Alessandro Bertuola, professionista con il "fai da te"

| 27/02/2005 | 00:00
Solo in extremis Alessandro Bertuola, 26 anni da compiere a metà settembre, residente a Postioma, è riuscito ad ottenere la meritata licenza da professionista. È il settimo che presenta la Marca per la stagione appena nata. Si è accasato alla Naturino-Sapore di Mare di Vincenzo Santoni, dopo un’attesa estenuante, troppo lunga per un atleta che nelle sette stagioni trascorse tra i dilettanti ha dimostrato requisiti idonei e serietà che valgono sicuramente il professionismo. Basterebbe ricordare quel maledetto secondo per cui ha perso l’ultimo Giro d’Italia Baby da Marco Marzano ed il colpo di reni che a Pontedera lo ha privato del titolo tricolore élite andato a Giairo Ermeti. Pensate, ha dovuto fare tutto da solo, il manager di se stesso ed ha firmato il contratto valido un solo anno, solo il 31 gennaio. “Che cosa dovevo fare? Io tra i prof volevo passarci, lo merito più di tanti altri - si lamenta Alessandro, ragazzo a modo, ma evidentemente spazientito, troppo, per fare certi affondi -. In tanti mi hanno promesso contatti e passaggio sicuro. Mi hanno sempre detto di stare tranquillo, mi sono fidato. Ma con il passare delle settimana non succedeva nulla. Tante parole al vento. Finché ho deciso di muovermi da solo. Ho contattato qualche team manager. Santoni ad inizio dicembre si era detto interessato, ma la conferma è arrivata solo il 20 gennaio. Altrimenti avrei sicuramente smesso, anche se avevo iniziato ad allenarmi con Cadamuro, poi Fischer e Pagliarini, ma con il passare dei giorni sempre con meno stimoli pensando che loro correvano già”. Bertuola - in bici dal 1988, trascorsi con Postioma, Bianchin e Spercenigo - era dato nel gruppo di Davide Boifava, nella Androni Giocattoli. Invece si ritrova con il club marchigiano di Civitanova dove ritrova il suo ex compagno di squadra Murilo Fischer, il brasiliano adottato dalla Marca. “Squadra giovane, venti ragazzi con tanta voglia di pedalare ed emergere. Nel primo collegiale di inizio febbraio, ho socializzato subito con Barbero e Simeoni. Conoscevo già Iannetti e Marinangeli”. Ale da lunedì è tornato a Civitanova, sulla corsa marchigiana, in attesa del debutto. “Con un solo anno di contratto, non ho tanto tempo per ambientarmi, devo subito farmi vedere”. Massimo Bolognini
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Capita, in una splendida mattinata di sole. Capita di salire in bicicletta nonostante il freddo e di fare un incontro speciale. Come quello che sui social racconta Paolo Viberti, il quale siamo sicuri ci perdonerà quel "vecchio" nel titolo... «Non...


Fenomeno Van Aert: alla sua prima gara ufficiale di Ciclocross il talento belga domina la quinta prova del Superprestige che si è disputata a Boom, in Belgio. Una maschera di fango Van Aert che subito prende la testa della corsa...


Presente e futuro. La Drone Hopper Androni Giocattoli guarda sempre più al domani, proseguendo sul solco di un progetto giovani vincente. In questo quadro si inserisce l’ingaggio per il 2023 di Riccardo Ciuccarelli. 21enne scalatore di talento e prospettiva, Ciuccarelli...


Sarà un sabato sera all’insegna del grande ciclocross, della suspense e delle immagini spettacolari quello che le frequenze di Rai Sport regaleranno oggi agli appassionati delle due ruote. La trasmissione della quinta tappa del Giro d’Italia Ciclocross, il Gran Premio...


Non molla un colpo Lucinda Brand (Baloise Trek Lions) e si aggiudica anche la quinta prova del Superprestige di Ciclocross che oggi si è svolta a Boom, in Belgio. Su un terreno proibitivo reso durissimo dal fango e della pioggia,...


La nostra anticipazione di due giorni fa su Luna Rossa che cerca ciclisti per la prossima Coppa America è finita oggi anche sulla Gazzetta, che è un po’ come ricevere un attestato di stima e di buon lavoro. Ne scrive...


Non è uno che ama galleggiare, anche perché Wolfango Poggi non ha mai avuto un buon rapporto con l’acqua, diciamo pure che fino a poco tempo fa non sapeva nemmeno nuotare. “Wolf” non è tipo da prendere le cose alla...


«Molteni, storia di una famiglia e di una squadra» è un libro che mancava e che va a colmare una lacuna, riportando in auge i fasti di una delle formazioni più importanti nella storia del ciclismo tutto. È il racconto...


E' la regione Friuli Venezia Giulia a brindare in Coppa Italia. La rappresentativa regionale si è infatti aggiudicata la seconda prova che si è svolta a Fanano, nel Modenese. I ragazzi friulani l'hanno spuntata per un solo punto sulla Lombardia...


Lo scorso settembre avevamo lasciato Patrick Lefevere dubbioso sul tema di una possibile squadra femminile con la sua Quick-Step - Alpha Vinyl: con parole pungenti, il dirigente belga aveva parlato di un cattivo investimento quello del ciclismo in rosa. Oggi...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI