TOUR. A CASA DI FABIAN. SEGUI IL LIVE

PROFESSIONISTI | 18/07/2016 | 07:57
Il Tour torna in Svizzera quattro anni dopo la tappa di Porrentruy vinta da Thibaut Pinot. Sarà però tutta diversa la tappa che oggi porterà a Berna: sulla strada verso la capitale federale, infatti, non ci sono difficoltà altimetriche e le squadre dei velocisti potrebbero controllare la corsa.
Ma c’è un ma... ed è lo strappetto che porta all’ultimo chilometro, che potrebbe ispirare Fabian Cancellara e spingere lo svizzero a cercare la sua ultima vittoria al Tour de France proprio a casa sua.

La domanda è: tutte le energie che Cancellara ha cercato di economizzare negli ultimi giorni, pedalando spesso n fondo al gruppo, saranno sufficienti pet affrontare un gruppo che certo non si farà commuovere dal ritorno a casa del Treno di Berna?

Ma tutti i cacciatori di classiche saranno sul piede di guerra, a cominciare da Greg van Avermaet che arriva a casa di Andy Rhis, proprietario della BMC, oppure da Alexander Kristoff, che sta migliorando e da giorni sta mandando a memoria la cartina della tappa. Senza dimenticare Peter Sagan che in questo Tour sembra non avere limiti...

Per seguire la cronaca diretta della tappa a partire dalle 12 CLICCA QUI

Copyright © TBW
COMMENTI
18 luglio 2016 12:02 Tarango
Spero di essere smentito dalle prossime tappe, ma non ricordo un Tour così brutto e noioso. Neanche quelli di Armstrong.

Tarango
18 luglio 2016 12:44 Ruggero
Concordo con te, orrendo !!! viva Giro e Vuelta

18 luglio 2016 13:30 BARRUSCOTTO
A ME E PIACIUTA LA TAPPA DIEGO ROSA MI A ENTUSIASMATO PANTANO E I FUGGITIVI ANCHE LA COEOGRAFIA DI PUBBLICO E MONTAGNE ENTUSIASMANTE CERTO QUANDO C'ERA L'EPO CON AMSTRONG PANTANI ECC.. C'ERANO PIU ATTACCHI

per barruscotto
18 luglio 2016 16:52 noccio
premessa: ognuno ha sicuramente il diritto di esprimere il prorpio pensiero...io però prima di parlare di Pantani mi sciacquerei la bocca...poi ok Pantano ha fatto un bel numero in discesa e corso molto bene, ma se per te questo è "IL CICLISMO" divertente, allora abbiamo una visione completamente diversa del ciclismo.
ripeto, sei liberissimo di pensarla come vuoi e dire quello che vuoi, ma fidati che non serve essere dopati per fare spettacolo e infiammare il tifo.
Io penso che sto tour è una gran palla e fa acqua da ogni parte (altro che grandeur.....). Cento volte il giro!!!!!!!!!!!!!!!!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Gianni Bugno, presidente dell'Associazione Internazionale dei Corridori (CPA), ha voluto ringraziare pubblicamente l'Unione Ciclistica Internazionale (UCI) per il sostegno concreto che la federazione ha deliberato in favore del Fondo di transizione e del CPA Women, e Amaury Sport Organization (ASO),...


L’Emilia-Romagna non è esclusivamente la patria della Ferrari, della cucina tradizionale, della piadina e del Sangiovese, la terra di Marco Pantani e della movida in Riviera. E ancora: non è solo il luogo degli ultimi Mondiali di Ciclismo, della grande...


Se c’è qualcuno che ha voluto dimenticare il 2020 a tutti i costi quello è proprio Matteo Malucelli: l’anno scorso il ventisettenne di Forlì non si è fatto mancare proprio niente, nemmeno il temibile virus. Archiviata l’avventura biennale con la...


Massaggiatori, meccanici, chef, osteopati, nutrizionisti, autisti: sono davvero tante le mani d'oro italiane nel WorldTour. Abbiamo deciso di incontrare i proprietari di queste mani e di raccontarvi alcune delle loro storie. Uno per squadra e questa volta è il turno...


Matteo Ascari e Alessia Fantoni, Giudici emiliano-romagnoli hanno brillantemente superato l’esame conclusivo del Corso di Formazione per Giudici Nazionali. Matteo Ascari di Lugo, classe ’95, è atleta con la Baracca nelle categorie giovanili, Junior con la Calderara stm e giudice...


Ti ricordi la tua prima bicicletta, di quando eri piccola?, colore, marca, regalo, sensazioni, il primo momento in cui ha trovato l’equilibrio senza aiuti o rotelle? Ti ricordi la tua prima bicicletta da corsa?, e la tua prima corsa?, e...


Il vincitore dell’UAE Tour, Tadej Pogačar, sarà l’uomo di riferimento della formazione emiratina che prenderà parte alla Tirreno-Adriatico, breve corsa a tappe di categoria World Tour in programma dal 10 al 16 marzo che proporrà sette frazioni. Il Team Manager...


Il ciclismo giovanile italiano purtroppo sta affontando una evidente "esasperazione agonistica":  fin dalle categorie minori c’è pressione sui giovani atleti, portando ragazzi di 16/17 anni ad essere considerati già come professionisti. Nella disperata ricerca di un ricambio generazionale si creano...


Filippo Fiorelli ha rotto il ghiaccio tra i professionisti con la vittoria al Porec Trophy, in Croazia. Nonostante il suo essere arrivato tardi al professionismo, sta a suo modo bruciando le tappe e tutta la Bardiani CSF Faizanè lo supporta...


Protagonista mercoledì a Laigueglia, Mauri Vansevenant oggi ha fatto ancora meglio conquistando il successo nel GP Industria & Artigianato a Larciano.«Il mio team ha fatto un lavoro fantastico per me oggi e questo ha esaltato la mia fiducia. Vedere che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155