ARZUFFI. LA SCELTA DI ALICE

CICLOCROSS | 22/10/2017 | 08:00

Con il suo nuovo look, maglia e calzoncini nero e bianco i colori con la scritta in rosso, sviluppata dai tecnici della sua nuova squadra belga, Steylaerts BetFIRST Verona diretta dal due volte campione del mondo di ciclocross Bart Wellens e del team manager Patrick Steylaerst che ruota attorno allo stesso gruppo Beobank Corendon in cui milita, tra l'altro, il talento olandese Mathieu Van Der Poel, Alice Arzuffi sta mettendo bene a frutto le occasioni che le si prospettano.


Ventidue anni di Seregno, nella vicina Monza, Alice è un esempio di straordinaria forza, unita a resistenza e bellezza. Eccellente finora il suo debutto stagionale nella gare internazionali di Ciclocross in Belgio e in Olanda con le Elite: terza a Vorselaar, quarta a Meulebeke, quinta a Ronse-Kluisbergen (Gp Mario De Clercq) e Nerpeelt (Soudalclassic), nona a Gieten nella prima prova del Superprestige. Alla vice campionessa europea 2015 abbiamo chiesto come sta procedendo questa fase iniziale della stagione. "Direi bene, ho già messo nelle gambe competizioni di alto livello e la fase di preparazione e crescita si svolge nel migliore dei modi - spiega la brianzola Arzuffi-. L'ambizioso progetto è di ben figurare anche nel difficile circuito delle corse internazionali, dove la qualità delle avversarie è di altissimo livello".


Un debutto niente male il tuo: quali sono le prime impressioni sulla squadra e cosa ti aspetti da questa nuova avventura?

"Il ciclocross in Belgio è mitico, mi piace l'idea di affrontare questa nuova avventura indossando una divisa nuova. La caratteristica principale di questo team è che sono tutti dei professionisti seri che non si tirano mai indietro. Ovvio che adesso sto vivendo l'entusiasmo dell'inizio di stagione, poi il riscontro vero e proprio arriverà con le prove di Coppa del Mondo. Nonostante questo, il gruppo è molto attrezzato, nell'organico ci sono anche atleti di grande spessore, e dal punto di vista tecnico Wellens è una grande preparatore. Si lavora tutti con umiltà, abbiamo le carte in regola per ottenere delle belle soddisfazioni".

Nel periodo delle corse Alice abiterà a Herentals, comune belga delle Fiandre. Dal Belgio il suo nuovo direttore sportivo Bart Wellens ha fatto sapere di essere felicissimo dell'arrivo in Steylaerts BetFIRST Verona della professionista seregnese: una ragazza, secondo l'ex campione belga vincitore di quattro titoli mondiali e di due edizioni della Coppa del Mondo, di talento e di grande carattere.

Motivata e orgogliosa è entrata a far parte di questa squadra belga dopo tanti anni trascorsi con la Selle Italia Guerciotti di Milano, che Alice ringrazia per tutto quello che hanno fatto rendendola un'atleta migliore. La crossista italiana, fidanzata con il dilettante australiano Oliver Martin, è ora in piena fase di crescita. "Cercherò di fare bene impegnandomi al massimo- conclude Alice-. Sia le prove del Superprestige che quelle di Coppa del Mondo mi serviranno inoltre per vedere in quale misura sto recependo i concetti tecnici del mio nuovo direttore sportivo".

Danilo Viganò

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quelli di Gino Paoli erano quattro amici al bar, i nostri sono tre amici in auto ma dai, sono simpatici lo stesso... Vincenzo Nibali, Diego Ulissi e Alberto Bettiol hanno ricevuto oggi la seconda dose di vaccino e ci regalano...


«Dopo questo successo mi sento più sicuro e posso puntare ad altri importanti traguardi, a partire dalla prima tappa del Tour de France. Credo di aver dimostrato di seper correre in modo diverso. Perchè non l'ho fatto prima? Per paura...


Il Team Movistar ha annunciato oggi la sua formazione per l’edizione numero 108 del Tour de France, che prenderà il via da Brest sabato prossimo. In squadra ci sarà anche l’inossidabile Alejandro Valverde che, a 41 anni, correrà per la...


Appuntamento da non perdere, quello di stasera su Bike con «Scatto e controscatto speciale Tour de France»: l'appuntamento, realizzato in collaborazione con tuttobiciweb, sarà interamente dedicato alla Grande Boucle che scatterà sabato da Brest. Alle 21.30 si parlerà quindi di...


Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen sono tornati ad essere avversari in corsa. Dopo il Giro di Polonia dello scorso, quando Jakobsen cadde rovinosamente a causa di una spallata di Groenewegen, i due corridori ieri sono tornati a sfidarsi ai Campionati...


Più di 40 vittorie di tappa, quasi 30 giorni in maglia gialla e 8 vittorie in classifiche secondarie: la Deceuninck Quick Step è ha una storia importante al Tour de France e punta ad arricchire il proprio bottino. Uno dei...


Si era capito, si era intuito, si era anche visto che ieri tra Giulio Ciccone e Vincenzo Nibali qualcosa non era andato per il verso giusto. Lo riporta a chiare lettere la Gazzetta dello Sport di oggi, a firma Ciro...


Caro Carlo, grazie per il suo commento e per il suo più che garbato post sotto le mie pagelle. Chi mi conosce sa perfettamente che non sono il depositario della Verità. Non sono il Verbo, ma solo un grande innamorato...


L’idea non è nuova, ma ha solide fondamenta, infatti, creare un fondello giusto per una determinata sella potrebbe offrire sostanziali vantaggi. SHIMANO crede a questo percorso e grazie a test di mappatura della pressione realizzati da bikeftting.com condotti in laboratorio e in...


Arriva un altro titolo nazionale per l’Androni Giocattoli Sidermec. Dopo quello di Cepeda in Ecuador di venerdì scorso, ieri, infatti, a vincere è stato Andrii Ponomar in Ucraina. Il 18enne corridore dell’Androni Giocattoli Sidermec ha sbaragliato la concorrenza arrivando al...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155