NASCE CYCLING LAB, UNA NUOVA REALTA’ NEL MONDO DEL CICLISMO. TANTI ESPERTI E DAMIANO CUNEGO...

NEWS | 21/05/2024 | 08:18
di Paolo Broggi

Una nuova realtà che unisce scienza e conoscenza, tecnologia ed esperienza, capacità e innovazione e mette tutto al servizio del ciclista, tanto dei campioni quanto dei cicloamatori e di coloro che in bicicletta semplicemente amano pedalare alla scoperta del mondo.


La nuova realtà è il progetto Cycling Lab che ha sede a Mendrisio, nel Canton Ticino, a pochissimi chilometri dal confine italiano: a fondarla è stato Andrea Zanfrini, fisioterapista e biomeccanico, che ha voluto costruire attorno a sé un team di collaboratori di alto livello, in grado di fornire prestazioni innovative che seguono gli ultimi studi scientifici.


Ed è proprio ad Andrea Zanfrini abbiamo chiesto di illustrarci il progetto, analizzando punto per punto i servizi proposti da Cycling Lab.
Andrea, cominciamo con il posizionamento in sella dell’atleta?
«Il bike fitting di Cycling Lab si distingue per l’iniziale valutazione del corpo dell’atleta attraverso test fisioterapici ed osteopatici che ho ideato sfruttando 25 anni di esperienza nell’ambito riabilitativo. In seguito, le analisi video della pedalata, i sensori di movimento, l’analisi della pressione sulla sella e altri tools di valutazione permetteranno le regolazioni della bici adeguate all’atleta, senza basarsi quindi su modelli standard. Cycling Lab si è affidata all’azienda IverVision che realizza software dedicati alla biomeccanica: la collaborazione reciproca ha permesso di presentare un sistema di valutazione biomeccanica unico ed originale».

Sistemata la posizione, passiamo alla preparazione.
«Anche in questo caso, abbiamo puntato sull’eccellenza. Nel team di Cycling Lab, Damiano Cunego è il punto di riferimento per quel che riguarda la preparazione ed i programmi di allenamento. La sua competenza, professionalità ed esperienza sono un autentico valore aggiunto per il progetto. Damiano segue il suo atleta con test incrementali in bici, test posturali, test di forza, coordinazione ed equilibrio al fine di presentare allenamenti funzionali al ciclismo non solo in bici ma anche lavorando sul proprio corpo in palestra o esercizi da svolgere a casa. Ma c’è un altro valore aggiunto: la grande disponibilità e passione con cui Damiano si dedica ai suoi atleti è dimostrata dal voler programmare con loro pedalate personalizzate al fine di migliorare la tecnica, monitorare da vicino il grado di preparazione e offrire i consigli preziosi di un autentico campione».

Tra i servizi innovativi che offre Cycling Lab sappiamo che ce n’è uno davvero particolare: ce ne puo’ parlare?
«Volentieri, si tratta dell’allenamento in Ipossia Intermittente (IHHT). La differenza tra le terapie comunemente utilizzate nel ciclismo (come la tenda, ndr) è l’alternanza, all’interno della seduta, di momenti di ipossia con periodi di iperossia, cioé con più ossigeno. Questa intermittenza allena le nostre cellule alla rigenerazione ed in particolare modifica la funzione e densità dei nostri mitocondri, che sono la centrale energetica delle nostre cellule. Avremo quindi un incremento della performance, tempi di recupero ridotti, sensazioni di benessere mentale e diminuzione dello stress. È un allenamento indicato in caso di over training, long covid e in tutte quelle situazioni croniche di dolore o scarsa performance nelle quali si fatica a trovare una soluzione per tornare ai livelli prestativi precedenti. E non bisogna dimenticare che alla base di questo metodo di allenamento-terapia c’è uno studio scientifico alla base della terapia che ha meritato il Premio Nobel nel 2019».

Quelli di cui abbiamo parlato non sono gli unici servizi di eccellenza...
«Cycling lab, in collaborazione con l’azienda iiiMotion, propone Test Performance per rilevare tutti i valori fisiologici del ciclista: watt, FC, lattato, saturazione ossigeno, emoglobina totale, Vo2Max, frequenza respiratoria, volumi e quozienti respiratori. Grazie a questi test siamo in grado di capire” i punti deboli e i punti forti” dell’atleta e capire esattamente su quale aspetto prestativo lavorare. Non solo, iiiMotion propone anche test del passo e dell’appoggio dei piedi per la progettazione personalizzata di plantari targati SwissBiomechanics, leader nel settore in Svizzera.
In più Cycling Lab offre ai propri clienti la presenza di una nutrizionista e di un fisioterapista per completare una proposta che è davvero circolare attorno al ciclista. Il nostro punto di forza è la grande coesione, l’unione di intenti da parte di tutti i professionisti che lavorano in sinergia per supportare i ciclisti, qualunque sia il loro livello, affinché possano raggiungere i loro obiettivi».

Un progetto davvero interessante e completo: vedremo Cycling Lab protagonista anche nel mondo del ciclismo pedalato?
«Il nostro programma è chiaro: in un futuro molto vicino Cycling Lab si attiverà in modo concreto nell’organizzazione di pedalate a scopo di beneficenza, di pedalate per promuovere il territorio e la nostra intenzione è quella di costituire una squadra in cui affiliati potranno iscriversi ad eventi su strada, MTB e gravel».

https://www.cyclinglab.ch/

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
E' morto questa mattina, proprio nel giorno della presentazione del Giro della Valle d'Aosta, Vasco Sarto, ex presidente della Società Ciclistica Valdostana che aveva preso in mano le redini della corsa a tappe dopo Giovanni “Nino” Ramires, morto venerdì scorso....


Sono in corso di svolgimento al velodromo Sacchi di Firenze i Campionati Italiani su pista juniores maschile e femminile. I primi titoli assegnati riguardano la velocità a squadre. In campo maschile medaglia d'oro alla Lombardia con Alessandro Bielli (Bmx Ciclistica...


Neve Bradbury sta vivendo un sogno che fa fatica a raccontare: oggi nella terza frazione del Tour de Suisse Women ha vinto la sua prima corsa da pro in un modo che sicuramente non avrebbe mai immaginato. A Champagne la...


Grande impresa delle ragazze della Canyon // SRAM nella terza tappa - la Vevey - Champagne di 125, 6 km - del Tour de Suisse Women. Splendida azione di squadra e arrivo in parata per Kasia Niewiadoma e Neve Bradbury...


Ieri pomeriggio a Faenza, Manuele Tarozzi ha sposato la sua Silvia. Il professionista della VF Group Bardiani CSF Faizanè è dunque convolato a nozze unendosi in matrimonio con Silvia Ceroni. Con i genitori degli sposi, parenti, amici non sono voluti...


L'Union Cycliste Internationale (UCI) e Warner Bros. Discovery (WBD) Sports Europe hanno scelato il calendario della UCI Track Champions League 2024. La quarta edizione della serie si disputerà su cinque round organizzati in tre prestigiose sedi. La competizione prenderà il...


Domani, martedì 18 giugno, alle 12.30 nella Galleria dei Presidenti di Montecitorio si inaugura la mostra dedicata alle maglie più rappresentative del ciclismo italiano. Partecipano: il Presidente della Camera dei deputati Lorenzo Fontana, il Ministro per lo Sport e i...


Il conto alla rovescia si sta ultimando e l’ora X si sta avvicinando rapidamente in casa Visma Lease a Bike. Mancano ormai 13 giorni al via del Tour de France e ancora meno al giorno dell’annuncio della formazione che affronterà...


Adam Yates è il re del Tour de Suisse: ieri a Villars Sur Ollon ha messo la ciliegina sulla torta in una settimana magica per la Uae Team Emirates che ha dominato le ultime 4 giornate. Eppure soltanto nella penultima...


Sabato l’avevamo visto arrivare in parata lasciando la vittoria al compagno di squadra Adam Yates, ma ieri al Tour de Suisse il protagonista numero uno è stato Joao Almeida che si è preso la cronometro conclusiva della corsa elvetica rispettando...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi