Il Tas conferma: Rebellin positivo ai Giochi Olimpici di Pechino

| 30/07/2010 | 16:59
Ecco il comunicato emesso oggi dal Tas

Il Tas ha respinto il ricorso presentato da Davide Rebellin contro la decisione del Cio che ha squalificato il corridore veneto dai Giochi di Pechino 2008 e gli ha ritirato la medaglia d’argento.
Il 5 agosto 2008, alla vigilia dei Giochi, Davide Rebellin era stato sottoposto ad un controllo antidoping e quattro giorni più tardi aveva vinto l’argento nella prova su strada. Il seguente esame - volto a ricercare l’ormone della crescita - del campione “A” prelevato aveva dato esito negativo. Nel gennaio 2009 il Cio ha deciso di sottoporre i campioni prelevati nel corso dei Giochi a nuovi esami per cercare EPO CERA. Sostanza che è stata trovata nel campione “A” di Rebellin ad un primo esame (balayage). Una analisi completa del campione è stata poi effettuata dal laboratorio di Châtenay-Malabry e questa ha stabilito ufficialmente la presenza di Cera nel campione ematico del corridore, circostanza confermata dalle controanalisi del maggio 2009. Il 17 novembre 2009, su proposta della Commissione Disciplinare del Cio, il Comitato Esecutivo de Cio stesso ha squalificato Davide Rebellin dalla prova su strada e gli ha ritirato la medaglia d’argento, chiedendo all’Uci di riscrivere l’ordine d’arrivo della prova.
Il 30 novembre 2009, Davide Rebellin ha presentato appello al Tas contro questa decisione. Il giudizio è stato affidato ad una commissione del tas composta da Bernard Foucher (Francia) presidente, Madame Michele Bernasconi (Svizzera) e Ulrich Haas (Germania). Una udienza si è svolta il 17 giugno 2010, nel corso della quale le parti e numerosi esperti sono stati ascoltati.
Per la sua difesa, Davide Rebellin ha invocato numerosi vizi di forma sulla procedura di analisi dei campioni e ha contestato la validità del metodo adottato dal laboratorio di Châtenay-Malabry. La Commissione del Tas ha respinto tutte le argomentazioni del corridore e confermato che le procedure della catena di sicurezza sono state rispettate e che non c’è stato scarto rispetto agli standard internazionali dei Laboratori (SIL). Inoltre, la Commissione del TAS ha confermato che la presenza di Cera è stata validamente rintracciata nei campioni sanguigni del corridore e che il laboraorio di Chatenay-Malabry non ha fatto altro che applicare un metodo di rilevamento già esistente e già convalidato al momento dell’analisi.
Per questo, la decisione presa nel novembre 2009 dal Cio viene integralmente confermata.
Copyright © TBW
COMMENTI
30 luglio 2010 18:48 ciceinge
Ma come mai per Vania Rossi si sostiene che il Cera degrada rapidamente ed è per questo motivo che non è stato trovato nel suo campione B , mentre per Rebellin sarebbe trovato il Cera nel suo campione B anche dopo diversi anni dal prelievo?

ciceinge
30 luglio 2010 19:18 limatore
nelle urine si deteriora, mentre nei campioni ematici no...... uno c'è rimasto e forse l'altra l'ha fatta franca. Dico forse

...
30 luglio 2010 20:36 fulvio
Perchè degrada nel'urina (Vania Rossi...) ma non nel sangue (Dvide Rebellin...)...
Basterebbe leggere le informazioni in modo critico e analitico...

GLI SCENZIATI DIMENTICATI
30 luglio 2010 21:41 bric
Scenziati di tutto il mondo e legioni di avvocati sono stati azzerati dai novelli scenziati di questo blog....il TAS vi reclama!!!!!!credevo che su questo blog ci fossero solo GIUSTIZIALISTI ora anche scenziati...ma che pacchia!!!!!!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Anche a Besancon, nella settima prova della Coppa del Mondo di Ciclocross elite, si rinnova il duello fra i belgi Eli Iserbyt e Toon Aerts che in questo momento hanno la migliore condizione sugli altri avversari. A spuntarla è Iserbyt...


Lucinda Brand domina l'ottava prova della Coppa del Mondo di Ciclocross che si è disputata a Besancon, in Francia. L'iridata e campionessa europea ha offerto un'ennesima prova di superiorità tenendo in mano fin dal primo giro le redini della gara....


«La buona notizia è che le condizioni sono stabili e ha superato discretamente un'altra notte e aver superato le 48 ore è un fatto positivo - racconta a tuttobiciweb Alex Carera, fratello di Johnny, vittima venerdì notte di un gravissimo...


«In questo gruppo c'è lo spirito che ho sempre voluto. Far convivere tutti dentro un unico programma è praticamente impossibile, però ho sempre cercato di equilibrare i lavori in modo che alla fine del blocco tutti avessero lo stesso carico...


Dopo aver ricevuto l'Oscar TuttoBici quale miglior allieva del 2021, Federica Venturelli è volata in Francia per disputare l'internazionale di Ciclocross a Besancon per donne juniores. Sul circuito disegnato attorno a la Malcombe, l'azzurra della Selle Italia Guerciotti ha conquistato...


Grave incidente per l'ex corridore professionista Beñat Intxausti Elorriaga, classe '86 , portacolori di team come Saunier Duval, Movistar e Sky, e nel 2013 maglia rosa al Giro d'Italia nella tappa di Pescara, è stato protagonista ieri sera di un...


Successo di Alessia Bulleri nel Ciclocross Abadinoko Udala Saria (Durango) che si è svolto ad Abadino, in Spagna. La livornese, classe 1993 del cycling Cafe Racing Team ha vinto di forza anticipando di 45" la francese Viviane Rognant (Ocf Team...


Fine novembre, Spagna, e Oscar Fraile (Astana Premier Tech) trova la maniera di esultare nel Memorial Isabel Clavero gara su strada che si è svolta a Las Rozas nei pressi di Madrid. Il campione nazionale ha preceduto Raul Garcia Pierna,...


Ospite del canale televisivo Sporza durante la diretta della gara di ciclocross a Kortrijk, Wout van Aert ha raccontato del suo programma per il 2022, spiegando quali saranno i suoi obiettivi. Ci sarà la maglia verde del Tour de France...


Prima fila tutta del Team Piton alla quinta tappa del Giro d'Italia di Ciclocross, che oggi si è disputata a Mattinata in provincia di Foggia.Elisa Bianchi e Nicole Azzetti dominano la gara della categoria donne esordienti ragalando al sodalizio si...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI