LANKGAWI. Guardini: non potevo perdere l'occasione. AUDIO

PROFESSIONISTI | 01/03/2014 | 09:17
C'è emozione forte nelle parole di Andrea Guardini raccolte subito dopo il traguardo: «Fino a 20 chilometri dal traguardo, non pensavo nemmeno di fare la volata. Poi mi sono detto "no, Kuala Lumpur la conosci bene, devi farlo" quindi ho smesso di pensare al dolore e mi sono gettato nella mischia. Ho anche rischiato un po', ma dovevo farlo, anche se ho capito di aver vinto solo quando ho visto il massaggiatore esultare».

Nell'allegato, l'intervista integrale ad Andrea Guardini.

da Kuala Lumpur, Marcello Piazzano
Copyright © TBW
COMMENTI
RIECCOLO !!!
1 marzo 2014 09:48 soloio
NON POTEVI NE PERDERE L'OCCASINE DI VINCERE E DI COGLIERE L'OCCASIONE DI ZITTIRE ALCUNI CRITICI QUI !!!!!

DETTO FATTO !!!

GRANDE ANDREA !!!

La colpa non è dei critici.
1 marzo 2014 17:07 Bastiano
Caro Sololo, la cola non è dei critici, che pure gli vogliono bene ma, di Andrea che ha sprecato tanto di quel tempo con scelte sbagliate e forse, anche con uno stile di vita, non consono.
La critica verso di lui è sempre stata costruttiva e fatta da chi gli riconosceva grandi potenzialità, queste vittorie vanno benissimo ma, da lui ci si aspetta molto altro e soprattutto, su bel altri palcoscenici e con ben altri attori!

condivido con te ...
1 marzo 2014 17:56 soloio
bastiano ... per lo stile di vita non sono daccordo e' serio per quanto ne so' , per le scelte degli anni precedenti concordo in pieno ... doveva fare una scelta molto piu' mirata e non fidarsi di certe persone ...

......
1 marzo 2014 18:29 achille
Nuovamente caro soloio, ancora non hai capito bene.... Andrea è realmente tra i più esplosivi del gruppo. Ha solo un grande handicap per il momento: nelle gare di primo livello quando nei finali dove vanno a 55 km/h arriva senza le gambe per sprintare. La scelta sbagliata l'ha fatta andando in Astana, in quanto squadra non x le sue caratteristiche e potenzialità attuali. Forse se cercava di crescere in maniera adeguata in un ambiente più piccolo e più legato a lui ne avrebbe tratto solo benefici.

MA STIAMO SCHERZANDO ???
1 marzo 2014 19:17 soloio
Adesso Guardini ha sbagliato a scegliere una squadra forte con tecnici preparati di livello mondiale e cercarsi una squadretta ????
mha .... questa e' proprio bella !!!diciamo che gli errori li ha fatti precedentemente scegliendo SBAGLIATO !!!!

E ARRIVERA' AD AVERE LA GAMBA GIUSTA TRANQUILLO !!!!

ne riparleremo x la squadra giusta
1 marzo 2014 20:58 achille
Lo auguro tanto a te come super tifoso e soprattutto ad Andrea come atleta. Mi riservo di risentirci a fine stagione per vedere a quanti grandi giri hanno fatto prendere il via ad Andrea. A mio modesto parere nessuno.......

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

In un pomeriggio da bollino rosso (la prima partenza è avvenuta alle 14 mossiere l’assessore allo sport del Comune di Camaiore Sara Pescaglini), si è aperta in Versilia la rassegna tricolore con la prima prova a cronometro quella degli under...


Entra nel vivo la settimana tradizionalmente dedicata ai campionati nazionali a cronometro e in linea con l'assegnazione dei primi titoli. OLANDA. Dopo aver vinto il prologo dello Ster ZLM Tour, Jos Van Emden conferma la sua ottima condizione e conquista...


Eva Lechner ha  vinto la classifica finale degli Internazionali d’Italia Series 2019, il più importante circuito italiano di Mountain bike. Nella quinta e ultima prova, a La Thuile in Val d’Aosta, la portacolori della Torpado-Südtirol-International Mtb Pro Team si è...


Per il suo ventitreesimo Tour de Frabnce della storia, la Groupama FDJ ha operato una scelta drastica: resta a casa Arnaud Demare e tutto il team ruoterà attorno al capitano unico Thibaut Pinot. Accanto a Pinot, terzo nel 2014 e...


La Bardiani-CSF è pronta per la doppia sfida, in terra parmigiana, dei Campionati Italiani 2019. Il primo appuntamento, fissato per venerdì 28, assegnerà il titolo a cronometro. I 34 km del percorso, da e per Bedonia, configurano la gara come...


... Esattamente duecento anni fa, il 26 giugno 1819 a New York W. K. Clarkson registrò il primo brevetto per un “Velocipede” negli Stati Uniti. Un veicolo tutto in legno, con le due ruote uguali, una specie di proboscide all'indietro...


In passato ci era andata vicina più volte conquistando una medaglia d'argento e ben tre di bronzo tra strada e cronometro, ma finalmente Makhabbat Umutzhanova è riuscita a conquistare il suo primo titolo nazionale in carriera: la 24enne di Petropavl...


Per la quinta volta nella storia il Tour de France prende il via dal Belgio e in casa Deceuninck Quick-Step - squadra che nella sua storia ha vinto 36 tappe, conquistato sei maglie e 11 portato per giorni la maglia...


Molti triatleti optano per bici tradizionali da strada in grado di ospitare prolunghe aero e diventare perfette per le prove che alternano pianura e salite. Inoltre, cosa non da poco, una bici da corsa tradizionale resta quella più gestibile e...


Il conto alla rovescia è già cominciato, manca ormai meno di una settimana al 56° Trofeo Città di Brescia by Guizzi in programma martedì 2 luglio. Il Comitato Organizzatore del Gs Città di Brescia ha confermato che la classica in...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy