LA PENALIZZAZIONE DELLA LONGO CHE CONSEGNA IL "TRICOLORE CONTRO IL TEMPO" A VITTORIA GUAZZINI

DONNE | 20/06/2024 | 17:21
di Nicolò Vallone

Il finale della cronometro femminile ai campionati italiani 2024 in Toscana sembrava un trionfo "al cardiopalma" di Elisa Longo Borghini, con quel tempo fissato sui 29 minuti e 9 secondi che le hanno permesso di abbassare di appena 95 centesimi il 29'10'' di Vittoria Guazzini. Poi però entra in azione la giuria: per battere la gran progressione finale di Vittoria, Elisa ha tratto - involontariamente - vantaggio dall'ammiraglia più vicina a lei rispetto ai 25 metri consentiti.


Risultato: 20 secondi di penalità che interrompono la striscia di vittorie consecutive della Longo (erano 4 titoli tricolori crono di fila, 7 totali: tuttora record) e fanno esultare la 23enne portacolori delle Fiamme Oro e della FDJ Suez. Invariata la classifica dal terzo posto di Elena Pirrone in giù.


Copyright © TBW
COMMENTI
Per inciso
20 giugno 2024 17:44 Bullet
La frase principale va girata...Elisa ha tratto vantaggio inconsapevolmente altrimenti letta così sembra che di proposito abbia fatto avvicinare la macchina.

Chi guidava la macchina
20 giugno 2024 20:29 pagnonce
È totalmente responsabile irresponsabile

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Tadej POGACAR. 10. “Gna fà”, non ce la fa a regalar tappe. È un agonista e come tale si comporta. Non è qui per fare le pierre, è qui per vincere il Tour de France, a viso aperto. I saggi...


Ancora una volta UAE Development Team conquista una Top 5 e ancora una volta la velocista Sara Fiorin ha ottenuto un buon risultato. Dopo il terzo posto conquistato nella seconda tappa del Baloise Ladies Tour oggi è andata in scena...


In questo Tour de France non ce n'è per nessuno, anche sulle Alpi Marittime Tadej Pogacar (UAE) va a prendersi il suo trionfo vincendo l'ennesimo duello di questa edizione con Jonas Vingegaard (Visma Lease a Bike). A completare il podio della...


Dopo 17 anni è tornato il ciclismo dilettanti sul circuito collinare empolese di Corniola ed al termine di una gara selettiva con soli 23 arrivati sui 94 partenti, è stato il valdarnese di Incisa Matteo Regnanti ad aggiudicarsi il Gran...


La legge della salita è una sola: chi ha le gambe vince. E questa è anche la legge di Jarno Widar (Lotto Dstny Development) che a Champoluc si prende tappa e maglia gialla di leader. Il belga, già vincitore del...


Doppio colpo per Erazem Valjavec al Giro del Veneto juniores. Il figlio d'arte della Autozai Contri trionfa nell'arrivo in salita a Passo Croce d'Aune dove lo sloveno si scatena rifilando 40" ad Andrea Bessega (Borgo Molino Vigna Fiorita) e 43"...


Questa settimana Radiocorsa va in onda oggi, sabato 20 luglio, alle 18 su Raisport. Per celebrare due donne, due cicliste, che hanno fatto grande il movimento azzurro negli ultimi tempi. La piemontese Elisa Longo Borghini, con la sua vittoria al...


Era un pistard e con la maglia gialloblu della nazionale ucraina aveva partecipato a diverse edizioni dei campionati europei stabilendo anche dei record nazionali nel km da fermo e nella velocità a squadre. Andreyi Kutsenko aveva studiato all'università di Leopoli,...


Le lacrime e il lungo abbraccio con la moglie Trine: questa è l’immagine di Jonas Vingegaard dopo il traguardo a Isola 2000. Il danese che il Tour lo ha vinto già due volte, nella diciannovesima tappa si è arreso, ammettendo...


Qualcuno lo ha definito il nuovo Cannibale, perché non ha lasciato vittorie a nessuno. Lo sloveno domenica a Nizza salirà sul podio del vincitore e per lui questo sarà il terzo successo finale al Tour de France. «Quando Simon Yates,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi