TOUR. SFIDA ALL'OMBRA DEL GIGANTE. SEGUI IL LIVE

PROFESSIONISTI | 22/07/2016 | 07:05
La maglia gialla ha un padrone che solo il fato può spodestare, ma tutto il resto è ancora da scrivere: le prime due tappe alpine (Finhaut Emosson e la cronoscalata di Megève) hanno di fatto ridotto i distacchi e riaperto i giochi in maniera forse inattesa. In meno di cinque minuti si va dal secondo posto di un Mollema in calo al dodicesimo di un Kreuziger, ma ancor di più il decimo - Daniel Martin - è a 3'26" dal secondo.

Con questa situazione ci prepariamo ad affrontare la Albertville-Saint Gervais Mont Blanc: 146 i chilometri, quattro i gran premi della montagna, ma almeno altre due salite (il Collet de Tamié in apertura e l'ascesa a Megève affrontata ieri nella crono) non sono censite come GPM eppure saranno da superare!

Dopo il traguardo volante di Doussard, sapientemente posto al km 25,5 si comincerà a salire: da affrontare nell'ordine il Col de la Forclaz de Montmin (1.157 m, 9.8 km al 6.9% prima categoria, al km 42), il Col de la Forclaz de Queige (870 m, 5.6 km al 7.8% seconda categoria al km 73,5), la Montée de Bisanne (1.723 m, 12.4 km all'8.2%, hors categoria al km 96,5) e infine la salita finale verso Le Bettex (1.372 m, 9.8 kmall'8%, prima categoria).

La crono di ieri ha ribadito che Froome è di un'altra categoria, che Aru e Porte stanno molto bene, che Yates e Bardet ne hanno ancora, che Mollema e Martin sono un po' in calando, che Quintana ha sbagliato più di qualcosa nell'avvicinamento al Tour.
E se non potremo avere lotta per la vittoria finale, speriamo almeno di poter godere un bello spettacolo con la sfida diretta tra coloro che vogliono il podio. Dateci dentro, il Monte Bianco vi guarda. E attenti al meteo nel finale...

Per seguire la cronaca diretta CLICCA QUI
Copyright © TBW
COMMENTI
Mah
22 luglio 2016 17:16 Ruggero
Far la vorared come le bestie tutto il giorno la squadra e alla fine tu non attacchi.........

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Gravissimo lutto nel ciclismo bresciano, regionale e nazionale: è scomparso all’età di 86 anni vittima del covid-19 Sandro Sellari, storico dirigente di ciclismo e grande organizzatore di eventi internazionali. Nato il 27 febbraio del 1934 a...


Lo scorso 23 marzo ha compiuto ventun anni, Andrea Bagioli è sicuramente uno dei più attesi tra i volti nuovi del ciclismo professionistico italiano. Valtellinese di Lanzada, in Valmalenco, da questa stagione è approdato nella Deceuninck-Quick Step, lo squadrone di...


Quella di Dario Cataldo è una quarantena un po’ differente rispetto a quella che stiamo vivendo in Italia. Abbiamo infatti raggiunto telefonicamente a Balerna, nel Canton Ticino, il portacolori del Team Movistar che ha raccontato a tuttobiciweb le sue giornate,...


  Il 29 maggio 2016, 50 anni dopo la vittoria al Giro d’Italia, Gianni Motta organizzò una festa per raccontarsi e farsi raccontare. Corridori, direttori sportivi, giornalisti. E storie, avventure, retroscena. Molto era rimasto nei miei appunti. Eccolo qua. LA...


I divieti sono sempre difficili da osservare e ogni tanto qualcuno cerca di sfuggirvi. Nonostante un decreto governativo vieti di svolgere l’attività sportiva in bicicletta all’aperto, c’è sempre qualcuno che ci prova. È successo anche ieri a Otranto, con uno...


A pochi chilometri di distanza dalla celebre Università di Oxford, c’è quella che possiamo considerare una sor­ta di Università, oppure un Master, del ciclismo: la Holdsworth-Zappi. Siamo abituati a vederla in tutti gli appuntamenti dilettantistici più importanti in Italia, dal...


Volete conoscere le curiosità più interessanti, gli aneddoti più simpatici ed i segreti più nascosti delle grandi campionesse del ciclismo in rosa? Le appassionanti dirette Facebook del team Alè - BTC Ljubljana sono in rampa di lancio! Cinque imperdibili appuntamenti...


Davide Dapporto è un ragazzo romagnolo, un ragazzo del 2001. Si accorge di avere dei numeri da corridore quando in famiglia il nonno Giovanni e il papà Diego, entrambi ex dilettanti di stampo buono, gli parlano di ciclismo. La sua...


Diciamolo, anche se sottovoce, a tutti noi piacerebbero bici molto leggere, sempre. Per farlo servono telai leggeri, ruote leggere ma anche tante piccole accortezze come suggerito dal vasto catalogo di Carbon-Ti. Perni passanti, viteria, corone, collarini, dischi, insomma, l’elenco è lungo...


Una triste notizia in questa ultima domenica del mese di marzo. E’ morto a Prato (risiedeva nella frazione di Iolo) all’età di 80 anni, Giordano Paolini personaggio conosciutissimo nel ciclismo non solo toscano. Qualche giorno fa sottoposto al tampone per...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155