SELLE SAN MARCO TREK. Nadir Colledani completa l'organico

FUORISTRADA | 27/02/2014 | 08:16
E’ una giovane promessa delle ruote grasse italiane, l’ultimo dei nuovi atleti ingaggiati dal Team Mtb Selle San Marco-Trek per la stagione 2014. Si tratta del diciannovenne friulano Nadir Colledani, ovvero uno dei più promettenti Under 23 non soltanto nel mondo della mountain bike, ma anche nel ciclocross.
Biker emergente nelle categorie giovanili, il talento di Nadir è attestato da un curriculum in cui oltre alle numerose vittorie (56 su 169 gare disputate), si evidenziano tra i podi (ben 110) quelli conquistati ai Campionati Italiani e culminati con la maglia tricolore vinta nel 2011. Risultati che gli sono valsi la convocazione in Nazionale in più occasioni, consentendogli di ampliare la propria esperienza a livello internazionale.
“Nadir è senza dubbio un giovane molto interessante” commenta il coordinatore del team Marco Trentin “Ha un grande potenziale e con noi siamo convinti potrà crescere nel migliore dei modi verso la massima categoria. Non vogliamo mettergli pressione, ma sappiamo di poterci aspettare grandi cose da lui. Senza fretta. So che ha voglia di apprendere dall’esperienza dei compagni di squadra e di mettersi a loro disposizione”.
Se nella categoria U23 il suo ingaggio è una garanzia, Colledani è comunque pronto a stupire, cercando di farsi notare anche nelle classifiche assolute, in particolare in quelle della propria specialità, il cross-country: “So che sarà magari un po’ dura, perché passo di categoria. Ho però molti stimoli ed entusiasmo per questa mia nuova avventura. Desideravo tanto far parte di questa squadra, che ritengo molto seria e composta da campioni della mountain bike con cui sono veramente felice di poter correre. Oltre alle gare di cross-country, esordirò nelle Marathon e sono curioso di mettermi alla prova sulla lunga distanza. Nel mio calendario ci sarà la partecipazione agli Internazionali d’Italia e se devo indicare un obiettivo, dico il Campionato Italiano. Se poi verrà anche qualche convocazione in Nazionale, ancora meglio”.
L’Under 23 di Castelnovo del Friuli e il resto del team saranno presentati a stampa e sponsor sabato 1 marzo alle ore 10.30 presso la sala conferenze di Villa Nievo sita in Viale Europa Unita 12 a Montecchio Precalcino (Vi).

comunicato stampa
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Riflettori puntatik sulle classiche delle Ardenne, i cui percorsi sono stati presentati oggi dagli organizzatori di ASO. La Doyenne, tornata nel cuore di Liegi nel 2019, lo farà anche nel  2020. Per il secondo anno consecutivo, la Liegi-Bastogne-Liegi maschile e...


Parla eritreo la seconda tappa della Tropicale Amissa Bongo, la più corta della corsa cjhe si svolge sulle strade del Gabon. Sul traguardo di Oyem, infatti, il ventenne Natnael Tesfatsion (NTT Continental Team) ha colto la sua prima vittoria nella...


Portano la firma prestigiosa di Alé Cycling le maglie del Giro d'Italia Giovani Under 23 e sono cinque: Rosa Enel - Leader della classifica generale Rossa Vodafone - Leader della classifica a punti Verde WorkService Group - Leader della classifica...


Nasce a Milano il 43° Giro d'Italia Giovani Under 23 Enel che andrà in scena dal 4 al 14 giugno prossimi. Sarà ancora una volta una sfida affascinante tra i migliori talenti mondiali e al tempo stesso un'occasione di crescita...


Non è cominciata con il piede giusto la stagione per Aliaksandr Riabushenko. Il bielorusso della UAE, infatti, è rimasto vittima di una caduta durante la prima tappa del Tour Down Under. Immediatamente soccorso e accompagnato in ospedale, Riabushenko è stato...


Saranno le scuole di Gemonio e Cittiglio ad ospitare i primi due appuntamenti 2020 del progetto scolastico “Pedala, pedala in sicurezza…” promosso dalla Cycling Sport Promotion e da anni parte integrante della formazione dei bambini delle scuole primarie e secondarie...


Sono davvero tante le iniziative che il mondo del ciclismo sta mettendo in campo per aiutare l’Australia profondamente ferita da una stagione di incendi senza eguali. Tra queste merita di essere segnalata quella proposta da Segafredo Zanetti Australia perché chiama...


Sam Bennett ha iniziato nel migliore dei modi la sua avventura conla Deceuninck - Quick-Step, ottenendo la sua prima vittoria in assoluto nel Tour Down Under sul traguardo di Tanunda, dove la corsa è tornata dopo sette anni. «Mentirei se...


Prima corsa dell'anno e prima vittoria della Deceuninck Quick Step, proprio come un anno fa: allora era stato Elia Viviani ad imporsi, oggi tocca a Sam Bennett. Il campione irlandese ha vinto allo sprint la tappa inaugurale del Tour Diwn...


Ci sono corridori che si avvicinano all'evento a fari spenti, senza fare proclami. Ci sono quelli, come Primoz Roglic, che sembrano non soffrire le pressioni e parlano apertamente delle loro aspettative.  La Jumbo Visma ha annunciato che alla Grand Boucle...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155