NERI SOTTOLI. Arriva il venezuelano Tomas Gil

MERCATO | 25/03/2014 | 08:54
Rafael Andriato, Ramon Carretero, Jonathan Monsalve e ora, Tomas Gil Martínez. La Neri Sottoli #Yellowfluo del Team Manager Angelo Citracca annuncia l’arrivo di un nuovo atleta sudamericano: Gil Martínez si aggiunge infatti agli atleti del team, completando la rosa 2014.

Atleta venezuelano con un notevole bagaglio di esperienza e polivalente, Gil, classe 1977, ha già difeso per due stagioni la maglia dell’Androni Venezuela (2012 e 2013), con cui ha corso in Europa e nel mondo.

Gil arriva quindi alla corte di Luca Scinto, grazie all’impegno di Giuseppe Di Fresco, altro D.S. del team, completando il profilo di internazionalità del progetto #MadeInTuscany che guarda anche all’estero per raccogliere input e opportunità legate ai nuovi, emergenti, mercati, senza ovviamente dimenticare né modificare la sua anima italiana.
Copyright © TBW
COMMENTI
25 marzo 2014 10:02 Melampo
Sarà contentissimo Allan Davis ...

Ma va bene lo stesso, in bocca al lupo per il proseguo.

ma come?????
25 marzo 2014 10:49 plus
Tomas Gil Martínez classe '77 Venezuelano?????
ma che roba è?

Proni classe '82 ITALIANO e Merlo classe '84 ITALIANO (vincitore di 2 gare) lasciati a casa e poi prendono questo?

Veramente rimango senza parole addirittura parlano di progetto Made in Tuscany e di anima italiana?

qui c'è aria di sponsor altro che di progetti.

classica scusa di quando si ingaggia uno avanti con l' età (atletica) dire che ha esperienza! ahahah

che tristezza!

soldi
25 marzo 2014 11:00 geo
Sicuramente Gil porterà soldi: o lui direttamente o qualche sponsor. Domandona: ma i corridori corrono con stipendio, lo fanno sperando di essere pagati o pagano direttamente loro?

SENZA PAROLE
25 marzo 2014 11:30 Cristallo
Visto che è una squadra di giovani, giustamente è andata a fare il contratto ad un giovane della classe 77.
Invece per i vecchi (che hanno vinto nel 2013) della classe 85 - Monguzzi, classe 84 Merlo e classe 82 Proni che sono italiani sono stati lasciati a casa.
Che bel progetto!.........di sponsor.
Che delusione tutte e dico tutte le squadre; se porti lo sponsor ti prendono anche se sei un paracarro, mentre se sei uno che i risultati li ha fatti e ne farebbe ancora non gli si dà la possibilità.
Queste squadre si accorgeranno durante la stagione di avere fatto solo i conti con il portafoglio e non con la testa, ma sarà tardi.
FORZA RAGAZZI VECCHI TENETE DURO!!!!..............

Forza criticoni.
25 marzo 2014 11:36 Bastiano
Ma lo volete capire che le squadre si fanno con i soldi e se un corridore è in grado di portarli è il benevenuto ovunque servono fondi?
Non capisco lo scandalo, mai qualcuno si è preoccupato di quei piloti con valigia piena di dollari in Formula 1? Questo team si sta arrampicando sugli specchi per poter portare a termine il suo progetto e noi dobbiamo fargli solo i complimenti. Le proteste le dobbiamo riservare solo ad un sistema, che non si interroga sulla fuga degli sponsor e sul fatto che dal prossimo anno, rischiamo di non avere più team di prima fascia e forse solo qualcuno di seconda!

Bastiano
25 marzo 2014 11:52 plus
Ognuno fa le scelte che vuole.
Ma non farci passare per cretini!

adesso vedi che questo è un campione incompreso, ma dai!!

ti ricordo che la grande coppia parla di:

-Giovani
-Made in tuscany
-Anima italiana

ci vogliono far passare sempre le cose per quello che non sono.

E' una vergogna ormai

giallo-contraddizione
25 marzo 2014 14:30 sasa
Altro che giallo-fluo: chiamiamolo giallo-contraddizione. Progetto giovani, italiani, passione. Poi prendono Gil che ha 37 anni e mai ha ottenuto risultati. Però porta lo sponsor. E allora è troppo bravo, inseriamolo subito in questa formazione che scopre adesso una vocazione nuova, quella di rientrare in un progetto di internazionalizzazione. Almeno state zitti, evitate di mettere titoloni su una notizia da fare arrossire. Chi è nel ciclismo queste cose le sa. Fate bene a raccattare soldi in qualasiasi modo però abbiate la decenza di non sbandierare questo affare che è deprimente. E Proni non era buono? No, è italiano, bravo ragazzo e non compra il posto in formazione. Forza Gil, finalmente hai trovato il tuo ambiente adatto, non vincerai un cavolo ma farai felice i tuo scopritori.

la grande coppia
25 marzo 2014 14:31 clodepistoia
Signori miei,anche io critico molto l'ingaggio di questi corridori,lasciando poi a piedi,proni,ginanni e roba varia,ragazzi che meriterebbero di correre oppure di avere un'altra possibilita.
Soffermo magari l'attenzione su un altro fatto,come anno fatto ad avere l'invito
al prossimo giro,dopo quello che e' successo al giro scorso ?.
Si vede che la grande coppia sa bene a che porta bussare.

Scinto & Citracca,
25 marzo 2014 15:55 Fra74
questa volta vado CONTRO-CORRENTE, e mi prenderò le critiche di molti, però scrivo una cosa semplice: i SOLDI sono dello SPONSOR e/o degli SPONSORS, le scelte tecniche le fanno i Sig.ri Scinto & Citracca, pertanto, possiamo discuterne, parlarne, scriverne, ma criticare non serve a nulla, SONO LORO, giustamente, che con i LORO SOLDI fanno quello che VOGLIONO, CI PRENDONO I CICLISTI CHE REPUTANO più opportuni, tralasciando, vero, ciclisti tipo Alessandro Proni ed altri; ancora una volta, mi spiace per Loro, ma d'altra parte questo è il Mondo del CICLISMO, giusto e sbagliato che sia....non possiamo farci nulla...ahimè, ahinoi...
Francesco Conti-Jesi (AN).

così va il mondo?
25 marzo 2014 19:21 sasa
Dici bene Fra74, così va il mondo del ciclismo, è l'amara constatazione. Però bisogna cambiarlo altrimenti muore. Si può provare.
Così come è pienamente condivisibile quanto affermato da "clodepistoia": come fanno a invitare questo team al giro d'Italia? In passato hanno fatto scomparire società serie negando loro la partecipazione al Giro e dare il posto ad altri. Dopo quanto avvenuto lo scorso anno con i trasformisti che ora si chiamano "giallo-contraddizione" questa scelta è masochismo puro, da parte dei successori di Acquarone e soci. Se succederà qualcosa - e succederà, succederà... - nessuno potrà girarsi dall'altro lato.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

C’è un altro Vincenzo Nibali. Stessa latitudine e stesso accento. Stessa fame, dentro, e stesso fuoco, fuori. Stessa passione e stessa voglia. Stessa forza e stessa energia. Stessa modestia, terra-terra, forse anche stessa timidezza, almeno di partenza. E stessa devozione...


L’unico responsabile è Antonio Bertinotti. Tra accertate prescrizioni e assoluzioni è l’ex sindaco di Arona, anima e deus ex machina della Ciclistica, l’unico degli imputati del processo per le sponsorizzazioni gonfiate nelle gare di ciclismo a finire condannato. Il giudice Rosa...


A Cesena chi va a lavorare in bicicletta viene ricompensato: 25 cent a chilometro per un massimo di 50 euro al mese, con tanto di app che verifica il percorso. A Collegno una rete di piste ciclabili connette il territorio...


Quelli del Colnago Cycling Festival si stanno dimostrando NUMERI DA RECORD e confermano che questa è una manifestazione che sta diventando sempre più forte.   In occasione di entrambe le aperture di iscrizioni si sono registrati numeri da capogiro: il 4 ottobre 1.000 pettorali sono...


"Questo appuntamento rappresenta la storia del ciclismo. E' una bella iniziativa nata in un'area geografica che con il nostro sport ha un legame speciale e che lancia messaggi importanti per la sua crescita". A sottolinearlo è stato oggi il consigliere...


Luca Cibrario fra gli élite-under 23, Andrea Damiano (juniores), Andrea Conti e Filippo Borello (allievi), Milo Marcolli (esordienti), Nicoletta Bresciani (donne élite), Giulia Bertoni (junior), Martina Sanfilippo (allieve), Asia Rabbia (esordienti) hanno vinto, nelle rispettive categorie di appartenenza, il ciclocross...


Festa dello sport e della solidarietà ed ancora una volta grande successo per la Pedalata Telethon sulle strade della Versilia organizzata dal Pedale Pietrasantino presieduto da Alfredo Bertellotti con la collaborazione di Marco Giannelli delegato da Fondazione Telethon-UILDM (Unione Italiana...


Si è chiusa con un ottimo quinto posto assoluto l'avventura in azzurro alla Sei Giorni di Gand di Jacopo Cavicchioli e Filippo Ferronato.I due ragazzi del Cycling Team Friuli, convocati per l'occasione dal ct azzurro Marco Villa, hanno ben figurato nelle...


Sempre più affollati gli incontri formativi del progetto “Sicuri in Bicicletta” l’iniziativa della Federazione Ciclistica Italiana e della Fondazione ANIA in collaborazione con la Polizia Stradale ed il MIUR. La conferma si è avuta in occasione del quarto appuntamento, quello...


Si è concluso ieri il mini raduno della Bevilacqua Sport Ferretti che ha dato modo di conoscere i nuovi ragazzi che difenderanno i colori bianco- arancio per il 2019. Insieme ai confermati  Pietro Di Genova e  Francesco Giordano si sono...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy