BORA, NIENTE GIRO PER KONIG

PROFESSIONISTI | 04/04/2017 | 10:13
La BORA - Hansgrohe annuncia che Leo König, che avrebbe dovuto essere il leader della squadra al Giro d'Italia, non sarà al via della corsa rosa. Leo sta soffrendo a causa di problemi al ginocchio, che lo costringono a prendere un periodo di riposo, dopodiché inizierà la preparazione in vista della seconda parte della stagione.
 
Konig riesce ad allenarsi a bassa intensità, ma ogni volta che si spinge al limite il dolore al ginocchio si ripresenta. Un problema che lo ha condizionato anche lo scorso anno e che ora i sanitari del team hanno deciso di affrontare in modo diverso, prescrivendo al corridore un periodo di riposo.
 
«Ho veramente provato di tutto nelle ultime settimane: quando pedalo senza forzare non ho problemi, ma se spingo il dolore si ripresenta. E a questo punto non ha più senso continuare in questo modo. Mi prenderò una pausa ora per recuperare pienamente e poi cominciare a lavorare per la seconda parte della stagione. Di sicuro sono deluso, non solo per me, ma anche per la squadra. Era stato costruito un bel team attorno a me, spero possano fare comunque un grande Giro» spiega Leopold König
 



BORA – hansgrohe has to announce, that Leo König, who was supposed to be the team’s leader in this year’s Giro, will not be able to take on the fight for the pink jersey in the 100th edition of the race. Leo is suffering a knee irritation, that forces the Czech GC specialist to take a rest and start a new build up for the second part of the season.
 
After hard and intense efforts from both, Leo and the team, it has been decided that Leo won’t ride this year’s Giro d’Italia. Leo can train at low intensity, but whenever he pushed himself more to the limit, knee-pain occurs. This problem has also been an issue last season, therefore the medical department of the team, together with the sports directors and Leo, took the decision to take a period of rest now, without any bike riding, to fully recover his knee irritation.
 
“I really tried everything in the last weeks. I don’t feel it on easy rides, that’s why I kept training and hoping. But whenever we started with intervals I felt pain and we had to take it easy again. So, we ended up making new plans week after week, which makes at some point no sense any more. I will take a rest now to fully recover and then start building up again for the second part of the season. For sure I am disappointed, not only for myself, but also for the team. They did everything to build a strong line-up around me. Now I hope they still can do a good race in Italy without me, maybe it’s even a good opportunity for the young guys to take their own chances and show their potential.” – Leopold König
 
“We have to take care about the health of our riders, that’s one of the main priorities. At the point we are now, there was no other option than to give Leo the time he needs to fully recover, even if this means a big regression to our Giro campaign. I am confident that he will come back even stronger in the second half of the season.” – Enrico Poitschke, sports director

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dopo essersi immerso nella cultura italiana alla Pinacoteca di Brera e essersi cimentato ai fornelli come “Chef Sagan”, il fuoriclasse slovacco della BORA – hansgrohe si inventa sarto nell’Atelier di Ermenegildo Zegna. A fargli da modello, Giuseppe Sala, Sindaco di...


Seconda puntata dopo la ripartenza per Radiocorsa, il talkshow settimanale di Raisport HD, condotto in studio da Andrea De Luca. Questa sera alle 19.30 potremo seguire dai loro ritiri gli interventi di Vincenzo Nibali, Giulio Ciccone, Fausto Masnada ed Elia...


Ciclismo veneto in lutto: addio all'imprenditore Italo Michelin„ Si è spento ieri l'imprenditore Italo Michelin, fondatore e presidente della Fac Michelin, una delle storiche aziende trevigiane del settore delle biciclette. Aveva 97 anni. Ciclismo veneto in lutto: addio all'imprenditore Italo Michelin„Fino...


Pochi minuto dopo il comunicato del Team Ineos, ecco quello della Israel Start-Up Nation: «Chris Froome correrà con noi dalla stagione 2021». «È un momento storico per la Israel Start-Up Nation, per lo sport israeliano, per i nostri tifosi e...


È il primo tassello ufficiale di una trattativa che va avanti da tempo: il team INEOS ha confermato oggi che non rinnoverà il contratto di Chris Froome alla fine di questa stagione. Sir Dave Brailsford ha dichiarato: «Il contratto di...


Il grido di allarme di Gaetano “Nino” Daniele è stato composto, misurato e responsabile, il tutto dettato da buonsenso e senso della realtà. Il noto medico dello sport, responsabile sanitario di Trek Segafredo, sa perfettamente, come i suoi colleghi e...


Il prologo del Sibiu Tour è uno dei suoi obiettivi e Matthias Brandle ci arriverà con una motivazione speciale: il trentenne austriaco ha infatti firmato un rinnovo biennale del contratto che lo lega alla Israel Start-Up Nation, formazione alla quale...


La quarantena di Nicolas Roche non è andata poi così male: il balcone vista Montecarlo - dove Nicolas è residente da 8 anni - non è certo da buttar via. Allenamenti, gare virtuali, e ogni tanto, soprattutto nel week-end, un...


Prima gara ciclistica ufficiale in Toscana dopo il confinamento dovuto al coronavirus. Oggi giovedì 9 luglio con inizio alle 17, 30 (il ritrovo previsto un’ora e mezzo prima) al Velodromo Enzo Sacchi di Firenze è in programma il campionato toscano...


Guidone Bontempi è stato grande corridore ma anche tecnico apprezzato: atleta scrupoloso e metodico, da tecnico non riusciva ad accettare che ci fossero corridori che sprecavano il loro talento: «Dario Pieri è uno di quelli che hanno butatto la carriera....


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155