PETACCHI. «In bici mi diverto, ho tre proposte da vagliare»

PROFESSIONISTI | 15/10/2014 | 11:25
Squilla il telefono e Alessandro Petacchi risponde dall'aeroporto di Firenze dove per cinque minuti ha perso il volo che doveva portarlo in Giappone. «Cose che capitano, ho chiamato Annachiara che si è subito attivata e mi ha trovato un volo alle 20 di questa sera. Volo laggiù per disputare un criterium e la Japan Cup, saranno le ultime gare della mia stagione».

Ultime gare della stagione, non della carriera...
«Mi piacerebbe pedalare ancora un anno, perché in bicicletta mi diverto, mi sento bene, penso di avere ancora qualcosa da dare. So bene di non poter più competere - spiega Ale-Jet a tuttobiciweb - con i velocisti pèiù forti del mondo e non ho neanche più la voglia di buttarmi in certe mischie, ma sto bene e credo di poter essere utile per svolgere un certo tipo di lavoro, magari a favore di qualche sprinter emergente».

Un passo indietro: deluso dalla scelta della Omega Quick Step di non confermarti?
«Sicuramente molto dispiaciuto anche perché nella squadra belga mi sono trovato benissim. Inizialmente mi avevano parlato di una riconerma, poi evidentemente anche i miei 40 anni hanno pesato sulle loro scelte e in questo li posso capire».

Con che maglia ti vedremo, allora, nel 2015?
«Ho tre contatti interessanti, due con formazioni straniere e uno con un team italiano che hanno giovani velocisti ai quali la mia esperienz apuò essere utile. Al ritorno dal Giappone prenderò la mia decisione. In realtà ho ricevuto diverse proproste interessanti per restare nell'ambiente in ruoli diversi, ma quando salgo in bicicletta sento ancora emozioni e quindi vorrei continuare almeno per un anno ancora»
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Fin dai primi sussidiari ho sempre visto il Belgio come un Paese piccolino, diciamo come una grande regione italiana, o giù di lì. Improvvisamente, guardando il Mondiale australiano, ho compreso una volta di più che i concetti di piccolo e...


Remco EVENEPOEL. 10 e lode. Gioca con gli avversari e si diverte anche. Ci diverte, eccome. Ci tiene svegli e ci riempie il cuore. Vince un mondiale alla sua maniera (parte a due giri dalla fine e arriva con più...


Un autentico capolavoro, una gara straordinaria, l'ennesima impresa di un corridore giovanissimo che non ha certo finito di stupire. Remco Evenepoel è il ritratto della felicità: «È la mia seconda maglia iridata, ma non si può paragonare questa vittoria al...


Daniele Bennati commenta il suo primo mondiale da commissario tecnico: «E' un bilancio sicuramente positivo per l'atteggiamento dimostrato. Purtroppo c'è il rammarico per il poco che abbiamo raccolto in rapporto a quanto seminato. Abbiamo avuto due volte la possibilità di...


Tadej Pogačar era considerato uno dei favoriti assoluti per vincere il Mondiale australiano ma qualcosa non ha funzionato e lo sloveno, con l’amaro in bocca, ha chiuso in diciannovesima posizione. Tadej in questa corsa cercava il riscatto dopo un Tour...


Soddisfazione e un pizzico di rimpianto: sono questi i sentimenti che albergano nel cuore degli azzurri al termine del campionato mondiale 2022. A caldo, queste le considerazioni dei nostri rappresentanti. Lorenzo Rota è stato protagonista di una bellissima corsa: «Nell’ultimo...


Van Aert oggi poteva conquistare una medaglia e salire sul podio con il suo connazionale Remco Evenepoel, che ha conquistato la maglia iridata, ma qualcosa non ha funzionato e il fiammingo si è dovuto accontentare del quarto posto. Poteva essere...


Julian Alaphilippe non ha vinto il suo terzo Mondiale consecutivo ma non c’è nessun rimpianto da parte sua. La vittoria è andata al suo compagno di squadra Remco Evenepoel, con il quale ha un forte legame: «Ha vinto il più...


La Francia ha animato la corsa in linea maschile dei Mondiali di Wollongong 2022. Alla fine Evenepoel è stato troppo forte, ma un argento in volata con Christophe Laporte è arrivato. Questo il commento a Eurosport di Romain Bardet: «Volevamo...


Alexey Lutsenko è stato il corridore che è andato più vicino a rimanere alla ruota di Remco Evenepoel nella corsa in linea maschile dei Mondiali di Wollongong. Alla fine però il kazako, vincitore iridato Under 23 dieci anni fa, è...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach