COLBRELLI. «MI RITAGLIO UNO SPAZIO FELICE NELL'ALTRO LATO DEL CICLISMO»

INTERVISTA | 03/08/2023 | 12:18

Foto, autografi, video. Trovare Sonny libero da impegni al truck Valsir, l’azienda bresciana leader nel settore dell’idraulica, non è per nulla facile. Il pubblico da queste parti lo conosce e lo apprezza e lui, con la sua proverbiale generosità, non si tira mai indietro. 


Sonny quali sono i tuoi ricordi da corridore al Giro di Polonia?


«Ho partecipato in due occasioni, nel 2012 e nel 2013. L’edizione del 2013 è stata caratterizzata dal maltempo e io venivo da un Giro d’Italia nel quale avevo preso la polmonite. Il direttore sportivo Reverberi mi consigliò di non rischiare per evitare una ricaduta e quindi mi ritirai. Mi ricordo di questa gara per la quantità di pubblico sulle strade e la gioia dei bambini. C’è grande passione qui per le biciclette. Ero rimasto molto colpito anche dai palloni gonfiabili pubblicitari disseminati lungo il percorso, la trovo una grande idea per veicolare gli sponsor da parte degli organizzatori.»

Qui nell'80° Giro di Polonia sei presente come Ambassador di Valsir:

«Con Valsir ho già fatto il Giro-E e altri eventi come il Beking a Montecarlo. Qui in Polonia ho partecipato alla Gran Fondo a Karpacz: 82 chilometri di pura passione con la gente a bordo strada che ci incitava nell’attesa dell’arrivo dei professionisti. Siamo partiti in 2300 su un percorso per nulla facile! Durante il giorno sto alla partenza e poi mi sposto all’arrivo al truck Valsir. La corsa è un ottimo strumento per il networking e abbiamo circa 40 ospiti al giorno. C’è una bella atmosfera e la gente mi riconosce, mi chiede della Roubaix o della mia carriera. Spero di ispirare qualcuno, soprattutto i più giovani. Mi fanno anche domande del tipo “Perché non sei in corsa?” o “come sta andando Matej Mohorich?” Mi piace molto intrattenere gli ospiti di Valsir e sono orgoglioso di fare parte di questo gruppo. Loro mi hanno visto crescere nella mia professione e io li ho visti crescere come azienda. Ci conosciamo da sempre.»

Cosa pensi di questa corsa?

«Il livello è molto alto ed è una gara aperta, con un percorso che mi sarebbe piaciuto molto. Non nego che a volte soffro nel vedere i corridori in gara, soprattutto in gare di questo tipo che si addicono alle mie caratteristiche. Però questa è la vita e devo pensare che sono fortunato ad essere qui a parlarne ancora.»

Chi vincerà?

«Non ho la sfera di cristallo, ma io spero Mohoric. Se lo merita ed è un amico. Dopo le classiche, che non sono andate come pensava, ha tenuto duro e al Giro di Slovenia si è sbloccato. La vittoria di Poligny al Tour de France gli ha cambiato il modo di pensare, di vedere la corsa, ed ecco che qua in Polonia ha fatto un primo e due secondi posti e oggi difende la maglia gialla nella crono di Katowice. L’intervista dopo il successo al Tour ha emozionato tutti perché Matej è così, è un uomo vero. Ho diviso spesso la camera con lui da corridore e gli devo tanto, mi ha insegnato a stare tranquillo e aspettare il mio momento.» 

Colbrelli è un uomo felice?

«Sì, sono contento e cerco di trovare il mio spazio. Quando guardo le gare soffro un po’, come dicevo, ma di vita ce n’è una sola. Ho la grande opportunità di essere qui a parlare di ciò che mi è accaduto, quindi devo vivere ogni giorno con serenità e sorriso sulle labbra, cercando la mia dimensione anche da questo lato del ciclismo.»

Copyright © TBW
COMMENTI
ok
3 agosto 2023 16:15 geom54
bravo Colbrelli, VALSIR, azienda di settore che dispongo da tempo di utilizzare

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il giorno dopo l’Amstel Gold Race il vento del nord porta con sé rumors di mercato che riguardano Demi Vollering. La campionessa nazionale dei Paesi Bassi, che nel 2023 ha messo la sua firma su 17 delle 62 vittorie della...


Per un attimo avevamo quasi pensato fosse un talento destinato a perdersi, invece Tobias Foss c’è ancora, eccome se c’è. Il norvegese classe 1997 ha vinto la prima tappa del Tour of the Alps 2024, imponendosi un po’ a sorpresa...


Mattia Bais è stato uno dei tre corridori a salire sul podio delle premiazioni al termine della prima tappa del Tour of the Alps 2024. Il trentino classe 1996 si è infatti guadagnato sul campo, dopo una giornata spesa quasi...


Gerben Thijssen ha ripreso ad allenarsi meno di due settimane dopo l'incidente di mercoledì 3 aprile nella Scheldeprijs, durante la quale ha riportato la rottura parziale dei legamenti della parte esterna della caviglia.Il 25enne corridore belga, vincitore del Trofeo Palma...


Tobias Foss e la Ineos Grenadiers mettono il sigillo sulla prima tappa del Tour of the Alps 2024, la Egna-Cortina Sulla Strada del Vino di 133 km. Il norvegese, già campione del mondo a cronometro nel 2022, ha regolato allo...


Lazer, azienda che progetta e realizza caschi da oltre 100 anni, ha da sempre come primo obiettivo quello di garantire più sicurezza ai ciclisti ma si dimostra lungimirante dedicando parte della sua grande attenzione all’ambiente. In quest’ottica il nuovo casco Verde...


Segnatelo in agenda con il circolino rosso: quello di domenica 21 in diretta su tuttobiciweb è un papuntamento di quelli da non mancare. Il clou della giornata dedicata al Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana sarà il 4° Memorial...


Una domenica a tutto ciclismo, quella che ci attende il 21 aprile con il Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana con la regia organizzativa del Pedale Casalese Armofer del presidente Mario Massimini e del general manager Luca Colombo che...


Le bici sono spaziali, i caschi formidabili, i body superaerodinamici… bello, tutto perfetto. Ma per ottenere una grande performance, come quella che sarà necessaria per puntare all’oro olimpico, quello che conta maggiormente è la “macchina umana”. A Parigi i quartetti,...


Perché cambiare se le cose sono andate bene? È quanto deve aver pensato Geraint Thomas nel programmare la sua stagione 2024, che prevede, così come nel 2023, il Tour of the Alps prima del Giro d’Italia. «Mi sento abbastanza bene...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi