Il Tas ha ridotto la squalifica di Patxi Vila

| 22/10/2009 | 17:20
Il passato martedì 20 di ottobre mi fu comunicato il lodo arbitrale del Tribunale di Arbitraggio Sportivo, Incudine, davanti alla risorsa che realizzai il 19 di maggio di 2009 per la sanzione di 2 anni imposta per la Reale Federazione Spagnola di Ciclismo, RFEC, dietro il controllo positivo per un'elevata tassa testosterona/epitestosterona che mi fu effettuato il 3 marzo di2008.  La decisione dell'Incudine è stata quella di ribassare la mia sanzione da 24 a 18 mesi con carattere retroattivo, per quello che questa terminerà il prossimo 5 di novembre.   Rispetto questa sanzione che credo mi ha fatto pagare abbondantemente la mia negligenza. In questi momenti, voglio ringraziare di cuore a tutta la gente che è stato al mio fianco per questo tempo e mi ha appoggiato su un'esperienza che è risultato dura e, anche, ai mezzi di comunicazione che hanno trattato il mio caso con assoluto rispetto. Durante tutti questi mesi non ho smesso di allenarmi ed ora penso solo di potere ritornare alle corse».
Copyright © TBW
COMMENTI
MA DAI!!!!!!!!!!!!!!!!
22 ottobre 2009 17:51 corvo
Guarda che gente come voi che si DOPANO diciamola tutta io non vi farei piú correre punto e basta!!! Neanche la tessera F.C.I vi farei, neanche le cicloturistiche vi farei fare, volete andare in bici beh andate senza piú correre!!! Il colmo é quando vedi gli ex-proff. alle granfondo beh la é scandaloso... Poi tutti pentiti BASTA STA STORIA ve la cavate sempre alla fine eh......MA NON PER NOI CHE VOGLIAMO IL CICLISMO PULITO!! Vergogna a casa!!!!

COMPRENSIONE
23 ottobre 2009 08:57 Capitano
COMPRENSIONE DAL PUNTO DI VISTA UMANO CI MANCHEREBBE, PERO' QUELLI CHE CORRONO ONESTAMENTE DI CHI HANNO LA COMPRENSIONE ? NON BASTA ASPETTARE LA FINE DELLA SQUALIFICA DIRE DI AVER CAPITO.. E TORNARE A CORRERE MAGARI LASCIANDO A PIEDI GENTE CHE NON HA MAI BARATO E CHE MERITA. SECONDO ME CHI SBAGLIA DEVE FAR DI PIU' CHE SCONTARE LA SQUALIFICA SI DEVE METTERE A DISPOSIZIONE DELL'AMBIENTE CICLISMO PER SUPERARE IL PROBLEMA DOPING ALTRIMENTI, SQUALIFICHE PIU' LUNGHE E PIU' SEVERE, SE NO COSI E' TROPPO COMODO E POCO ONESTO NEI CONFRONTI DI CHI FA IL SUO MESTIERE ONESTAMENTE, ANCHE CE NE FOSSE UNO SOLO....W IL CICLISMO E ABASSO IL DOPING . BERLESE ROBERTO

23 ottobre 2009 09:09 verita
vergognatevi per i giudizi che date!! questi ragazzi vengono squalificati due anni (che per la maggior parte significa squalifica a vita...) perdono lavoro e dico lavoro non divertimento come pensate voi....stipendio da oggi a domani e abbandonati da tutti!!
ma che lavoro fate? lanci la prima pietra chi non ha peccato!!!!
e' giusto che chi sbaglia debba pagare ma la crocefissione come volete voi no!!!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Momento magico per le ragazze della Società Ciclistica Cesano Maderno che tornano dall'Umbria con una bella doppietta. Merito di Giulia Costa Staricco e Giulia Lombardi che realizzano due successi nella 30sima edizione del Trofeo Alta Valle del Tevere per donne...


Una Giulia De Maio super-inviata ai campionati italiani non poteva non raccogliere le dichiarazioni a caldo del vincitore Alberto Bettiol: un concentrato di emozioni e consapevolezze, di ringraziamenti e confessione, di guarigione e sacrificio. Con la festosa partecipazione straordinaria del...


La EF Education Easypost ha scelto i suoi otto uomini per il Tour de France: saranno Alberto Bettiol, Neilson Powless, Ben Healy, Marijn van den Berg, Rui Costa, Sean Quinn, Stefan Bissegger e Richard Carapaz. Particolarmente emozionato il neotricolore Alberto...


Shimano, leader globale nelle tecnologie e nei componenti per ciclismo presenta la sua nuova aggiunta alla famiglia di componenti SHIMANO E-BIKE SYSTEMS. Le unità di assistenza alla pedalata EP5 ed E5100 rappresentano un passo significativo verso una nuova era delle e-bike, consentendo ai ciclisti...


Mancano oramai poche ore all’apertura di BECYCLE, l’innovativo dedicato al nuovo lifestyle della bicicletta con cui Firenze rende omaggio alla partenza dell’111.simo Tour de France. L’evento ideato e realizzato da Pitti Immagine, in programma alla Stazione Leopolda di...


Una squadra che allinea Jasper Philipsen e Mathieu Van Der Poel cosa può fare se non andare a caccia di vittorie di tappa? Il belga e l'olandese, che insieme hanno dimostrato più volte di essere una coppia formidabile - vedi...


L'obiettivo della Groupama FDJ per il Tour de France è chiaro: « Vogliamo vincere ancora al Tour! La nostra strategia è diversa dal nostro modello operativo tradizionale, quando avevamo un intero team al servizio di un leader. Ci stiamo evolvendo...


Un mix di attaccanti e finalizzatori, quello che il Team dsm-firmenich PostNL schiera per il Tour de France numero 111: al via da Firenze ci saranno Romain Bardet, Warren Barguil, John Degenlolb, Nils Eekhoff, Fabio Jakobsen, Oscar Onley Frank van...


I tecnici della Cofidis hanno completato la loro scelta e annunciato la formazione che prenderà parte al Tour de France. Erano già state confermate le presenze di Guillaume Martin, Bryan Coquard, Ion Izagirre, Simon Geschke, Jésus Herrada e Alexis Renard....


Carlos Rodríguez ed Egan Bernal guideranno una squadra esperta al 111° Tour de France con due vincitori del Tour in passato e cinque vincitori di tappa. Gli otto corridori della Ineos Grenadiers hanno corso ben 39 edizioni della Grande Boucle...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi