DESSIMOZ, CONTROLLORE ANTI-DOPING: «OGNI ANNO 9000 TEST SUI CICLISTI, LA UCI INVESTE TANTO»

DOPING | 29/11/2023 | 08:15
di Nicolò Vallone

Non capita tutti i giorni di imbattersi in un testing officer di ITA, che non è la nostra compagnia aerea ma la International Testing Agency: in pratica, coloro che effettuano i controlli anti-doping per tantissimi sport tra cui il ciclismo. Ci è capitato ieri al Coni Lombardia a Milano: appena terminata la sua lezione ai neoprofessionisti sul sistema ADAMS, abbiamo rivolto a Kevin Dessimoz una domanda secca e diretta.


"In definitiva, possiamo dire che i ciclisti sono più tartassati dall'anti-doping rispetto a tutti gli altri sportivi?"


Questa la risposta di Dessimoz, che abbinando due cliché svizzeri parte con estrema diplomazia ma poi l'amore per la precisione vince su tutto: «Difficile fare paragoni con le altre discipline, poiché ognuna segue un proprio programma e sono tutti molto diversi gli uni dagli altri. Comunque, mediamente, ITA effettua su ogni atleta 4 test all'anno ma in caso di situazioni particolarmente a rischio possiamo arrivare a 8-10 test annui. Nel ciclismo effettuiamo 5000 test fuori competizione e 4000 in gara.»

Fermiamoci un attimo a calcolare. Se la somma dei test annui complessivi è circa 9000, e tra World Tour e Professional sono circa mille corridori, significa che ognuno viene testato circa nove volte a stagione: perfettamente in media con gli 8-10 controlli legati alle situazioni ritenute più a rischio. Una conferma di quanto i dati ufficiali rilevano da anni: i ciclisti, in proporzione anche al numero di tesserati, è quantomeno sul podio degli sport più attenzionati e dunque "tartassati" dall'anti-doping.

Quando lo facciamo notare a Dessimoz, lui ci spiega che «dipende da quanto ciascuna Federazione internazionale decide di investire in questo settore: nel ciclismo abbiamo la UCI, gli organizzatori delle gare e le squadre professionistiche che pagano parecchio per i controlli». A seconda che la si veda positivamente o negativamente, quindi, questa particolare attenzione dei controllori anti-doping nei confronti dei ciclisti è "merito" o "colpa" dell'Unione Ciclistica Internazionale.

Copyright © TBW
COMMENTI
Domanda
29 novembre 2023 18:38 italia
Jannik Sinner quanti controlli antidoping ha effettuato? E di che tipo( urine ,sangue programma Adams....)

x italia
29 novembre 2023 19:57 noodles
a volte, anzi spesso, si legge che il tale non sarebbe così attenzionato se non fosse un ciclista. in questo caso italia, doverosamente in minuscolo, ci fa capire che qualcuno viene attenzionato (con allusioni del tutto gratuite) in quanto colpevole di non essere un ciclista. E' sempre una questione di prospettive. Cmqe faccio presente che anche nel tennis esiste il sistema di reperibilità obbligatoria 365 gg l'anno. Poi suppongo che l'applicazione sia piuttosto blanda. ma anche nel ciclismo lo è. Lo hanno detto fior fiore di professionisti negli ultimi anni.

Italia
29 novembre 2023 20:38 blardone
Mi stupisco di lei.... La ritengo una persona intelligente non si perda in queste stupidate. Ogniuno dovrebbe giardare i scheletri a casa propria invece di puntare sempre il dito.. Qualcuno dovrebbe ringraziere che non fanmo i controllli seriamemte.. Ci vediamo alle gare buone feste. Blardone Andrea

Domanda
29 novembre 2023 22:10 italia
Non avete risposta alla domanda che ripeto: quanti controlli antidoping e di che tipo Jannik Sinner ha subito quest'anno?

Italia
30 novembre 2023 09:28 blardone
Si informi bene allora. Perche non sa quello che dice.. Come ripeto ogniuno pensi alla propria stalla. Blardone andrea

@ italia
30 novembre 2023 13:10 simo
Ti rispondo io. L'ITIA ha fatto 1716 controlli nel Q3, quindi tutta l'estate, su un campione sterminato di match (dai futures agli slam). Sono 12 quelli fatti sul sangue durante i tornei. Per farla breve: la politica è quella del silenzio e dei TUE.

Xblardone
30 novembre 2023 13:26 italia
"Non sai quello che dice": o blardone ti ripeto una cosa semplice non difficile da comprendere ossia: quanti controlli antidoping ha subito Jannik Sinner nel 2024 ? Ecco quelli che dico mi pare pleonastico; resto in attesa fervente di una risposta precisa, netta ed esaustiva onde accertare con meri dati certi che il tennis è attenzionato dai solerti funzionari antidoping come il ciclismo...

Xsimo
30 novembre 2023 16:25 italia
Praticamente la decima parte dei controlli ciclistici come numero; solo 12 quelli del sangue!!! In sostanza praticamente gli stessi controlli che si facevano negli anni 70!! In parole semplici spero che etimiologicamenti il termine ciclista professionista non sia sinonimo di " sportivo FESSO"...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il Centro Ricerche Mapei Sport è lieto di tornare a organizzare il suo consueto convegno annuale in presenza. Sabato 23 marzo presso l’Hotel Double Tree by Hilton di Solbiate Olona (Varese) preparatori, medici e atleti attivi nel mondo dello sport...


Ribaltone al Tour du Rwanda. Il britannico Joseph Blackmore mette a segno il colpo doppio e corona il grande lavoro della sua Israel Premier Tech. La sesta tappa ha portato il gruppo da Muzanze al monte Kigali per 93, 3...


Gioele Bertolini è un atleta che ha bisogno di poche presentazioni, una certezza, un punto fermo della mtb italiana e del ciclocross internazionale.In questo 2024 il team brianzolo vuole puntare sull’ atleta di Talamona, classe 1995, soprannominato “Il Bullo”.  Gioele...


Il Training Camp in Spagna ad Albir, in Costa Blanca, è stato il momento in cui affinare la condizione per il rinnovato Team Technipes #inEmiliaRomagna. La formazione guidata dal presidente Gianni Carapia, nata nel 2019 da un'idea di Davide Cassani...


La prima sfida della stagione sarà di lusso. Domani nella Firenze-Empoli-Memorial Renzo Maltinti infatti 30 le squadre presenti per poco meno di 180 corridori a garantire emozioni e spettacolo. Tutti i team nazionali rappresentati a questa classica organizzata dalla Maltinti...


Si completa il ciclo d'interviste di Federico Guido all'evento RCS-Credit Agricole della scorsa settimana a Milano. Con Vincenzo Nibali si è parlato soprattutto di grandi classiche e dei grandi interpreti stranieri e italiani. Da non perdere la sua "ricetta" per...


Si avvicina la storica partenza del Tour de Frane dall'Italia e dagli archivi eerge la storia di una corsa unica che ha legato i due Paesi: la 17a edizione della Parigi-Nizza, infatti, ha portato il gruppo da Parigi... a Roma...


Il Presidential Cycling Tour of Türkiye è stato il suo ultimo impegno agonistico del 2023, la sua ultima uscita ufficiale con la maglia della Team Corratec - Selle Italia, ora però Alexander Konychev è pronto a ripartire, e lo farà...


Inizia dalla Toscana la stagione agonistica del Team Bike Sicilia - Multicar Amarù. La prima sfida sarà sabato alla 37^ edizione della Firenze Empoli sulla distanza di km 149: a disposizione dei Ds Paolo Tiralongo e Leonardo Giordani, ci saranno...


Se siete rimasti piacevolmente colpiti dalla nuova colorazione Team Replica della formazione Bahrain Victorius e volete pedalare la nuova stagione su una delle quattro versioni Limited Edition sappiate che l’italia è il primo paese a livello globale a rendere disponibili queste splendide Merida. per leggere...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi