NIPPO FANTINI, L'ORA DEL TOUR OF THE ALPS

PROFESSIONISTI | 13/04/2018 | 09:44

5 tappe, come da tradizione per scalatori veri. Una lista partenti di grande prestigio con 9 team World Tour, la nazionale Italiana e i team Professional Italiani e internazionali. Damiano Cunego e compagni si apprestano ad affrontare la prestigiosa competizione italiana, conquistata per ben 3 volte dallo scalatore veronese, vincitore anche di 6 tappe nelle passate edizioni. 



LA FORMAZIONE.


I direttori sportivi Mario Manzoni e Alessandro Donati hanno selezionato una formazione di scalatori, che per affrontare il duro percorso si sono allenati in altura sin dall’ultima settimana di marzo. I leader attesi del team saranno Damiano Cunego e Ivan Santaromita, supportati dal giovane italiano neo-pro Filippo Zaccanti, dallo scalatore nipponico Hideto Nakane e dal miglior scalatore della Tirreno-Adriatico 2018, Nicola Bagioli. Completano la formazione il giovane atleta spagnolo Joan Bou e il giapponese Ito Masakazu. 

La formazione completa: Damiano Cunego, Ivan Santaromita, Hideto Nakane, Filippo Zaccanti, Nicola Bagioli, Ito Masakazu, Joan Bou.


LE PAROLE DEI DS.

In ammiraglia al Tour of The Alps i direttori sportivi saranno Mario Manzoni e Alessandro Donati. Quest’ultimo evidenza gli obiettivi del team in questa importante competizione: “Ovviamene visto i percorsi abbiamo selezionato una formazione in grado di essere competitiva sui percorsi montani. I ragazzi hanno lavorato bene in altura in quanto questa gara ha valenza anche per la Ciclismo Cup, per noi molto importante. Damiano Cunego ha un feeling particolare con questa gara, dove ha già conquistato sia la classica generale che vittorie di tappa. Ivan Santaromita sarà l’altro nostro uomo di punta, mentre Filippo Zaccanti, Hideto Nakane e Nicola Bagioli saranno i nostri uomini chiave per i capitani. Ito Masakazu e Joan Bou saranno di supporto ai compagni e liberi di attaccare in alcune tappe. Dai ragazzi ci aspettiamo una prova importante e una mentalità sempre vincente.”


LA GARA.

5 tappe, tutte molto dure, con l’arrivo più impegnativo posizionato già nella seconda frazione, all’Alpe di Pampeago - Fiemme. 9 i team World Tour al via, oltre alla nazionale italiana e i team Professional Italiani e internazionali. La gara sarà trasmessa live su Eurosport 1 e su Raisport a partire dalle ore 14.00.

5 stages, as usual all for climbers. A starting list of big names, with 9 World Tour teams preparing the Giro such as the Team Sky, the Italian National Selection and the Italian Professional teams, together with some International teams. Damiano Cunego will ride the prestigious race that he already won 3 times, winning also 6 stages in the past editions. With him an #OrangeBlue line-up composed mainly from good climbers. 


THE LINE-UP.

The Sports Directors Mario Manzoni and Alessandro Donati have selected a line-up of climbers. The #OrangeBlue riders have been training in altitude to prepare this important race, since from the end of March. The expected leaders will be Damiano Cunego and Ivan Santaromita, supported by the young Italian talent neo-pro Filippo Zaccanti, by the Japanese climber Hideto Nakane and by the best climber of the Tirreno-Adriatico 2018, Nicola Bagioli. To complete the line-up the young Spanish rider Joan Bou and the Japanese rider Ito Masakazu.

The complete line-up: Damiano Cunego, Ivan Santaromita, Hideto Nakane, Filippo Zaccanti, Nicola Bagioli, Ito Masakazu, Joan Bou.


THE DECLARATION.

On the team car at Tour of The Alps the Sports Directors Mario Manzoni and Alessandro Donati. 

“We have selected a line-up with the right skills for mountains” declared Alessandro Donati, “The riders have been training in altitude for the last 2 weeks, because this race has big relevance for us. Damiano Cunego knows it very well, he already won both the general ranking and single stages. Ivan Santaromita will be the other leader, while Hideto Nakane, Filippo Zaccanti and Nicola Bagioli can be both important support and alternative to them. Ito Masakazu and Joan Bou will support the teammates and also free to attack in some stages. From the selected riders we expect a strong race and a winning mentality.” 


THE RACE.

5 hard stages, for climbers, with probably the hardest finish-line expected on the second stage in Alpe di Pampeago - Fiemme. 9 World Tour teams to the official start, with the Italian National Selection and the Italian Professional teams, plus some International Professional teams. The race will be broadcasted live on Eurosport 1 and Raisport starting from 2.00 pm.


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
I professionisti devono essere di esempio a tutti coloro che li guardano, ciclisti o semplici appassionati che siano. E quindi l'Uci emana una nuova disposizione che vieta gli abbracci al termine di una corsa. Dopo i divieti sulle posizioni aerodinamiche,...


Il Gip del Tribunale di Alessandria ha deciso: è stato archiviato il fascicolo per la morte di Giovanni Iannelli, il ciclista di 22 anni che ha perso la vita nella volata della gara del Trofeo Bassa Valle Scrivia a Molino dei...


Non si fa tempo a salutare l'elezione del neo presidente federale Cordiano Dagnoni, che le carte bollate cominciano a volare nelle stanze della Seconda Sezione del Tribunale Federale (presieduta dall'avocato Adriano Simonetti ). Ieri sera, attorno alle 20, Angelo Francini...


Domenica la caduta alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne, ieri la mancata partecipazione al Trofeo Laigueglia, oggi il verdetto emerso dopo approfondite analisi: Gianni Moscon ha riportato la frattura di un polso. A confermarlo è stato lo stesso corridore trentino della Ineos Grenadiers con...


La Zalf Euromobil Désirée Fior si appresta a vivere un'altra domenica decisamente intensa: oltre al già programmato appuntamento a Lucca per il 1° Trofeo One Penny che vedrà protagonisti Edoardo Faresin, Stefano Gandin, Federico Guzzo,  Alex Tolio, Riccardo Verza, Edoardo Zambanini e...


Terzo impegno agonistico per la EOLO-KOMETA Cycling Team in terra italiana, in soli quattro giorni. Dopo il debutto al Trofeo Laigueglia e il giorno dopo aver affrontato il debutto in una gara di categoria WorldTour nelle Strade Bianche, il team...


Il ciclismo e la caccia erano le due passioni di Aldo Manetti, morto a seguito di un improvviso malore mentre si trovava nella sua abitazione a Caserana di Quarrata. Aveva compiuto 77 anni due mesi fa. Per tantissimi anni ragioniere...


Sono arrivati insieme ieri a Bologna alcuni degli attesi protagonisti della Strade Bianche di sabato prossimo. Dall’aeroporto olandese di Schiphol con il volo delle 14:20 della KLM, Mathieu van der Poel e la sua Alpecin-Fenix sono saliti sull’aereo che li...


Dopo il primo trionfo stagionale nell’UAE Tour, la formazione emiratina guarda con fiducia alla prossima sessione di gare composta dalla classica italiana delle Strade Bianche (6 marzo) e dalla Parigi-Nizza (7-14 marzo). Alle Strade Bianche l’UAE Team Emirates schiererà una...


Gara di livello il Trofeo Laigueglia di ieri, che ha aperto la stagione italiana. E Androni Giocattoli Sidermec protagonista. Ad animare la corsa, infatti, tra gli altri fin nel circuito finale di Colla Micheri anche Mattia Bais. In fuga, prima...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155