VUELTA. EVENEPOEL: «IN QUESTE SETTIMANE HO IMPARATO MOLTO»

VUELTA | 17/09/2023 | 08:10
di Francesca Monzone

Remco Evenepoel non è più il grande sconfitto della Vuelta di Spagna e a Madrid oggi sfilerà con la maglia di miglior scalatore. Dopo il momento di sconforto del Tourmalet il belga ha reagito e ha conquistato tre tappe e ieri, nella ventesima frazione, ha mancato per poco il quarto successo. «Se il traguardo fosse stato più avanti di 10 metri avrei vinto io, ma il ciclismo è fatto in questo modo».

Tre vittorie di tappa e una maglia speciale, con questo bottino Remco tornerà a casa, con la mente concentrata già sul prossimo anno. «Ad eccezione di quella giornata di crisi, ho corso ad un livello altissimo e questo l’ho visto dai risultati della scorsa settimana. La preparazione mirava anche a questo, ad essere davvero bravo nell’ultima settimana. Ho avuto una crisi e ancora non abbiamo una spiegazione, per il resto posso dire di aver pedalato bene. Ieri avrei potuto conquistare la mia quarta vittoria, ma non può andare sempre tutto bene».


Jonas Vingegaard e Primoz Roglic sono due stelle del ciclismo e in questa Vuelta, Evenepoel osservandoli, ha potuto imparare molto. «Ho capito che loro avevano un programma ben delineato da fare durante la preparazione. Forse dobbiamo imparare qualcosa da loro». 


Quest’anno Remco non ha conquistato la sua seconda Vuelta e il belga ha ammesso di aver seguito un programma di allenamento diverso rispetto allo scorso anno. «L’anno scorso la preparazione per la Vuelta è stata completamente diversa. Finiti i campionati nazionali, ho avuto una settimana di riposo a casa, poi ho trascorso quasi quattro settimane in quota. Poi ho partecipato alla Clásica San Sebastián e poi ho trascorso dieci giorni in quota e per finire altri cinque giorni a casa. Quella era stata una preparazione molto più rilassata. Quest’anno è stato un po’ tutto caotico».

Il belga campione del mondo a cronometro è soddisfatto del risultato e, archiviata la corsa spagnola, vuole ottenere un risultato importante al Giro di Lombardia.

«Per me è stato molto importante finire questa Vuelta, soprattutto perché ne sono uscito molto bene. Sento che la mia forma è effettivamente migliorata nell'ultima settimana e anche se oggi avevo le gambe un po’ più piene a causa dei giorni scorsi, penso che in ogni caso sia andata bene. Tornerò a casa e mi riposerò un po’ e poi inizierò la preparazione per il Giro di Lombardia, dove voglio fare bene».

Copyright © TBW
COMMENTI
Ottima Vuelta
17 settembre 2023 13:09 Greg1981
Che dire ? Dopo la mazzata dei 30', ha cambiato pelle in cacciatore di tappe. Una bella Vuelta

Si, ottima Vuelta
17 settembre 2023 21:06 apprendista passista
Davvero bravo. Dopo la crisi poteva crollare. Reazione da campione di razza.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Inizia l’ultima settimana del Giro d’Italia 2024 dopo la giornata di riposo della carovana a Livigno, con il suo abitato che si sviluppa in lunghezza parallelo all’andamento delle cime che lo contornano. il “piccolo Tibet”, così detto per l’elevata quota...


Seconda vittoria italiana al Tour of Japan 2024 e bis per il JCL Team UKYO: dopo il successo di Malucelli, oggi è arrivata l’affermazione di Giovanni Carboni. Nella tappa con partenza ed arrivo ad Inabe, il 28enne ciclista marchigiano ha...


Dopo lo straordinario spettacolo che ci ha regalato Tadej Pogacar nella tappa di domenica e dopo il secondo giorno di riposo, il Giro d'Italia parte per affrontare la sua ultima settimana. Se la vittoria finale appare saldamente nelle mani del...


Una nuova realtà che unisce scienza e conoscenza, tecnologia ed esperienza, capacità e innovazione e mette tutto al servizio del ciclista, tanto dei campioni quanto dei cicloamatori e di coloro che in bicicletta semplicemente amano pedalare alla scoperta del mondo....


  Il primo ad apparire è Felice Gimondi: maglia Bianchi, mani strette al manubrio, il simbolo della volontà. Dopo di lui – dopo di lui!, dopo! – c’è Eddy Merckx: maglia iridata, braccia al cielo, il gesto del trionfo. Ecco...


Un poco alla volta le notizie su Jonas Vingegaard iniziano ad arrivare. Il due volte vincitore del Tour de France, dopo aver lasciato l’ospedale in Spagna, era tornato in Danimarca a Glyngøre e nelle scorse settimane aveva postato una foto...


In questi giorni le tinte rosa del Giro dominano l’Italia ma Piacenza sta cominciando a colorarsi di giallo Tour. La cittadina emiliana, sede di partenza della terza tappa della Grande Boucle 2024, si sta preparando allo storico evento del prossimo...


“Un giro nel Giro”, il circuito di pedalate amatoriali, dedicato a clienti e appassionati ciclisti, sul percorso del Giro d’Italia organizzato da Banca Mediolanum, da ventidue anni sponsor ufficiale della Maglia Azzurra del Gran Premio della Montagna, è pronto a...


Ci sono novità ai vertici di Specialized: Armin Landgraf è il nuovo CEO in sostituzione di Scott Maguire, che guiderà la nuova divisione di innovazione e tecnologia del marchio. per proseguire nella lettura vai su tuttobicitech.it  


Il Monumento ai Bersaglieri Ciclisti, donato al Comune di Parma dalla sezione Bersaglieri di Parma, è stato inaugurato domenica 19 maggio nel quadrante di verde pubblico attiguo al Parco Ducale recentemente riqualificato a cura del Comune di Parma e ricompreso...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi