Dramma in Spagna: muore Alessio Galletti

| 15/06/2005 | 00:00
Il ciclista Alessio Galletti e' morto oggi mentre partecipava alla XXIX edizione della 'Subida al Naranco', nelle Asturie, secondo quanto hanno annunciato fonti della organizzazione della corsa citate dai media. Galletti, 37 anni, nato a Pisa, del team Naturino-Sapore di Mare, ''e' rimasto senza respiro'' a 15 chilometri dalla fine, quando saliva a La Manzaneda. Il ciclista e' stato portato all'ospedale centrale delle Asturie, dove non si e' potuto fare niente per salvargli la vita. Alessio Galletti era nato il 26 marzo 1968 a Cascina, in provincia di Pisa, ed era passato al professionismo nel 1994. Nel 1998 il primo successo, nella prima tappa del Tour de l'Ain con i colori della Amore&Vita, mentre nel 2001 ottenne la sua seconda vittoria nella terza tappa del Tour Down Under con la maglia della Saeco. Nel 2003, sempre con la Saeco, si mise in luce vincendo la Due Giorni Marchigiana/Gp Fred Mengoni davanti al danese Bohee Hamburger e chiudendo al nono posto la volata finale Coppa Bernocchi. Lo scorso anno arrivò 89.mo al Giro d'Italia ottenendo un 20.mo posto nella cronometro Trieste-Altopiano Carsico. Nella stagione attuale aveva partecipato alla Milano-Sanremo collezionando un 122.mo posto. ''Sto male, mi sento gonfio, non riesco a respirare''. Queste le ultime parole di Alessio Galletti. Le ha rivolte al moldavo Igor Pugaci che stava pedalando accanto a lui, in un gruppo di una trentina di corridori che si era staccato dai migliori. ''Ha detto 'Sto male, sto male' poi si e' fermato, e' sceso dalla bicicletta e si e' seduto a terra. Un attimo ed e' caduto all'indietro ed ha perso conoscenza''. A raccontare gli ultimi momenti di vita di Galletti e' Giuseppe Lanzoni, direttore sportivo della Universal Caffe', formazione in cui corre Pugaci, uno dei testimoni del decesso del toscano. ''Quando hanno visto Galletti finire a terra - ha detto Lanzoni - i corridori che erano con lui si sono fermati ed hanno tentato di aiutarlo. Poi e' arrivata l' ambulanza, ma Galletti aveva gia' smesso di respirare''. Il corridore pisano per anni e' stato 'uomo' di Mario Cipollini ed aveva contribuito alle vittorie di Re Leone facendo parte del treno di SuperMario. Alessio Galletti era sposato con Consuelo, aveva un piccolo bimbo e la moglie è in attesa del secondo figlio.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Un tempo pedalare durante l’inverno voleva dire vestirsi a strati, una bella rottura di scatole se pensiamo che oggi la tecnologia ci mette a disposizioni materiali e tessuti spettacolari che non molti anni fa potevano essere solo a disposizione degli...


Caro Direttore, l'ennesima notizia di un ciclista, una giovane e talentuosa promessa, vittima di un gravissimo incidente a mio avviso non può e non deve passare sottotraccia. Ad essere franco, in termini forse perentori e poco diplomatici, è da tempo...


«Tutti i giorni tutti noi dobbiamo avere un sogno da realizzare. L’importante è però saper trovare la motivazione per realizzarli». Le parole sono quelle di Ivan Basso e Alberto Contador, campioni di un recentissimo passato e oggi fonte di ispirazione...


L’argentino Gonzalo Najar, vincitore dell’ultima Vuelta a San Juan, è stato squalificato per quattro anni dall’UCI dopo essere risultato positivo al Cera proprio in occasione della corsa argentina, nella quale aveva preceduto Óscar Sevilla e Filippo Ganna.Squalificato ugualmente per quattro...


Il primo anno nella categoria élite è sempre particolarmente delicato ed impegnativo, anche per chi da juniores è riuscita a vincere il Campionato del Mondo sia a cronometro che su strada, ma Elena Pirrone è riuscita subito ad adattarsi molto...


Tre medaglie conquistate ai Campionati Mondiali (2 d'argento e 1 di bronzo); 16 a quelli Europei (10 di oro e 6 d'argento) e 83 ai Tricolori (40 di oro, 20 d'argento e 23 di bronzo). E' l'ottimo bilancio fatto registrare...


Continua la partnership tra SIDI e il Team KATUSHA ALPECIN. Venerdì sera a Koblenz in Germania, nel quartier generale Canyon, si è tenuta la presentazione ufficiale del team che si appresta ad affrontare la nuova stagione. Davanti a una nutrita...


Si può coniugare la passione per il ciclismo con la festa di Capodanno? Grazie al nuovo evento “Ride To Capodanno” organizzato da Witoor tutto questo è possibile.Dal 29 dicembre 2018 al 1 gennaio 2019,  Witoor organizza tre giorni di viaggio su un...


Così come accade da un paio di stagioni, anche nel 2019 l’Unione Sportiva Biassono porterà sui campi di gara una formazione di Allievi. A guidare dall’ammiraglia gli atleti di quindici e sedici anni ci sarà sempre l’esperto Paolo Brugali che,...


Si è svolta presso la Polisportiva Bellaria di Pontedera, la cena di chiusura della stagione sportiva 2018 della giovane società “Una Bici X Tutti”. Il sodalizio guidato da Claudio De Angeli ha portato a termine una stagione ricca di soddisfazioni...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy