VUELTA 2021. BERNAL CI PROVA, ROGLIC FA IL CAPOLAVORO
Doppia salita inedita prima dell'ascesa finale, tutto da seguire LIVE
Copyright © TBW
17:14
Per cronaca e classifiche seguite i nostri continui aggiornamenti sul sito, grazie per essere stati con noi e buon proseguimento su tuttobiciweb!
17:13
PODIO CLASSIFICA GENERALE: Roglic, Mas (2'22'') e l'altro Movistar Lopez (3'11'')
17:12
PODIO TAPPA: Roglic, Kuss, Lopez
17:11
Lopez dietro a Kuss nella volatina per il secondo posto, ma la 2^ posizione nella classifica generale è di Enric Mas! Martin ha infatti chiuso a oltre 4 minuti da Roglic
17:05
Dietro di lui, nella volatina in salita per il secondo posto: Lopez, Yates, Haig, Mas, Bernal e Mader
17:04
Kuss parte per provare la doppietta con Roglic... e ci riesce! Che Jumbo Visma!
17:02
ROGLIC VINCE CON PUGNETTO E URLO AL CIELO
17:01
Bernal ripreso dagli altri 6!
17:00
2 km all'arrivo, Roglic procede verso lo scollinamento, la vittoria di tappa e la riconquista della maglia rossa! Mentre Bernal prova a far resistere il suo secondo posto di tappa
16:58
A 3 km dall'arrivo, Bernal è in ritardo di 1'18'' da Roglic; dietro di lui a una quindicina di secondi Mas, Yates, Kuss, Mader, Haig e Lopez
16:55
E a 4 km dall'arrivo parte Mas! Si invertono i ruoli tra i Movistar
16:52
A 5 km dall'arrivo Jack Haig, Gino Mader ed Enric Mas si riportano su Lopez, Yates e Kuss
16:48
Due due Movistar, quindi, resta indietro Mas
16:47
Adam Yates e Sepp Kuss partono alla ruota di M.A. Lopez
16:46
E da quel che resta del gruppetto inseguitore parte Miguel Angel Lopez!
16:45
Va via Primoz Roglic, verso un'altra delle sue imprese
16:44
E a 7 km dall'arrivo SI PIANTA BERNAL
16:39
Altre vittime della salita: Rochas torna indietro per aiutare Martin; si staccano Oomen (Jumbo Visma), Cabedo (Burgos) e J.P. Lopez (Trek Segafredo)
16:37
Roglic di nuovo davanti, i due hanno trovato l'accordo giusto per arrivare fino in fondo e mettere le rispettive firme sulla classifica generale: la resa dei conti arriverà domani, ma intanto godiamoci questo segmento finale di tappa odierna... chi vincerà tra i due fuoriclasse?
16:36
10 km all'arrivo!
16:35
ATTENZIONE: in difficoltà in coda al gruppo dei big Guillaume Martin! Dovrà ora faticare per conservare il secondo posto in classifica generale
16:34
E dopo aver fatto questa tirata, col gruppo a 1'25'' da Roglic e Bernal, si sgancia dietro Caruso
16:31
Una veduta aerea della situazione:
16:29
Bernal e Roglic conducono con un minuto e mezzo di vantaggio su Kruijswijk, Bouwman, Oomen e Kuss; Champoussin; Caruso, Mader, Haig e Poels; J.P. Lopez; G. Martin e Rochas; Meintjes e Hirt; M.A. Lopez e Mas; A. Yates; D. De La Cruz; Cabedo
16:28
QUATTRO ORE DI CORSA e 174 chilometri percorsi
16:27
Mancano 13 km all'arrivo e le pendenze aumentano...
16:24
Nell'arco di 9 chilometri, il gap tra fuggitivi e inseguitori si è ridotto da 2'21'' a 1'34''
16:23
E magicamente, con la spinta di Caruso a spingere gli altri 18, il distacco dai due di testa inizia a scendere sotto i 2 minuti!
16:22
E attenzione a cosa sta succedendo ora che il gruppo d'inseguitori si è ingrandito: Damiano Caruso, dopo la "salita sabbatica" precedente in cui si era staccato, ora ha suonato la carica e fatto alzare i giri di pedale ai compagni d'inseguimento
16:21
Sono ora in 19 dietro a Bernal e Roglic: Steven Kruijswijk, Koen Bouwman, Sam Oomen e Sepp Kuss (Jumbo Visma), Clement Champoussin (Ag2r Citroen), Damiano Caruso, Gino Mader, Jack Haig e Wout Poels (Bahrain Victorious), Juan Pedro Lopez (Trek Segafredo), Guillaume Martin e Remy Rochas (Cofidis), Louis Meintjes e Jan Hirt (Intermarché Wanty Gobert), Miguel Angel Lopez ed Enric Mas (Movistar), Adam Yates (Ineos), David De La Cruz (UAE Emirates) e Oscar Cabedo (Burgos)
16:20
Zwiehoff si è fermato per aiutare il compagno Grossschartner
16:19
Nel frattempo, il gruppo degli inseguitori si è ingrossato perché alcuni degli uomini attardati sono riusciti a rientrare
16:18
E ora, quando mancano 19 km all'arrivo, i corridori hanno cominciato a salire lievemente: le pendenze andranno ad aumentare progressivamente via via che andrà avanti l'ascesa ai laghi di Covadonga
16:17
Caduta per Grossschartner, che dopo un po' di esitazione riparte... sono in 14 ora gli inseguitori
16:16
... ma queste sono previsioni che diventeranno concretezza solo dopo il traguardo: prepariamoci allora al meglio che arriva adesso!
16:15
Stando così "a braccetto" con oltre 2 minuti di vantaggio sugli altri uomini classifica, ci sono ottime possibilità che Roglic si troverà in maglia rossa e Bernal secondo in classifica...
16:14
Bernal torna davanti e passa allo sprint di Cangas de Onìs davanti a Roglic
16:07
Mentre ci avviciniamo alle battute conclusive e decisive della corsa, una lettura molto interessante a questa intervista a Giacomo Nizzolo, grande escluso degli Europei:
16:03
La corsa continua a scendere e le distanze continuano a salire: mancano 28 km all'arrivo, di cui 6 al Traguardo Volante, e Roglic-Bernal hanno oltre 2 minuti sugli inseguitori
15:54
Ripartono Aleksandr Vlasov e Carlos Verona
15:50
Questi i 15 inseguitori, a oltre un minuto da Roglic e Bernal: Steven Kruijswijk e Sepp Kuss (Jumbo Visma), Clement Champoussin (Ag2r Citroen), Gino Mader, Jack Haig e Wout Poels (Bahrain Victorious), Felix Grossschartner e Ben Zwiehoff (Bora Hansgrohe), Guillaume Martin e Remy Rochas (Cofidis), Louis Meintjes (Intermarché Wanty Gobert), Miguel Angel Lopez ed Enric Mas (Movistar), Adam Yates (Ineos), David De La Cruz (UAE Emirates)
15:48
45 km all'arrivo, Roglic ora dà il cambio a Bernal là davanti: 1'18'' sugli inseguitori e oltre 3 minuti su Eiking
15:45
Altra caduta! Vlasov e Verona restano a terra, Eiking riesce a ripartire
15:41
Discesa sempre più bagnata, mentre Bernal e Roglic continuano la loro grande fuga a 59'' di vantaggio sui 15 inseguitori e 2 minuti tondi su Eiking
15:40
Poels rischia grosso in discesa, per fortuna nessuna caduta
15:36
Scollinamento dunque a 56 km dall'arrivo: vedremo ora se in discesa alcuni degli uomini attardati dalla testa della corsa riusciranno a rientrare
15:35
E va Egan Bernal a passare per primo al GPM davanti a Roglic
15:34
Eiking segnalato a 1'50'' dai due davanti, quindi ad ora Roglic è maglia rossa virtuale grazie agli oltre 40 secondi + abbuoni virtuali su Martin
15:33
Escluso Eiking, gli altri uomini della top ten (più Mader) si trovano davanti, tra duo di testa e inseguitori: sparsi alle loro spalle corridori quali Caruso, Verona, Vlasov...
15:32
Miguel Angel Lopez viene riassorbito dal gruppetto di inseguitori, che è ora composto da 15 corridori a 45'' da Bernal e Roglic
15:30
Questa la composizione della testa della corsa: in testa Egan Bernal e Primoz Roglic, inseguiti da Miguel Angel Lopez; alle loro spalle, questi 14 uomini superstiti nel gruppo dei big: Steven Kruijswijk e Sepp Kuss (Jumbo Visma), Clement Champoussin (Ag2r Citroen), Gino Mader, Jack Haig e Wout Poels (Bahrain Victorious), Felix Grossschartner e Ben Zwiehoff (Bora Hansgrohe), Guillaume Martin e Remy Rochas (Cofidis), Louis Meintjes (Intermarché Wanty Gobert), Enric Mas (Movistar), Adam Yates (Ineos), David De La Cruz (UAE Emirates, unico superstite della fuga precedente)
15:28
TRE ORE DI GARA, 128 km percorsi
15:27
A 1'21'' dai due di testa invece Eiking
15:26
E a circa mezzo minuto dai due leader (e una manciata di metri dietro Lopez) questo è il gruppo degli inseguitori, nel quale resiste Guillaume Martin
15:25
Miguel Angel Lopez si fionda all'inseguimento di Roglic e Bernal
15:24
Eccoli qua i due uomini più attesi della vigilia!
15:23
E chi va subito a ruota di Bernal per chiuderlo, se non Primoz Roglic?
15:22
E sul tratto più duro ci prova Bernal!
15:21
Prima era Sivakov, ora è Tom Pidcock a fare l'andatura
15:20
Nuovi segnali di grandissima fatica del leader della Vuelta Odd Christian Eiking: Simone Petilli prova a tener duro e fargli tener duro
15:19
Iniziano a staccarsi uomini in fondo al gruppo maglia rossa: in difficoltà, tra gli altri, Vansevenant e Landa, meraviglioso con quella iniziativa sulla prima Collada, ma che non ne ha più
15:18
In neanche due chilometri di salita, il gruppo riassorbe Le Gac: finisce l'avventura non solo sua, ma di una Groupama FDJ che ha animato la tappa fin da subito
15:15
E comincia la seconda ascesa alla Collada Llomena
15:14
Olivier Le Gac (Groupama FDJ) continua a condurre la tappa, con 44'' di vantaggio sul gruppo
15:13
Continua a piovere intanto sul percorso
15:09
Primoz Roglic e il suo treno giallonero guidano l'inseguimento di Le Gac
15:05
Appare chiaro che i big vogliano arrivare alla seconda Collada Llomena tutti insieme per andarsi a giocare tutto quanto nell'ultima parte del tappone
15:04
E dopo 118 km di gara, tutti gli inseguitori di Le Gac sono stati ripresi dal gruppo maglia rossa: solo il francese griffato Groupama rimane al comando della corsa, ma il suo vantaggio si sta assottigliando sotto il mezzo minuto
14:59
Sul finire della discesa, tornati in pianura per andare a riprendere fra poco la Collada Llomena per la seconda volta, l'abbrivio dei fuggitivi (o meglio, degli inseguitori di Le Gac) è continuato a diminuire...
14:47
Ci sono quindi 24 corridori dietro a Le Gac: David De La Cruz (quello messo meglio in classifica generale, 14° a 7:11 da Eiking) e Matteo Trentin, Jefferson Cepeda, Ion Izaguirre, Mikel Nieve, Diego Camargo, Jay Vine, Nelson Oliveira, Sylvain Moniquet, Antonio Nibali, Jesus Herrada, Gotzon Martin, Dylan Van Baarle, Fabio Aru e Sergio Henao, Mikael Cherel, Michael Storer, Chris Hamilton e Martijn Tusveld, Oscar Cabedo, Andre Okamika e Daniel Navarro, Jan Tratnik e Mikel Landa
14:45
Nel frattempo, sono stati ripresi dal gruppo maglia rossa, tra gli attaccanti principali, Claeys, Amezqueda, Lastra, Madrazo, Modolo e Bizkarra, e i due inseguitori Vanhoucke e Bouwman
14:44
Il gruppo maglia rossa viaggia a 1'45'' da Le Gac
14:43
Olivier Le Gac è il corridore che in cima alla gara odierna si sta trovando più a suo agio in discesa: sta allungando notevolmente il gruppetto degli altri dietro di lui (Petilli si è rialzato per aiutare Eiking insieme e a Taaramae), che sono sempre più frastagliati e distanziati dietro di lui
14:42
100 CHILOMETRI PERCORSI (in 2 ore e 14 minuti)
14:35
Riesce intanto a rientrare sul gruppo dei big la maglia rossa Eiking, ma che spavento... e mancano ancora la seconda Collada Llomena e poi la scalata finale ai laghi di Covadonga!
14:34
La discesa adesso sarà complicata, dato che è iniziato anche a piovere
14:31
Regge invece nel gruppo dei big Guillaume Martin, che grazie al lavoro di Remy Rochas riesce a stare alla ruota di Ineos e Jumbo Visma
14:30
ATTENZIONE: appena prima dello scollinamento del gruppo maglia rossa, va in crisi la maglia rossa Odd Christian Eiking!
14:29
Ed è Michael Storer a prendersi il primo dei due passaggi sulla Collada Llomena
14:28
Quando sono trascorse due ore di gara, Landa supera anche i sottocitati e va a ricongiungersi coi battistrada
14:27
Landa riprende Bouwman, Vanhoucke e Petilli, poi va all'inseguimento di Modolo, Lastra, Madrazo, Claeys, Okamika e Tratnik che sta rallentando per aiutarne l'azione
14:24
Proprio quando la Ineos, trainata da Pavel Sivakov, ed Egan Bernal stavano alzando il ritmo, è partito Landa che sta andando a riprendere tutti gli inseguitori
14:23
E al km 87 di corsa, a 2 km dallo scollinamento, parte dal gruppo Mikel Landa!!!
14:20
Mentre il gruppone di testa perde qualche pezzo
14:18
Scattano intanto dal gruppo maglia rossa Harm Vanhoucke (Lotto Soudal), Koen Bouwman (Jumbo Visma), e Simone Petilli (Intermarché Wanty Gobert)
14:15
Ricompattati i 30 uomini davanti grazie al lavoro strepitoso di Trentin, Camargo e Van Baarle
14:14
Gran parte del gruppetto di testa va a riprendere Madrazo
14:11
E tra loro è Madrazo a tentare l'allungo solitario!
14:10
Questi gli uomini che si stanno portando avanti in questa ascesa: Sergio Henao e Dimitri Claeys (Qhubeka), Nelson Oliveira (Movistar), Olivier Le Gac (Groupama FDJ), Jefferson Cepeda, Julen Amezqueta e Jonathan Lastra (Caja Rural), Mikel Nieve (BikeExchange), Mikel Bizkarra e Gotzon Martin (Euskaltel Euskadi), Diego Andres Camargo (EF), Angel Madrazo, Daniel Navarro, Oscar Cabedo e Ander Okamika (Burgos), Dylan Van Baarle (Ineos), Jay Vine e Sacha Modolo (Alpecin Fenix), Jan Tratnik (Bahrain Victorious), Sylvain Moniquet (Lotto Soudal), Lennard Hofstede (Jumbo Visma), Michael Storer, Chris Hamilton e Martijn Tusveld (DSM), Mikael Cherel (Ag2r Citroen), Ion Izaguirre (Astana), Antonio Nibali (Trek Segafredo), David De La Cruz e Matteo Trentin (UAE Emirates) e Jesus Herrada (Cofidis)
14:08
Mentre in coda si stanno staccando tutti i velocisti
14:07
Questo gruppo si sta avvantaggiando di oltre mezzo minuto sul gruppo maglia rossa
14:06
Anche Dylan van Baarle, Diego Andres Camargo e Jan Tratnik in questa circa trentina di corridori che sta scappando sulla dura salita
14:04
E al km 81 si intraprende la prima Collada Llomena, con Sylvain Moniquet (Lotto Soudal), Julen Amezqueta (Caja Rural) e Sergio Henao (Qhubeka) a condurre il primo gruppo
14:01
E in cima al gruppetto di testa c'è Fabio Aru (Qhubeka)
14:00
Mentre al km 78 la gara sta per arrivare alla prima Collada Llomena, il gruppo si frastaglia in 3/4 parti
13:55
Si registra anche il ritiro di Luis Leon Sanchez: sfortunata anche l'Astana in questa corsa
13:52
E prima di affrontare le salite più dure di oggi, Egan Bernal si attrezza come si deve:
13:51
Sono soprattutto le squadre presenti qua con wildcard (Burgos, Caja Rural, Euskaltel) a vivacizzare la carovana
13:50
Tanto si deciderà sui due passaggi (soprattutto il secondo) della Collada Llomena, la tostissima "sorpresa" di questa tappa predisposta dall'organizzazione della Vuelta a Espana
13:49
70 km percorsi, il gruppo è ancora composto da tutti i 157 corridori (rispetto a stamattina c'è un Elissonde in meno)
13:44
Tantissimi i tentativi finché la velocità continua a essere folle, ma la Jumbo Visma ora chiude sul nascere ogni iniziativa
13:38
Altri 12 km pianeggianti percorsi in questi dieci minuti, tanti tentativi estemporanei di scatti e controscatti ma nessuno che riesca ad avvantaggiarsi
13:28
In un'ora di gara percorsi 51,2 km
13:26
Al km 50 ancora gruppo ricompattato, ma in fila indiana
13:24
Si torna in pianura e lo sloveno aspetta altri compagni di avventura
13:23
Nel frattempo Polanc dopo aver vinto il primo GPM di giornata non si è fermato, e durante la picchiata post Hortigueru è partito in quarta: al km 46 lo vediamo pedalare con decine di metri di vantaggio sul gruppo
13:18
E intanto arriva un altro ritiro in casa Trek Segafredo, con Kenny Elissonde che in salita non ha retto
13:14
I due sono stati beffati però da Jan Polanc (UAE Emirates), con Bardet che poi ha preceduto Caruso
13:13
E si va a scollinare con Damiano Caruso e Romain Bardet a darsi battaglia per la maglia a pois (indosso al francese, col siciliano ad inseguire)
13:10
Ma anche questa fuga va a morire: dopo 3 chilometri di salita, il gruppo riassorbe gli otto fuggitivi
13:04
Dopo 33 km di corsa, inizia l'Altu de Hortigueru: fuggitivi con 23'' di vantaggio sul gruppo, tirato dalla EF con Magnus Cort e Diego Andres Camargo
13:02
E al km 30, poco prima di andare ad affrontare il primo GPM di giornata, si crea una nuova fuga a 8: Michael Storer (DSM), Joe Dombrowski (UAE Emirates), Mark Padun (Bahrain Victorious), Andreas Kron (Lotto Soudal), Damien Howson (BikeExchange), Kevin Geniets (Groupama FDJ), Alexander Krieger (Alpecin Fenix) e Bert-Jan Lindeman (Qhubeka)
12:55
Che la Ineos voglia provare un'azione a sorpresa? C'è Dylan Van Baarle che sta conducendo un'iniziativa là davanti...
12:53
E infatti al km 23 il gruppo schiaccia di nuovo sull'acceleratore e va a riprendere la fuga!
12:51
Placarsi sì, arrendersi alla fuga no: il distacco al km 22 è di 11 secondi
12:48
Queste le parole stamattina del leader della corsa Odd Christian Eiking: «Tutto è possibile, l'ultima salita so che è durissima dunque so che mi servirà una gran giornata»
12:47
Dopo alcuni altri tentativi estemporanei, come quello di Antonio Jesus Soto dell'Euskaltel Euskadi, il gruppo ora pare placarsi
12:46
Al km 16 gli attaccanti sono ufficialmente 8: Robert Stannard (BikeExchange), Dylan Sunderland (Qhubeka), Cesare Benedetti (Bora Hansgrohe), Pelayo Sanchez (Burgos), Mauri Vansevenant (Deceuninck QuickStep), Jan Tratnik (Bahrain Victorious), Arnaud Demare e Olivier De Gac per la Gorupama FDJ
12:45
Foratura per Mike Nieve (BikeExchange)
12:43
Il gruppo ancora non ha intenzione di lasciare andare i fuggitivi, e al km 15 partono Jan Tratnik (Bahrain Victorious) e Robert Stannard (BikeExchange)
12:34
E al km 6, a gran velocità, prende forma definitiva la fuga: un sestetto formato da Dylan Sunderland (Qhubeka), Cesare Benedetti (Bora Hansgrohe), Pelayo Sanchez (Burgos), Mauri Vansevenant (Deceuninck QuickStep), Arnaud Demare e Olivier De Gac per la Gorupama FDJ
12:32
Al km 4 è Arnaud Demare (Groupama FDJ) a tentare un allungo insieme ad Angel Madrazo (Burgos) e altri corridori a ruota
12:31
Nei primi 3 chilometri, la Israel StartUp Nation prova a farsi vedere in cima al serpentone con un sussulto d'orgoglio
12:29
Attenzione alle parole di stamattina di Guillaume Martin, ad oggi secondo in classifica generale: «Dopo la caduta di ieri, non ho buone sensazioni per la tappa di oggi»
12:28
PARTITI!
12:24
Da oggi iniziano però giornate topiche per la classifica scalatori: la maglia a pois è di Romain Bardet (DSM) che con 50 punti conduce su Damiano Caruso (Bahrain Victorious) a 31, Rafal Majka (UAE Emirates) a 29, Michael Storer (DSM pure lui) a 24, Pavel Sivakov (Ineos) a 16, Jack Haig (Bahrain Victorious) a 15...
12:23
In maglia bianca Bernal, ma la Ineos spera ancora di poter riaprire i giochi per ben altra maglia, pur rimasta orfana di Carapaz e Narvaez nella seconda settimana
12:22
La maglia verde è saldamente addosso a Fabio Jakobsen, della Decuninck QuickStep, con 250 punti frutto di tre vittorie di tappa, ultima delle quali ieri
12:21
Fuori dalla top dieci Aleksandr Vlasov della Astana, staccato 6'04'' da Eiking
12:20
Odd Christian Eiking conduce la classifica generale con 54'' di vantaggio su Guillaume Martin (Cofidis), 1'36'' su Primoz Roglic (Jumbo Visma), 2'11'' su Enric Mas (Movistar), 3'04'' su Miguel Angel Lopez (Movistar pure lui), 3'35'' su Jack Haig (Bahrain Victorious), 4'21'' su Egan Bernal (Ineos), 4'34'' su Adam Yates (Ineos pure lui), 4'59'' su Sepp Kuss (Jumbo Visma come Roglic), 5'31'' su Felix Grossschartner (Bora Hansgrohe) e chiudiamo così la top 10
12:19
Sono 158 i corridori che stanno affrontando il tratto di trasferimento, in virtù dei 26 ritiri finora. Forfait pesante ieri quello di Giulio Ciccone dopo la caduta d'inizio tappa. Anche la Trek Segafredo, così come la EF per il ritiro di Carthy alla fine della prima settimana, è rimasta senza il suo uomo classifica. Discorso a parte per la Israel StartUp Nation che durante questa Vuelta si è addirittura dimezzata!
12:18
Inizia così oggi la due-giorni della verità alla Vuelta 2021: riuscirà l'outsider Eiking a difendere la maglia rossa, oppure Roglic e gli altri big porranno fine al sogno del 26enne norvegese e dell'Intermarché Wanty Gobert?
12:17
Una tappa di montagna con traguardo posto su una salita classica della corsa spagnola: prima ci sarà la doppia ascensione alla Collada Llomena, una salita inedita di 7,6 km con una media del 9,3% e punte che arrivano al 14%
12:16
Buongiorno e bentrovati amici all'appuntamento con la diciassettesima tappa della Vuelta España: oggi si va da Unquera a Lagos de Covadonga per una distanza di quasi 186 km
12:15
DIRETTA A CURA DI NICOLO' VALLONE

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Thomas PIDCOCK. 10 e lode. Secondo, terzo, primo: boom! Finalmente il 24enne britannico della Ineos Grenadiers si prende ciò che meritava già di avere e per una ragione o per l’altra gli è sempre sfuggito. Secondo terzo primo: voilà! Ecco...


Impresa solitaria di Florian Samuel Kajamini nell'internazionale Trofeo città di San Vendemiano per la categoria Under 23. Uscito con buone gambe e una grande condizione dal recente Giro d'Abruzzo, il bolognese di Pianoro della MBHBank Colpack Ballan CSB, ha fatto...


Tom Pidcock chiude il cerchio e conquista il successo nella Amstel Gold Race, corsa che gli si addice in modo perfetto e nella quale era già arrivato secondo, battuto in un contestatissimo fotofinish da Van Aert. Il britannico della Ineos...


Lenny Martinez vince ancora e completa il weekend perfetto della Groupama FDJ: il ventenne francese, già a segno venerdì, ha vinto anche il Tour du Doubs disputato sulla distanza di 200, 9 km da Morteau a Pontarlier - Le Larmont....


Anche Paolo Sangalli era presente oggi alla Amstel Gold Race. Poco dopo la conclusione della gara tuttobiciweb ha raccolto le impressioni del Commissario Tecnico azzurro: «La neutralizzazione e la riduzione del chilometraggio hanno condizionato la corsa riducendo di fatto la...


Ancora una volta Elisa Longo Borghini è stata protagonista della corsa e anche nell'Amstel Gold Race è stata la migliore delle italiane. La campionessa tricolore ha chiuso al quinto posto e spiega: «È stata una Amstel Gold Race strana, con...


Un'Amstel Gold Race femminile che resterà nella storia. Per le difficoltà della giornata, per il percorso accorciato, per la vittoria di Marianne Vos e per l'errore clamoroso di Lorena Wiebes in volata. Gara strana, dicevamo, e soprattutto accorciata di oltre...


Ha incamerato un’altra giornata positiva la compagine veneta della Autozai Contri sulle strade del Giro d’Abruzzo Juniores: dopo aver lasciato il segno a Cepagatti, Alessio Magagnotti si è fatto notare per la seconda volta tra i migliori sul traguardo di...


Oltre 250 esordienti sono accorsi per la 27sima edizione del Memorial Luigi Bussacchini classica manifestazione giovanile svoltasi a Nave, nel Bresciano, a cura Dell'US Pedale Bresciano. La competizione, tanto cara a Laura e Mauro Otelli, ogni anno ricorda la figura...


Salgono a tre le vittorie in stagione per Brandon Fedrizzi. Il trentino della Forti e Veloce, già in trionfo a Camignone e la scorsa settimana a Gardolo di Trento, oggi ha conquistato il 24^ Memorial Perico-Isaia Mirri per allievi che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi