BRASILE. L'azzurro Tiberi sul podio della gara Elite

CROSS COUNTRY | 12/10/2015 | 09:52

Dopo l’oro di Eva Lechner arriva il bronzo di Andrea Tiberi nel Test Event preolimpico di Rio. Ottimo il raccolto degli azzurri nella trasferta brasiliana mirata non solo ai punti di qualificazione olimpica, ma anche all’ottenimento di buoni risultati sul percorso che ospiterà le Olimpiadi Mtb 2016. E il bilancio poteva essere ancora più lusinghiero se la sfortuna non si fosse accanita contro Marco Aurelio Fontana, fermato da ben tre forature.


La gara degli uomini élite è stata vinta dal favoritissimo Nino Schurter. Lo svizzero ha dovuto però sudare molto per tenere a bada il francese Maxime Marotte, che ha ceduto il passo soltanto negli ultimi metri. Fontana fino a metà del terzo giro stava lottando con i due protagonisti. Purtroppo una foratura dopo l’altra l’hanno messo fuori gioco. Ci ha pensato comunque Andrea Tiberi a riequlibrare le sorti di una gara che sembrava ormai compromessa. L’azzurro con una formidabile rimonta nell’ultimo giro è risalito dal settimo al terzo posto, conquistando così il terzo gradino del podio. Risultato festeggiato a passo di samba tra gli applausi del pubblico.


“Siamo stati poco fortunati - afferma il DT Pallhuber - tenendo conto che oltre a Marco Aurelio Fontana anche Luca Braidot è stato fermato da una foratura quando era in quarta posizione”. Questo il commento di Fontana: ”Le sensazioni erano buone e il percorso che il prossimo anno assegnerà il titolo olimpico mi piace molto perchè ricorda Londra 2012. Purtroppo ho bucato tre volte e quando è successo nelle fasi finali non c'è stato più nulla da fare. Mi dispiace perchè il terzo posto era alla mia portata e avrei voluto farmi un bel regalo di compleanno (oggi festeggia 31 anni, ndr). Ora il portacolori della Cannondale Factory Racing si concederà una breve vacanza in famiglia, per poi rimettersi al lavoro in vista dell'anno olimpico.

UOMINI ELITE

1. Nino Schurter (Svizzera) in 1h20’36”; 2. Maxime Marotte (Fra9 a 2”, 3. Andrea Tiberi (Ita9 a 1’56”; 4. Julien Absalon (Fra) a 2’05”, 5. Henrique Avancini (Bra) st; 6. Nicolas Carlos Coloma (Spa) a 2’19”; 7. Jordan Sarrou (Fra) a 2’35”; 8. Florian Vogel (Svi) a 2’49”; 9. Ondrej Cink (Cze) a 3’; 10. Rudi van Houts (Ola) a 3’31”; 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Alla presentazione degli eventi primaverili RCS la scorsa settimana c'era pure Moreno Moser, vincitore nel 2013 della Strade Bianche. Dalla corsa senese giovane ma già mitica, e rinnovata quest'anno con doppio circuito finale e distanza complessiva di 215 chilometri, parte...


Il mese di marzo è alle porte e si comincia a sentire profuno di primavera, almeno per quel che riguarda il ciclismo. E la primavera, come preambolo alle grandi classiche, porta con sé l'appuntameto con le prime gare a tappe...


Q36.5 introduce Elemental: la nuova collezione per la primavera e l’estate del 2024. La nuova collezione si compone di due linee capisaldo del marchio bolzanino: Dottore Pro e Gregarius Pro. Nei prodotti Dottore Pro, Q36.5 utilizza un tessuto tridimensionale caratterizzato da un tempo di asciugatura più...


La Coppa San Geo che si corre sabato 24 febbraio con partenza da Ponte San Marco e arrivo a San Felice del Benaco, fin dalla sua prima edizione è stata seguita, descritta, corteggiata e vinta da giornalisti e corridori che...


Il più giovane della squadra è il lucchese Pini che compirà 19 anni il 7 marzo prossimo; quello con la maggiore età invece Senesi classe 2002. E’ una squadra giovane, tutta di under 23 la lucchese Gragnano Sporting Club-La Seggiola,...


“Aspettando…… il Tour de France” che partirà da Firenze il 29 giugno, arriva sabato prossimo la Firenze-Empoli, la classica promossa dai compianti Paolo Marcucci e Renzo Maltinti nel 1988 e che da allora apre in Toscana la stagione dei dilettanti....


Oggi, 14 anni fa, morì Vanni Pettenella. Grazie al Comune di Milano, e in particolare al Municipio 9, ho dato parole e voce a questo podcast sulla vita e i miracoli di un pistard geniale e semplice. A ricordo di...


La tappa più dura del Tour du Rwanda arriva già al terzo giorno su otto: sette Gran Premi della Montagna in 140 chilometri a premiare il giusto mix di tenuta e potenza. Un tragitto da Huye a Rusizi che premia...


In un ciclismo amatoriale che oggi sembra trasformato, continua a crescere la passione per il Gravel, del resto è piuttosto evidente che i nuovi appassionati si moltiplichino alla velocità della luce e con loro le manifestazioni dedicate in tutta la...


Un vero e proprio festival della UAE Team Emirates nella seconda tappa dell'UAE Tour, la crono di 12 km disputata con partenza e arrivo ad Al Hudayriyat Island. Ad imporsi è stato Brandon McNulty che ha pedalato a 53, 978...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi