I VOTI DI STAGI. LOPEZ SCEGLIE IL TEMPO, NIBALI CE L'HA

I VOTI DEL DIRETTORE | 30/08/2017 | 19:32
di Pier Augusto Stagi       -

Miguel Angel LOPEZ. 10. All’osservatorio de Calar Alto fa vedere le stelle a tutti, nonostante il cielo sia bigio. Si muove solo nel finale. Un solo scatto, nel punto giusto, non il più in pendenza, anche perché a rendere tutto più duro c’è già il vento. Parte bene, dopo aver raggiunto Nibali. Un colpo di grande scuola, per un ragazzo di 23 anni che studia per diventare grande. All’osservatorio de Calar Alto è nata una stella.

Chris FROOME. 8. Che fatica. Che faticaccia, ma che tempra, che voglia, che testa, che gambe, che corridore. Tutti in piedi signori. Non ci sono tanti discorsi da fare: questo è un corridore che ama giocar duro, e sarà dura buttarlo giù. Ma non buttiamoci giù.

Vincenzo NIBALI. 9. Diamo a Nibali quel che è di Nibali. Alla fine rimedia un terzo posto, ma nel primo traguardo che gli sorride ci fa sorridere e divertire come nessuno. Anche il Bahrain è in palla. Bravo il fratellino Antonio, che nel finale è lì a menar la danza. Bravo Pellizzotti, che sta vicino a Vincenzo fino alla fine. Bravo anche Visconti che fa il suo per tutto il giorno. Enzo prova a mettere tutti alla frusta, per forzare i tempi, per far saltare il banco: e ci riesce. Manca da staccare il britannico, ma di quello se ne occuperà nel fine settimana. Non sarà assolutamente facile, anzi, sarà quasi impossibile, ma è chiaro che Enzo ci proverà. Fino alla fine.

Wilko KELDERMAN. 8. Gioca a difendersi, ma lo fa con grande temperamento e lucidità. Alla fine resta con i due protagonisti di giornata: Froome e Nibali.

Romain BARDET. 7. È vero: è fuori classifica e avrebbe voluto la tappa. Resta fuori classifica e non vince la tappa. Ma lotta fino alla fine con i migliori: onore al merito.

Alberto CONTADOR. 6,5. Non vive una giornata brillantissima. Di testa ammazzerebbe chiunque, le gambe però non lo seguono come vorrebbe. Ma di strada per fare e inventarsi qualcosa ce n’è ancora.

Ilnur ZAKARIN. 6. È vero: è risalito in classifica, ma al momento sembra sempre subire la corsa. Non c’è stato giorno in cui non abbia dato l’impressione di poter spaccare il mondo. Attendiamo un segnale: può darlo.

Mikel NIEVE. 8. Lavora tanto, come del resto tutto il team Sky. Tra questi il nostro Gianni Moscon, che non si risparmia assolutamente. Spero solo che sappiano gestire questo talento assoluto: è da questa primavera che va a tutta, e non ha ancora finito. Ha solo 23 anni. Please.

Fabio ARU. 5,5. Vive una giornata bigia e grigia, in linea con il tempo. Fatica, il sardo però sa perfettamente che oggi è andata così, ma ogni giorno le cose possono cambiare: anche in meglio.

Esteban CHAVES. 5. Forse ero un po’ troppo ottimista, ma non è ancora il vero Chaves, quello ammirato e applaudito un anno fa al Giro. Certo, a quello del Tour non è nemmeno paragonabile, ma Esteban è tutta un’altra cosa.

Tejay VAN GARDEREN. 4. Niente, non c’è. Che altro si può dire?

Nicolas ROCHE. 4. Ieri ha fatto l’indiano: ha messo la freccia e ha passato tutti. Oggi gli sono sfrecciati sul naso.

VUELTA Regia. 2. Seguire in tivù le fasi di corsa è impresa ardua. Non sappiamo se il regista abbia al proprio fianco un consulente (tipo Garzelli per la Rai: se ha Escartin siamo a posto…), ma visto il modo sconclusionato con cui saltella tra un’immagine e l’altra, temiamo che al proprio fianco abbia solo una brocca di sangria. Pardon, visto il tempo di oggi, più probabilmente della grappa.

Copyright © TBW
COMMENTI
Inutile
30 agosto 2017 20:36 Berna71
A me gli attacchi di Nibali non sono poi parsi cosi\' efficaci solo x la tv perche\' infine non ha guadagnato nulla facendosi raggiungere dia ieri che oggi con un Froome dal carattere di ferro che non gli ha lasciato nemmeno il secondo posto..e occhio a Keldermann se tiene botta nella crono distruggera\' Nibali e podio fatto Froome Keldermann Nibali ma naturalmente si celebrera\' il terzo piu\' del primo...

30 agosto 2017 20:37 BARRUSCOTTO
SEGUO LA VUELTA SU EUROSPORT LA CASA DEL CICLISMO BELLE IMMAGINI GRAFICA PERFETTE ALLA RAI SEMPRE INTERRUZIONI DALLO STUDIO TANTO CHE SPEGNEVO L'AUDIO TUTTI INSOPPORTABILI NIBALI UN CORRIDORE COME LUI NASCE OGNI 50 ANNI ARU STAGIONE DA DIMENTICARE

Berna
30 agosto 2017 22:09 fedaia66
Ma sei convinto di quello che scrivi o ti esponi solo per susiscitare clamore e basta?

Stagi senza vergogna
31 agosto 2017 13:35 pickett
è ormai evidente che Stagi segue la Vuelta col solo scopo di denigrare e sminuire questa bellissima corsa,che quest'anno è ancora + bella del solito,e in quanto a spettacolo batte il Tour 10 a 0.Sarebbe da ingenui pensare che Stagi si comporti così senza avere un tornaconto.In altre parole,avrà una ricompensa da parte di RCS e/o da parte dei cialtroni farabutti della RAI.Purtroppo per Stagi,noi appassionati di ciclismo non siamo degli ignorantoni come i calciofili,e non è così facile farci fessi.Ricordatevi:quando la Rai,3 mesi fa,ci privò della scalata allo Stelvio per dare spazio a Rosolino & c.,da parte di Stagi e del suo compagno di merende Gatti,NEPPURE UNA PAROLA DI BIASIMO.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Una trasformazione l’ha avuta anche lui, profonda e lunga. Sei centimetri di cicatrice sul volto, frutto di 60 punti esterni e 50 interni. Non cade come Joker in un fiume pieno di rifiuti chimici che lo trasformano (faccia bianca, labbra...


E’ il più veloce del mondo, quello che corre i quattro chilometri in pista, a duello, in 4'02"647. Ha ventitrè anni, è italiano, si chiama Filippo Ganna. Ganna come il corridore che vinse il primo Giro d’Italia, nel 1909,...


UAE Team Emirates ha delineato la selezione dei corridor che parteciperanno alle prime Classiche del Belgio, ovvero l’Omloop Het Nieuwsblad (1.UWT) (sabato 29 febbraio) e la Kuurne-Brussels-Kuurne (1.Pro) (domenica 1 marzo). Con 10 successi già all’attivo in questa prima...


  Stavolta dovrebbe farcela, almeno a partire: dopodomani, venerdì 28 febbraio, all’alba, pronti-via. Perché lo scorso 8 febbraio, urtato da un’auto mentre effettuava l’ultimo allenamento, scaraventato a terra, rialzatosi ma con costola incrinata, cranio traumatizzato e abrasioni sparse, aveva dovuto...


André Cardoso, corridore portoghese squalificato per quattro anni a causa di una positività all'EPO, continua a sostenere la sua innocenza e ha portato il suo caso di fronte a TAS. Nel corso di un'audizione pubblica presso il tribunale internazionale dello...


Un'intesa all'insegna del ciclismo, di un territorio che pedala e soprattutto della passione. Perché sono tante le persone, giovani e meno giovani, che viaggiano in sella a una bici, per hobby, per necessità, semplicemente per tenersi in forma. Malpensa24 -...


    Undici anni di un bel connubio siglato nel 2009 da Ponte Buggianese, Circolo Ricreativo Cintolese, Pol. Anchione che diedero vita al Team Valdinievole con l’aggiunta alla fine del 2018 anche del Pozzarello. Una sinergia per fronteggiare segnali di...


Diciotto vittorie, 16 secondi e 10 terzi piazzamenti costituiscono il positivo bilancio della stagione agonistica 2019-2020 legata al ciclocross fatto registrare dalla mitica Sorgente Pradipozzo. La compagine presieduta da Daniele Comacchio, che è tra le società benemerite della provincia...


Comincia domani il campionato mondiale sulla pista di Berlino e l’Italia metterà subito in campo alcune delle sue carte migliori. Nel torneo dell’inseguimento a squadre maschile, Marco Villa schiererà Michele Scartezzini, Simone Consonni, Filippo Ganna, Francesco Lamon. Decisa di comune...


La prima sentenza dell'UAE Tour, emessa dalla salita del Jebel Hafeet, parla di un Adam Yates capace di firmare una bellissima impresa. Il britannico della Mitchelton Scott è scattato a sei chilometri dalla conclusione, solo Lutsenko e Gaudu sono riusciti...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155