare dopo le corse toscane che per l’Androni Giocattoli Sidermec è già nuovamente il momento di correre. Nel fine settimana arriveranno altri due importanti appuntamenti per il team campione d’Italia. Domani si comincia con il memorial...


Dopo la trasferta canadese, Vincenzo Nibali torna a correre il Italia e domani sarà al via della 16a edizione del Memorial Marco Pantani. Il percorso è lo stesso degli ultimi anni con il circuito di Montevecchio che prevede una salita...


Il Team Sunweb sta valutando con i propri legali la possibilità di adire contro il suo ex corridore Georg Preidler dopo le confessioni dell’austriaco che ha ammesso nei mesi scorsi di aver utilizzato sostanze dopanti. Preidler ha militato nell’allora Giant...


È un vero e proprio dominio, quello firmato da Andrea Piccolo nella classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Ulian. Il magentino del Team LVF, infatti, ha letteralmente stracciato gli avversari conquistando punti lungo tutto l'arco della stagione con incredibile regolarità, a...


Mai dire mai... ma sembra molto difficile che le rivali possano insidiare il successo di Marta Bastianelli nell'Oscar tuttoBICI Alé Cycling. La laziale, campionessa italiana in carica, ha infatti un ampio margine di vantaggio sulla pattuglia delle avvesarie, guidate da...


  Era il Coppi di Giuncugnano. E quando il Coppi di Castellania scoprì, scelse e adottò il Coppi di Giuncugnano nella Tricofilina-Coppi, anno 1959, almeno nell’Alta Garfagnana si pensava a una nuova stella. Fu invece una meteora. Silvano Lunardi era...


"Coppi ultimo". E' il 1959 l'ultima stagione tra i professionisti con la maglia della "Tricofilina". Le grandi ali dell'Airone non volano più alte come un tempo, anzi il destino è alla porte, si chiuderanno definitivamente quella maledetta fredda mattina del 2...


Julbo si fa largo nel ciclismo con occhiali sempre più raffinati e performanti a testimonianza di quanto la sportività e la dinamicità faccia parte del DNA di questa azienda. Oggi, arrivano i nuovissimi EVAD-1, gli occhiali iper connessi che vi permettono di leggere...


All'edizione 2019 della cronosquadre denominata 6XAndrea, in programma domenica 22 a Jesolo (Venezia) e valida per il Campionato Italiano della specialità, parteciperanno anche 12 corridori, suddivisi in due formazioni, appartenenti all'Associazione Glorie del Ciclismo Triveneto presieduta da Mario Beccia... per...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy