Santambrogio positivo all'Epo. Scinto disperato: «È la fine»

DOPING | 03/06/2013 | 16:05
Mauro Santambrogio è risultato positivo all'Epo ad un controllo antidoping effettuato a Napoli il 4 maggio al termine della prima tappa del Giro d'Italia. Lo apprende l'Ansa in ambienti del ciclismo. Il test, è stato disposto dall'Uci e la positività è stata riscontrata dal laboratorio di Roma.

Contattato da tuttobiciweb.it, Luca Scinto ci risponde dalla Procura Federale di Roma in lacrime. «È finito tutto, è la fine di tutto il progetto». Luca Scinto è disperato. Sta attendendo di essere ricevuto dal capo della Procura Antidoping Federale l'avvocato  Giovanni Grauso. Ha da poco saputo dal presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco della positività del suo corridore. «Cosa vuoi che ti dica, sono disperato. Sono rovinato. L'ho difeso come mai altro corridore, perché fin da Napoli in gruppo circolavano bruttissime notizie sul conto del ragazzo. Io non ci volevo credere e in più di un'occasione - a più riprese - ho avuto con lui un faccia a faccia. “È solo invidia Luca, devi stare tranquillo, ma non puoi continuare a farmi queste domande, perché così mi offendi”, mi ha risposto. Che dire? Siamo disperati, io e Angelo (Citracca, team-manager della squadra) sappiamo perfettamente che questo per noi è un colpo mortale. Io mi sento disperato, perché mi sono esposto, ho difeso questo corridore da tutte le malignità che circolavano in gruppo e non volevo credere che fosse verità. Ero pronto a querelare quanti andavano in giro dicendo che Mauro fosse dopato. Che andava troppo forte e che non tornavano i conti. È stato un Giro durissimo, dove non abbiamo goduto di nulla, perché questo era il leit motiv del gruppo. Io mi sono battuto come un leone, per difenderlo e questo è il risultato. Ho fatto una vera figura di...».

Scinto è un condensato di rabbia e disperazione. Piange, poi si fa forza e trattiene a stento le lacrime e i singhiozzi. Tira un lungo respiro e cerca di farsi forza e di riordinare i pensieri. «Sciandri mi aveva assicurato  che era un ottimo elemento, che aveva solo un problema di testa e di depressione, che potevo lavorarci bene senza temere nulla. Se solo mi avesse detto che era un tipo così... Però con questo non voglio dire che ora è colpa sua, ci mancherebbe, la colpa è solo mia,  che ci ho creduto. Sono un asino, punto e basta».

Poi gli chiediamo se ha parlato con il corridore e se gli ha detto qualcosa...
«Certo che gli ho parlato, e non ti dico come. Se ce l'avessi avuto per le mani l'avrei ammazzato di botte, perché lui ha ucciso il nostro sogno. Cosa vuoi che mi abbia detto?... “Ho tradito tutti, non ho giustificazioni. Mi spiace”. Mi spiace, mi ha detto... capisci? Intanto noi siamo con il sedere per terra. Per noi è tutto finito. Siamo tutti rovinati».
Copyright © TBW
COMMENTI
Siete arrivati in ritardo...
3 giugno 2013 16:19 Fra74
La Gazzetta.it nell'aggiornamento falsh su facebook aveva già riportato la notizia...ora leggeremo i commenti di Luca Scinto, Valentino Sciotti (che non mi ha mai risposto con precisione sulla inchiesta di Mantova che riguarda sempre lo stesso Sig. Santambrogio), Angelo Citracca e via discorrendo...(uhm)....
Francesco Conti-Jesi (AN).

P.S.: Ora vediamo e leggiamo pure i commenti sui vari social-network da parte dei colleghi, se saranno ulteriormente delicati come nel caso di DI LUCA...voglio proprio leggerli...

Francesco Conti-Jesi (AN).

Vabbè allora questi sono cretini proprio..
3 giugno 2013 16:19 teos
Ed è persino riuscito a prendere le cotte da dopato!! Scinto non voleva neanche lui o come la spiega ora questa?!

Era nell'aria...
3 giugno 2013 16:31 paliodelrecioto
Mettetelo dentro e buttate via la chiave!
Quoziente intellettivo molto molto basso, difficile per uno così capire che il ciclismo sta cambiando...
Per Scinto: te lo potevi immaginare cosa stavi portando a casa quando l'hai preso!

Il "centro del mondo" ciclistico
3 giugno 2013 16:48 Melampo
Dopo questa notizia, il "centro del mondo" ciclistico, inteso come quella zona della Valdinievole e bassa Valdera, non esiste più.

Dopo l'accaduto alla U.C. Monsummanese, con l'arresto del suo Presidente, e questa doppia positività per la squadra di San Baronto, il ciclismo in questa zona, dopo esserne stata veramente la culla per diversi decenni, morirà.

Un vero peccato, ma nella vita non c'è niente di eterno. Spero di essere smentito, in ogni caso.

Quando commentai la positività di Di Luca, scrissi: "Brutta tegola per Angelo e Luca. Si giocano la wild card al Giro d'Italia per i prossimi anni, visto che il Signore è recidivo e che è stato riproposto.".

Ora poi ... Forza Angelo e forza Luca, la vita continua.

lacrime di coccodrillo
3 giugno 2013 16:58 incredibol
se in gruppo girano brutte voci, è come il tempo, quando tuona prima o poi piove, anche l'asfalto sà delle voci che giravano su santambrogio!

e i dilettanti??
3 giugno 2013 17:00 lance
e i dilettanti che come santambrogio sgommano dall'inizio della stagione?? pure loro sono dopati!! ma i controlli a sorpresa li hanno fatti solo all'inizio della stagione (con uno positivo), lo sappiamo tutti com'è questo ambiente, se non si parte pulendo i dilettanti come facciamo a pretendere di avere dei pro puliti??

X Scinto
3 giugno 2013 17:02 ciba
ANCHE UN ASINO SI ERA ACCORTO CHE ANDAVA OLTRE LE SUE POSSIBILITà...... E SCINTO ??? .... UN GRANDE INTENDITORE DI CICLISMO VECCHIA MANIERA !!! adesso starà più zitto

TRADITORE!!!!
3 giugno 2013 17:02 paciacca
Non ho parole! sANTABROGIO peggio di Diluca!!!! Hai traidto la fiducia di due persone leali ad appassionate come Citracca e Scinto!!!
Non meriti compassione!!!!
Mi spiace solo che adesso un progetto come avevano messo in piedi Angelo e Luca venga distrutto da persone a cui è stata data tanta ma tanta fiducia. Santambrogio abbiamo gioito per te e per questo noi tifosi del Team siamo distruttI dentro: hai tradito la fiducia di Tutti. RADIAZIONE!!!!!!!!!!! BUTTIAMO VIA LE CHIAVI!!!!
Adesso se sei un uomo devi parlare devi vuotare il sacco e dire chi sono gli stregoni che ti hanno aiutato a barare!!! Mi spiace solo che la gente adesso ( com'è logico che sia) attacchi Luca e Angelo, due PERSONE CHE NON Simerivanodi essere tradite ! ! Santambrogio, sei un TRADITORE PATENTENTATO!!
VERGNOGNA VERGOGNA VERGOGNA.

Domanda per Scinto
3 giugno 2013 17:03 panyagua
Se un progetto parte prendendo una persona come Daniele Tarsi, non è che parta nel migliori dei modi; sto parlando del suo CV che è molto..."interessante".

Non sto accusando nessuno ma certo i fans, come il sottoscritto, si creano dei dubbi se oltre a quel nome poi ci sono 2 positività (oltretutto nello stesso periodo - potrebbe anche essere pure un caso).

due piccioni con una fava
3 giugno 2013 17:04 AERRE56
due piccioni con un solo comunicato stampa, basta cambiare poche righe. "ora aspettiamo le controanalisi, non ho fatto nulla, io non lo sapevo...".

a casa, i campi hanno bisogno di braccia!

Che pena pero'
3 giugno 2013 17:05 coffettifun
Luca che stimo ottimo allenatore. avendo vissuto il ciclismo degli anni novanta non posso credere che possa ritenere certi miglioramenti frutto del lavoro..... Quindi , e lo dico dispiaciuto , mi sorge il dubbio che piu che esserci ... ci faccia

santambrobio
3 giugno 2013 17:23 gibinho
Mi dispiace per Luca Scinto, sono convinto che Lui abbia dato fiducia a santambrogio,non sapendo che lui lo avrebbe tradito.
non è giusto che la federazione o qualche altro ritiri la card alla fantini, in quanto in squadra ci sono altri 20 corridoni che vanno a pane e acqua tutti i giorni e faticano per un obiettivo che questi dopati tolgono a tutti.

prodotti tipici Toscani
3 giugno 2013 17:47 mailman
.... ambasciator non porta pena..
Cari Luca e Angelo,
casomai per sfortuna, non ve lo auguro, rimaniate senza lavoro Vi dò la dritta di dedicarVi alla vendita di prodotti tipici Toscani, potete seguire la strada che ho scelto io quando ho SMESSO di correre.
.. a Luca .. ti prego non piangere la vita continua bisogna darsi coraggio
Saluti
Donato Cannone

Per Donato CANNONE
3 giugno 2013 18:21 Melampo
Caro Donato, quanto tempo è passato, avevo tue notizie da Domenico ed Eugenio, e mi avevano detto della tua nuova attività. Spero tu stia bene, e che tu abbia già dimenticato definitivamente quel brutto episodio che ti coinvolse, secondo me del tutto ingiustamente.

Per quanto riguarda il resto, ....

Hai capito chi sono, sai che non dimentico mai i miei "ragazzi".

Un abbraccione.

Avanti tutta!
3 giugno 2013 18:23 piuomeno
Avanti così, senza pietà e compassione. Smascheriamoli questi furbetti (?). Stanno riducendo il ciclismo ad una barzelletta, tanto che persino nella categoria giovanissimi, se un bambino niente niente vince tre gare di fila, oltre le transenne senti mormorare frasi degne del miglior Bramieri. Sapete...se fossi un ciclista vincente, pagherei di persona un antidoping scrupoloso pur di certificare
la mia integrità. E se risultassi positivo, pagherei pure le controanalisi. E pensare che in principio era tutto così bello.
Maurizio

Nessuna sorpresa
3 giugno 2013 18:43 pasto
Non ci voleva poi tanto a capirlo, io che seguo da anni il ciclismo lo avevo già fatto notare a diverse persone che non era possibile che ottenesse tutti questi risultati e mi meraviglio che i vari telecronisti di RAI sport ne esaltassero le prestazioni!
Qualche miracolo succede ma non credo che un direttore sportivo sia in grado di farlo.
RADIAZIONE !!!!
Gasperi Giorgio


3 giugno 2013 18:48 foxmulder
O i laboratori sono riuscii ad abbassare significativamente le soglie di tolleranza all'EPO rilevando anche picchi minimali, oppure il passaporto biologico consente di monitorare le situazioni "strane" e fare veramente dei controlli mirati o, infine, questi sono veramente dei kamikaze. Quale che sia la la causa di questa ennesima pagina nera, complimenti a Santambrogio. È riuscito a dare il colpo di grazia a Scinto e Citracca. Complimenti!

per gibinho
3 giugno 2013 19:02 paree
Sei proprio sicuro che gli altri 20 vadano a pane e acqua???In Giappone era pur sempre una corsa minore ma hanno vinto tappo e andavano tutti forte.. li i controlli non li fanno..

x gli organi di giustizia sportiva
3 giugno 2013 19:08 tanacca
questi personaggi vanno radiati gia dalla prima volta che prendono questi prodotti,loro e i loro medici.....poi non credo che nessuno sapesse nulla visto i risultati ottenuti da questo personaggio negli ultimi mesi...auguri alla societa'

3 giugno 2013 19:11 ALE80
..ma non sarebbe il caso di incidere maggiormente sui direttori sportivi????hanno voglia di lavarsi sempre le mani ma il sapone prima o poi finisce!!!!! i corridori sono solo degli stupidi ragazzi che faticano come le bestie!!! e' l'insegnamento che fa la differenza...se si vuole cambiare davvero...ok..facce nuove e non ex bomber!!!

tutto prevedibile...
3 giugno 2013 19:18 pietrogiuliani
Come si faceva a non capire che quest'uomo aveva qualcosa in corpo....
Non ci scordiamo che Santambrogio sin dalle categorie giovanili fino a poco tempo fa, faceva le volate ed era considerato un buon corridore (veloce) ma non di certo un campione....
Quindi come si poteva spiegare un cambiamento così netto (non ci scordiamo che ha staccato campioni come Evans ecc. e scalatori puri come Betancur, Uran, Scarponi).
Bastava guardare in tv il suo viso gonfio come un palloncino...

3 giugno 2013 19:25 cannonball
inutile arrabbiarsi, tanto tornerà anche lui fra un paio di anni e sarà il solito teatrino la solita ruota che gira e nessuno si ricorderà piu di nulla (vedi i casi Sella, Basso ecc)....fin che non ci sarà RADIAZIONE non cambierà MAI NULLA

RADIAZIONE
3 giugno 2013 19:36 marioP
Analisi e controanalisi e poi radiazione cosi lo capiranno meglio..!!

A PENSAR MALE
3 giugno 2013 19:43 azalai
Mentre si commentava la positività di di luca in questo blog qualcuno aveva fatto delle illazioni riguardo a sant'ambrogio... come diceva Giulio andreotti " a pensar male si fa peccato, ma molto spesso ci si azzecca"

scinto
3 giugno 2013 19:47 paree
Luca non ti abbattere ne hai imparata un'altra,non ti devi fidare di nessuno...Spero di vederti nonostante la botta Sabato e Domenica alla G.F. Eddy Merckx.

per paree
3 giugno 2013 19:47 gibinho
Caro amico in giappone potevamo correre anche io e te avremmo fatto una bella figura.
se hai visto la classifica di tappa, non c'era un corridore conosciutyo nell'ambito del ciclismo che conta.
da cui puoi capire chi correva
ciao

grazie
3 giugno 2013 19:49 beanpantan
Un sentito ringraziamento a nome di tutti coloro che, occupandosi di ciclismo giovanile, devono trovare qualche buon argomento per convincere i genitori ad affidarci i loro figli.

per paree
3 giugno 2013 19:50 gibinho
Caro amico in giappone potevamo correre anche io e te avremmo fatto una bella figura.
se hai visto la classifica di tappa, non c'era un corridore conosciutyo nell'ambito del ciclismo che conta.
da cui puoi capire chi correva
ciao

Scinto: vittima o carnefice?
3 giugno 2013 20:04 Per89
Io sono brianzolo ero davvero emozionato veder la vittoria a Bardonecchia e a Caravaggio ho urlato il suo nome quando è passato e ora mi sento tradito... Però credo che tutti si son fatti questa domanda, ma Scinto che sembra sappia vita e morte dei suoi corridori sapeva o non sapeva, è vittima di questi due scellerati o è il carnefice... Per adesso gli indizi son tutti contro, l'udienza del procuratore federale che convoca i vertici Fantini, probabilmente faceva già presagire qualcosa.... Se con Di Luca funziona la storiella dell'atleta della vecchia generazione, della fiducia mancata allo sponsor e non voluto da Scinto, con santambrogio non funziona... Due atleti della stessa squadra trovati positivi alla stessa sostanza in due controlli diversi ma a distanza di meno di una settimana non sono solo delle coincidenze... Aspettiamo le controanalisi e l'inchiesta che ci sarà... Di certo la Fantini ne esce a pezzi, ma ora diteci di chi è la responsabilità... Francamente mi sono stancato di vedere corridori che vengono trattati come carne da macello in questi casi, mentre i veri responsabili continuano a lavorare basta....

Radiazione o BOICOTTAGGIO
3 giugno 2013 20:18 sorpeppe
Allora, o lo radiano così magari passa la fantasia a chi ancora bara oppure se ricorre tra due anni BOICOTTARE la squadra, gli sponsor e i prodotti che pubblicizza. E' ora di finirla.

veramente???
3 giugno 2013 20:35 cavaliere777
ma come? lui non è cresciuto nel luna park del doping degli anni 90...strano una giovane promessa che si dopa, ma come sarà stato possibile? ma armstrong non dice nulla a riguardo? e bettini? IL CICLISMO PROFESSIONISTICO è PURA IPOCRISIA, W LA PASSEGGIATA DELLA DOMENICA MATTINA.....

doping
3 giugno 2013 20:47 colt
io penso che se un corridore ha un motore da fuoriserie vada sempre forte. invece.....corridori che fanno 5o6anni che prendono minuti su munuti e dopo diventano tutto in un colpo dei fuoriclasse. radiazione radiazione per sempreeeeee

NO,
3 giugno 2013 21:34 geom54
NO, NON E' LA FINE.
in primo luogo,
si tenga presente che ogni errore più o meno grave è sempre compiuto dal singolo soggetto e nei casi in specie dai singoli atleti che hanno deciso in propria autonomia e solitudine, ma con folle presunzione, di giocarsi con impazienza e così malamente il proprio futuro di atleta e tutto senza prima essersi dati obbiettivamente un personale voto di classifica generale ed una valutazione dei propri naturali margini di miglioramento atletico, ma solo avendo fatto nascere dentro di se quella strisciante convinzione che CHI fa meglio risultati pure QUESTI deve avere trovato aiuti esterni particolari;
si ricordi che ogni atleta prima ancora di salire in bicicletta, suo mezzo di lavoro quotidiano, stipula un contratto nel quale sono contenuti diritti e doveri, ma dove i doveri quando vengono così pesantemente disattesi sono causa di danno per se prima e per chi poi ha riposto fiducia ed aspettative con sversamento di denari;
si ricordi che ogni atleta è tenuto, prima ancora di sottoscrivere un contratto d’ingaggio, a conoscere i regolamenti/leggi in materia e le conseguenze dirette ed indirette che ne derivano;
ci si ricordi che queste vicende non scalfiscono comunque, se non per i soliti detrattori, l’immagine del ciclismo in quanto il ciclismo è ancora prima ed ora più che mai ricerca tecnologica di materiali, strumentazioni ed accessori tali e tanti da risultare alfine ben pochi gli ambiti di produzione non ricompresi;
ci si ricordi pertanto che qualsiasi sport dai livelli amatoriali ai superiori livelli agonistici innescano e favoriscono l'economia in ogni suo aspetto;
vero anche che lo SPORT in genere è supportato dalla medicina in generale, quella ammessa e quella non ammessa e soprattutto quella NON AMMESSA ma presa incoscentemente dai vari atleti di ogni sport di cui ogni tanto ci viene data comunicazione;
ogni atleta sa che una squalifica, a qualsiasi titolo, è quasi l'equivalente di avere la fedina penale macchiata, ma in questo casi è probabilmente ben peggiore in quanto l’atleta sente di perdere in pochi istanti tutto ciò a cui aspirava;
in secondo luogo,
atteso pertanto che ogni atleta deve conoscere le proprie capacità, i suoi limiti, la sua testa, convizione e costanza è opportuno anche ricordare a taluni cicloamatori che a onor del vero indirettamente pagano il ciclismo in generale che vi sono atleti conosciuti e atleti più o meno sconosciuti in tutti i continenti che ormai praticano agonisticamnete e professionalmente il ciclismo;
ma chi sarebbero allora quegli SPONSOR così talmente IDIOTI da impegnare quattrini per i ben molto meno numerosi sconosciuti che a riunirli tutti insieme non consentirebbero neppure di garantire la partenza di una gara con più di una centuria di partecipanti;
si sappia per esempio che una CINA ha non pochi cinesi, come pure le altre nazioni e continenti emergenti e pertanto fa sorridere la balzana oppinione che la culla di qualsiasi evento sportivo sia sempre la nostra stravecchia EUROPA;
tanto più fa sorridere il predetto balzano pensiero perché in ogni nazione e continente diverso per tempi d’approccio al ciclismo agonistico professionistico vivono comunque persone che pure hanno due gambe, due braccia, due polmoni, un cuore ed una testa, ma anche una rabbia agonistica che ormai a qualcuno nella vecchia nostra Europa fa difetto;
per finire, anche agli “per ora sconosciuti e meno sconosciuti” è concesso dall’insieme mondo ciclistico diverso dai commentatori di sterile giudizio di farsi meglio conoscere in attesa di magari divenire un poco meno meno sconosciuti.

Ritorno alla nera.....
3 giugno 2013 21:40 Illary
Tutto normale.
Sarebbe stato male se non li avessero presi i due canarini a reazione.
Adesso aspettiamo che becchìno Froome e Wiggins....perchè non mi vengano a raccontare che un campione olimpico cala 8 kg dal peso forma e vince un tour senza "preparamenti" particolari.
Ma daiiiii,.
E i giornalisti che incensano le vittorie di sti quà (e Armstrong, e Pantani) per poi scaricargli addosso montagne di m..... con articoli che sanno di prediche preconfezionate e lamentose nonchè sterili e vigliacche prese di distanza da chi ti ha dato il pane.
AaaaaaaaaGATTIiiiiiiiiiiiiiiii svegliaaaaaaaa. Se a Martinello avessero applicato le "preparazioni" e le metttttolllloggggie dei corridori della SKY avrebbe vinto 3/4 tour e altrettanti giri. Altro che niente bevande gasate ha ha ha ha :)
Gatti ma chi ti manda alle corse e ti paga le trasferte e lo stipendio non ti dice niente ????? È possibile che l'unico che ha denunciato e poi ha avuto un riscontro sia stato Cassani ? ( che mancò mi sta simpatico e tanto meno giornalista è).
Datevi da fare, indagate, chiedete, cercate, denunciate anziché insinuare, offendere e criticare chi vi può insegnare dove andare a cercare....così forse non farete solo tristi e scontati resoconti di positività altrettanto scontate per chi segue il ciclismo.

fenomeni
3 giugno 2013 21:44 FORCING
COMMENTANDO QUANTO ACCADUTO AL "KILLER DI SPOLTORE" VI AVEVO AVVISATO CHE C'ERANO ALTRI FENOMENI ..... NOI CHE SEGUIAMO IL CICLISMO DA APPASSIONATI NON SIAMO COSì STUPIDI. VERO MARTINELLO,VERO CASSANI?

Facile parlare adesso...
3 giugno 2013 22:41 pickett
Andate a leggere cosa avevo scritto 15 giorni fa,ricevendo gli insulti di un paio di incompetenti.A mio avviso non si tratta solo di EPO,quel gonfiore anomalo é un tipico effetto del cortisone.

@pickett
3 giugno 2013 23:07 teos
Possibile.. Certo il paragone tra il Santambrogio già solo della BMC e il Santambrogio del Giro 2013 è imbarazzante.. Mi chiedo chi lo vedeva tutti i giorni e lo conosceva da tempo come possa aver pensato che un ciclista si gonfi così in viso senza che nessuno dica A o alzi un dito.. Comunque passata l'inca__atura posso dire che un po' mi dispiace pure per questi ragazzi, perchè è evidente che per doparsi al giorno d'oggi difettino di sani principi e (forse) anche di giuste amicizie e/o presenza dei familiari. Il ciclismo per loro finisce qui, ma continuare ad andare avanti senza la testa che li assiste non sarà facile. La condanna per il gesto sportivo deve esserci e deve essere ferma (traducasi radiazione, possibilmente al primo colpo la prossima volta), ma sinceramente spero abbiano qualcuno che li aiuti. Seriamente.

disarmante
3 giugno 2013 23:37 lattughina
aveva ragione Albert Einstein quando diceva che la stupidità umana è più sconfinata dell'universo. Ecco, questi imbecilli ne sono la prova.

Guanciotte
4 giugno 2013 00:20 littlewolf
Con quelle guanciotte io non mi sarei stupito se lo avessero trovato positivo alla crema chantilly !

dispiace ,ma era scontato
4 giugno 2013 00:28 clodepistoia
dispiace,io sono della zona ,ma quando ci si vuole ingrandire troppo,come hanno fatto scinto e citracca questo e' il risultato.troppi proclami senza corridori
all'altezza.questo santanbrogio puzzava come il pesce andato a male.
speriamo riescano a rialzare la testa con qualche giovane,tipo la suadra di reverberi

Scinto....
4 giugno 2013 01:53 vanny
Inutile piangere e fare la vittima......certe cose si notano o ancora peggio si sanno, altrimenti significa che come ds sei zero!!!! Ora tutti devo prendersi le proprie responsabilità!!!! E un consiglio....parlare meno e più fatti in particolare per Scinto e Citracca.....due ex molto discussi già ai loro tempi.....figuriamoci ora?!....Dovrebbero squalificarvi anche voi........

4 giugno 2013 11:59 maverick63
Complimenti per la battuta sulla crema chantilly !
Tutto vero quello che si legge, soprattuttto il commento del lettore che punta il dito sui dilettanti, purtroppo li i controlli sono pochi e se imparano fare porcate come possono smettere dopo ?????
Smantelliamo gli squadroni spazio a squadre normali, con budget normale, con numeri normali e di conseguenza con aspettative normali.

era scontato!!!
7 giugno 2013 10:46 corvo
Per questa gente esiste solo la RADIAZIONE!!!!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Nessuna imperizia, nessuna violazione del codice della strada, nessuna distrazione. Roberta Agosti, la ciclista uccisa nella mattinata di ieri durante un allenamento sul Basso Garda, è deceduta per una tragica fatalità. Dopo le prime, approssimative ricostruzioni, la testimonianza diretta dei...


Si sono presentate in cinque, sulla linea del traguardo della seconda tappa del Tour de France virtuale ed il successo è andato a Lauren Stephens del Team TIBCO - Silicon Valley Bank che ha preceduto Joscelin Lowden della Drops e...


Si torna finalmente a correre e per la D'Amico UM Tools di Ivan De Paolis e Roberto Portunato arriva il primo prestigioso successo. Merito di Nicolò De Lisi il talentuoso ciclistica di Acqui Terme, classe 2001, poi emigrato in Svizzera...


"Il mio rammarico più grande in carriera? L'aver perso il Giro Baby del 2000. La concorrenza era tanta, ma io mi addormentai un attimo durante una tappa di montagna e non recuperai più il margine sui fuggitivi". Così parlò Franco...


Vi siete mai chiesti quanto valga una grande corsa a tappe, in questo caso la più importante, dal punto di vista economico? E' quello che hanno analizzato alcune società specializzate in marketing sportivo e di siti di settore, come Sporteconomy,...


Proprio in questi giorni ha festeggiato i 45 anni della sua prima fotografia (scattata ad un vittorioso Beppe Saronni): Roberto Bettini - per tutti «Clic» - è uno dei protagonisti dell asedicesima puntata di BlaBlaBike. Il fotografo milanese, che sin...


Tra due settimane farà finalmente ritorno in Europa - il 19 luglio è in programma il volo che dalla Colombia porterà tutti i professionisti del Paese nel Vecchio Continente - e intanto Egan Bernal si allena sulle strade di Zipaquira...


"Potevo essere al mare, con un piatto di tagliolini, e invece scelgo di soffrire a quasi 400 watt..." Tra masochismo, speriamo sano, e piacere...  Questo video di Mario Cipollini merita i 3 minuti della sua durata. Guardalo! :-)


Dopo due stagioni alla corte dell’Astana il cambio di casacca: dal Kazakistan alla Spagna nella Movistar Team dove il faro da anni è uno dei campioni che ha scritto la storia del ciclismo: Alejandro Valverde. Stiamo parlando di Davide Villella,...


Tea è una bambina. Ha sei anni e un gatto che si chiama Ulisse, le piace giocare a nascondino e va matta per le polpette della nonna. Quando si avvicina l’estate, i genitori progettano una vacanza al mare e le...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155