Pantani, tre condanne con patteggiamento a Rimini

| 28/11/2005 | 00:00
Quattro anni e 10 mesi per Fabio Miradossa, 3 anni e 10 mesi per Ciro Veneruso. Queste le pene inflitte con patteggiamento dal Gip di Rimini all'uomo che materialmente ha consegnato l'ultima partita di cocaina risultata mortale a Marco Pantani, ucciso da un mix di droga e farmaci la notte di San Valentino del 2004, e allo spacciatore napoletano che l'aveva procurata. Un anno e 11 mesi è invece la pena ''concordata' dal barman peruviano Alfonso Gherardo Ramirez Queva, accusato di aver ceduto una dose di ''neve'' al Pirata il 26 dicembre 2003 in un altro albergo riminese. Quella sera Pantani venne salvato da alcuni amici dopo essersi sentito male ed essere stato abbandonato dalla sua ultima compagna, la ballerina russa Elena Korovina. Con Miradossa e Veneruso, doveva rispondere di spaccio di droga in concorso e morte come conseguenza di altro reato anche il talent scout di modelle, Fabio Carlino. Il 27enne ha patteggiato 1 anno e 10 mesi per la cessione di droga ad un ragazza, mentre ha scelto di giocarsi le proprie carte in tribunale per la morte di Pantani. Sarà giudicato sempre a Rimini il prossimo 4 maggio, assieme alla Korovina; lei dovrà rispondere di spaccio, reato di cui ha sempre sostenuto di non essersi mai macchiata. Tutto, o quasi tutto, è andato come già definito nei mesi precedenti con il Gup del tribunale di Rimini. L'unico ''sussulto'' in aula l'ha offerto il Pubblico Ministero Paolo Gengarelli, quando ha detto di avere ricevuto da Miradossa, tuttora detenuto, una lettera in cui chiedeva un ulteriore sconto di pena. Missiva di cui il proprio difensore è venuto a conoscenza solo durante l'udienza di oggi.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Il Giro d'Italia di "Gambe, la strada è di tutti" continua. Lunedì prossimo la Fondazione Michele Scarponi porterà a Pinerolo (TO) il documentario che racconta, a partire dalla storia di Michele, ucciso nell'aprile del 2017 mentre si stava allenando in...


Continua a essere versato sangue sulle strade del mondo. Continuano a morire ciclisti, spesso giovanissimi. Ieri in Bretagna, a margine del ciclocross organizzato a Pleumeur-Bodou, ha perso la vita un ragazzo di 16 anni. Poco prima delle 15, l'adolescente originario di...


Ragazzi, ci siamo! Abbiamo spento presto la luce ieri sera, chiudendo Katmandu fuori dalle finestre. Ma addormentarsi non è stato facile, adrenalina a mille in corpo, anche se dovrei esserci abituato… Ma è così, ogni vigilia porta emozioni diverse e...


  Il suo nome è Beatrice Roda, ha compiuto quattordici anni lo scorso 4 novembre e nella stagione agonistica che si è conclusa a fine settembre, assieme a Marta Vergobbi e Michelle Di Paolantonio, ha difeso i colori di Bike...


Per quanto riguarda la categoria Allievi gli applausi sono tutti per Edoardo Zamperini. Il veneto della Officine Alberti Val d'Illasi si è imposto nell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Nove Colli precedendo nell'ordine il toscano Ludovico Crescioli dell'Uc Empolese e l'altro veneto...


Un po' d'Italia al fianco di Mathieu Van der Poel: il prossimo anno, infatti, la Corendon Circus potrà contare su Kristian Sbaragli. Il toscano, classe 1990, ha firmato infatti un contratto biennale con il team belga, come ha anticipato il...


Tappa Olimpica e pista ciclabile più alta d’Europa. Cosa significa questa frase? In vista delle Olimpiadi del 2026 la Valtellina si prepara ad allestire una tappa del Giro d’Italia affascinante e su un tracciato inedito con possibile arrivo a Livigno....


  Negli ultimi 6 mesi, la tematica relativa alla mobilità sostenibile ha preso sempre più piede nelle città italiane tra decreti approvati, sperimentazioni, limitazioni e sharing. I cittadini italiani stanno rivolgendo grande attenzione verso questa soluzione che permette di non...


  Trecento chilometri, da Piacenza a Rimini, sola andata. La via Emilia, la statale 9, la route 77. Un uomo solo in bicicletta, e c’è da scommetterci, con il cappello. E’ il 1941, piena Seconda guerra mondiale. Giovanni Guareschi cavalca...


Sarà una "proma volta" carica di emoziuone. Scatta stasera la Sei Giorni di Gand e sarà la prima volta senza Patrick Sercu. Il re delle Sei Giorni e per lunghissimi anni organizzatore dell'appuntamento più atteso della stagione belga dei velodromi...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy