CONTADOR. La sentenza slitta al 6 febbraio

| 30/01/2012 | 14:30
Che ci crediate o no, la sentenza sul caso Contador slitta ancora. Il Tas ha reso noto infatti che il Tribunale si pronuncerà sul caso solo lunedì 6 febbraio e non questa settimana, come era stato annunciato in un primo tempo.
Copyright © TBW
COMMENTI
sentenza
30 gennaio 2012 14:43 salseroby
ma pensano che siamo tuttti c.....?? qua si devono accordare economicamente.. CHE SCHIFO!!
PER I NOSTRI LE SENTENZE SONO IMMEDIATE ED ESEMPLARI... DI ROCCCCOOOOO CHE CI FAI LI SEDUTO??
FATTI RSIPETTARE O DIMETTITI!!!!

Di che anno??
30 gennaio 2012 14:44 mcipo
incredibile.............ma tutto vero!!

MAFIA
30 gennaio 2012 14:44 ale63
Incredibile cosa riesce a fare il potere delle banche e dunque dei soldi! Questa e' vera MAFIA, altro che Sicilia!!! Ale

30 gennaio 2012 14:48 foxmulder
Appunto: che ci crediate o no... Grottesco.

Ci siete o ci fate?
30 gennaio 2012 15:08 LampoJet
Tanto polverone per pochi picogrammi di clenbuterolo, imputabili solo ed esclusivamente a contaminazione ambientale. Questa faccenda serve solo per far lavorare strutture e giudici che, altrimenti, dovrebbero andare a lavorare veramente! Ragazzi ma credete che uno in maglia gialla, si fa una fiala (anzi 1/100 di fiala) di clenbuterolo tra una tappa e l'altra??!! Al massimo se proprio si vuole dare addosso a "Satana" Contador si può ipotizzare che abbia fatto una trasfusione con sangue contaminato da tracce (sempre ambientali) di clenbuterolo. Ma questa sarebbe solo un'ipotesi e difficilmente dimostrabile. Per dirla tutta il clenbuterolo si f(acev)a lontano dalle corse ed in fase di preparazione.
Poi ognuno è libero di "rinunciare a Satana e alle sue pompe" e di pensarla come meglio crede.
Saluti

quoto
30 gennaio 2012 17:52 cocco88
al 100 % d accordo con jet

vai col liscio
30 gennaio 2012 17:54 nikko
A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca...............

Meglio parlare coi fatti
30 gennaio 2012 19:04 LampoJet
I detti della nonna si scontrano coi fatti e con la realtà. Vorrei controbbatteste a quello che ho scritto sopra, con opinioni e teorie contrapposte alle mie. Che analizzaste ogni singolo punto, portandomi una vostra visione contrastante. Al di là di superficiali critiche e ripicche verso uno o l'altro che sia. Io ho scritto come, per me stanno le cose, vorrei essere contraddetto sullo stesso piano. I detti nazionalpopolari si addicono poco ad una reale e costruttiva critica e sono solo giustificabili da carenza di argomenti veri.
Saluti

Si
30 gennaio 2012 19:07 Fra74
..scandaloso...l'iter...almeno questa procedura...
Francesco Conti.

30 gennaio 2012 19:18 skyrock95
Premesso che credo nell'innocenza di Contador, di questo passo emetteranno la sentenza quando lui si sarà già ritirato.

Per Francesco Conti
30 gennaio 2012 20:25 LampoJet
Vede, signor francesco conti, l'iter è scandaloso perchè si parte da una faccenda molto "labile" da principio. Come ho scritto e come è nella realtà, si tratta di una positività, dovuta a tracce minime, imputabile solo a contaminazione ambientale. E' normale quindi che ci si prenda tempo e sempre più tempo per decidere. E ci si accorga sempre più di aver alzato una caciara per nulla. Con questo non voglio passare ne per quello che difende tutti i corridori a prescindere, nè tantomeno per un giustificatore del doping. Anzi, io da tempo immemore mi batto perchè si dica la realtà e si guardino le medie delle corse e ci si faccia un'analisi di coscienza constatando almeno due cose: 1) O il doping non serviva e non serve a nulla; 2) Oppure il doping si fa e si continua a fare pure ora. Questo alla luce delle medie di corsa riscontrabili.
Però che ci si indigni e si punti il dito accusatore, per un caso come questo di Contador, mi fa solo ridere e mi fa pensare a quanta ignoranza regna in circolazione. Per dovere e rispetto nei Suoi confronti, mi firmo anch'io
Saluti
Aldo Scardovi

Sig. Aldo
31 gennaio 2012 09:40 Fra74
Buondì Sig. Aldo, prendo atto delle Sue considerazioni che non condivido del tutto ma rispetto.
Come Lei ben sapra', la giustizia, o meglio, la LEGGE E' UGUALE PER TUTTI: sarà vero?!? E' un dilemma che mi permetto di sollevare pur CREDENDO alla GIUSTIZIA, ma poi la realtà, pur non conoscendo a fondo tutto, i documenti ed altro, alle volte ci spiazza, almeno per quanto riguarda i tempi, l'iter procedurale....se non le sentenze.
Francesco Conti.

Per favore, buffoni, smettetela !
31 gennaio 2012 10:37 renzobarde
Al ridicolo, in questa vicenda, NON ci sono proprio limiti. Tutti sanno come andrà a finire. Ed allora non ci prendano per il c...., per favore. Avete già ucciso la crediblità del ciclismo : perchè perseverate ? Renzo Bardelli

D'accordo con tutti
31 gennaio 2012 13:37 filos71
mi associo con tutti commenti e rimango perplesso per due fatti:
a) il doping non serviva a nulla se oggi vanno più o meno come 10 anni fa quando era pratica comune e oggi dicono di essere puliti
b) non possibile che la giustizia(qualsiasi) abbia tempi così lunghi, a maggior ragione con prove quasi insignificanti

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Una volata all'ultimo metro ha chiuso la seconda tappa del Tour of China II 2019 e ancora una volta Marco Benfatto ha messo la propria ruota davanti a tutti. Tuttavia, il velocista della Androni Giocattoli Sidermec non ha avuto vita...


Wout Poels ha fatto visita all'headquarter di Mclaren a Woking dove ha preso contatto con la nuova realtà del Team Bahrain. Infatti dalla prossima stagione indosserà la maglia della formazione che sarà orfana di Vincenzo Nibali ma che punta su...


“Un giorno per bene” (https://www.touringclub.it/evento/milano-un-giorno-per-bene), l’iniziativa del Touring Club Italiano per prendersi cura dell’Italia, ha inserito il velodromo milanese tra le location visitabili. Due giornate di azioni di volontariato cittadino su beni comuni per rendere più accogliente la propria città a...


Pedala veloce verso la conquista dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Mapei la figlia e nipote d'arte Francesca Barale. La portacolori del Pedale Ossolano, infatti, è stata protagonista di un'estate davvero ricca di successi e ha allungato in maniera importante sulle rivali...


Ultime giornate di corsa anche per le ragazze della categoria Esordienti, ultimi punti in palio per la conquista dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Androni Giocattoli. La volata per la vittoria è ormai lanciata anche se la posizione della leader Federica Venturelli,...


Avete il piglio del velocista? Siete passisti veloci e divorate asfalto a grande velocità? Immagino quindi che la vostra bici monti ruote ad alto profilo, no? Se appartenete a queste due categorie le nuove Ursus TC67 Disc nascono per togliervi ogni prurito,...


Un pomeriggio da ricordare, quello di ieri per la Neri Sottoli, caratterizzato da una doppia vittoria: la prima è arrivata nel Giro di Toscana per merito di Giovanni Visconti, la seconda - che la V maiuscola, è arrivata invece da...


Marche, terra di ciclismo a tutto tondo, terra di sensibilità, terra di attenzione alla mobilità e alla sicurezza. Marche, patria del BIKEFESTIVALCIVITANOVA che è stato organizzato da Mauro Fumagalli di MarcheBikeLife e da Stefano Marchegiani di Biocycle-Sibillini in collaborazione con...


Il Team Bahrain Merida e la McLaren hanno ufficializzato l’ingaggio di Wout Poels a partire dal 2020. Il trentunenne Wout, originario di Venray nei Paesi Bassi, ha firmato un accordo pluriennale per correre con il Team Bahrain Merida. Poels spiega:...


E’ stata una serata ricca e particolarmente riuscita quella di lunedì 15 settembre scorso, organizzata da Centocantù con Paolo Frigerio e i suoi collaboratori, anche in ottica dell’arrivo il 12 ottobre del Giro di Lombardia, allo Yacht Club Como dove...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy