Sbaragli: i miei primi mesi da prof

PROFESSIONISTI | 20/05/2013 | 16:08
Kristian Sbaragli è al suo primo anno da professionista con il Team MTN-Qhubeka p / b Samsung ed è stato protagonista di un ottimo inizio di stagione con già cinque piazzamenti tra i primi dieci.
«L'inizio di stagione è stato molto buono e sono arrivati piazzamenti importanti. Adesso mi piacerebbe centrare un podio o arrivare addirittura ad una vittoria. Non sarà comunque un ossessione, perché per il momento sono molto felice dei miei risultati. In questi primi tre mesi ho imparato tanto. I miei compagni di squadra mi stanno insegnando come affrontare al meglio le fasi finali di una gara. Andy Stauff mi sta insegnando come mantenere una buona posizione nel finale e ho imparato tanto al fianco di Gerald Ciolek alla Tirreno-Adriatico e alla Milano-Sanremo».

Proprio alla Tirreno-Adriatico hai ottenuto uno dei tuoi risultati migliori.

«È stato uno sprint di gruppo in pessime condizioni atmosferiche, so di andare forte quando il tempo è brutto. Rispetto ad altri corridori, mi sento sempre bene quando piove e il tempo non è troppo caldo. Ne ho avuto una riprova anche la scorsa settimana al Giro di Norvegia».

Quanto è grande il salto dai dilettanti ai professionisti?

«Il salto è molto grande, ma penso che con il lavoro, come ho fatto in inverno con la squadra, è possibile chiudere il gap, se sei un buon corridore. Il primo anno non è facile perché il gruppo ha logiche completamente diverse se lo si confronta a quello dei dilettanti, ma sto imparando».

Come ti trovi in seno ad una squadra africana?

«Pensavo di avere problemi con la lingua, ma ho trovato persone che mi danno tutto quello che mi serve e mi aiutano in tutto ciò che mi serve. Quando sono andato in Sud Africa nel mese di dicembre per il ritiro ero preoccupato perché il mio inglese non è perfetto, ma tutti mi hanno aiutato. Mi sento veramente bene in questo team».

Come continua ora la tua stagione?

«Ho una settimana di riposo in Italia, poi la mia prossima gara sarà il GP Gippingen in Svizzera a inizio giugno. Quindi andrò al Tour di Corea e chissà che proprio in Asia non arrivi la mia prima vittoria».
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Ucraina al potere sulle strade polacche del Tour of Malopolska. La seconda tappa ha visto infatti il successo di Oleksandr Holovash , mentre in testa alla classifica rimane il suo connazionale Anatolii Budiak. ORDINE D'ARRIVO 1 Oleksandr Holovash (Ukr) Nazionale...


L'olandese Alex Molenaar, portacolori della Monkey Town - A Block CT, ha vinto la seconda tappa dell'Oberosterreichrundfarth battendo l'austriavo Schlemmer e il norvegese Skaarseth. Nono posto di giornata per Jacopo Mosca. In classifica generale resta al comando il tedesco Jannik...


Si va delineando sempre di più il fine settimana più atteso in Basilicata e da tutto il movimento ciclistico giovanile nazionale. Per la 33°edizione del Meeting (20-23 giugno), la Re-Cycling Bernalda, in stretto coordinamento con la struttura giovanile nazionale della...


La Grandvilliers - Ressons sur Matz di 174, 00 chilometri, terza tappa della Ronde de l'Oise, è stata caratterizzata da una fuga di tre uomini controllata dal gruppo. La volontà era quella di arrivare in volata e così è stato....


Parla tedesco la seconda tappa del Giro delle Filippine grazie al successo di Mario Vogt, portacolori del Team Sapura Cycling. In classifica generale resta al comando l'olandese Jeroen Meijers. ORDINE D'ARRIVO 1 Mario Vogt (GER) Team Sapura Cycling 4:49:062 Kohei...


            I CT Dino Salvoldi (donne strada e pista) e Marco Villa (uomini pista) hanno ufficializzato gli azzurri per la prossima edizione degli European Games Mins2019 in programma dal 21 al...


AMORE & VITA – PRODIR ALL’ATTACCO DEL “MONTE CALVO” Ben tre risultati nella top ten nelle ultime tre corse. Così Amore & Vita – Prodir si presenta al via lunedì 17 Giugno in Francia della MONT VENTOIX DENIVELLE CHALLENGES...


L'italiano più pimpante in questo inizio di Giro d'Italia Under 23 è Gregorio Ferri. Quarto a Santa Sofia ieri, l'atleta bolognese si è migliorato oggi a Pescia, chiudendo secondo alle spalle di Matthew Walls. Classe 1997, non ha nelle volate...


La crono di apertura del Giro di Svizzera (Langnau im Emmental-Langnau im Emmetal di 9, 5 km) finisce al 29enne australiano Rohan Dennis del team Bahrain-Merida. Staccato di una manciata di decimi di secondo il 34enne corridore polacco Macej Bodnar....


Cambia il protagonista, ma la vittoria di tappa è ancora appannaggio della Nazionale Britannica al Giro d'Italia U23. Praticamente intoccabili fino ad ora, stavolta è stato Matthew Walls a finalizzare il lavoro della squadra, con la Maglia Rosa Ethan Hayter...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy