GUAZZINI. «IL PODIO DEL BINDA MI DA' GRANDE MORALE PER LE CLASSICHE»

DONNE | 21/03/2023 | 08:10
di Giorgia Monguzzi

Domenica scorsa a Cittiglio Vittoria Guazzini è stata una delle grande protagoniste del Trofeo Binda dove ha raggiunto un ottimo terzo posto alle spalle delle due atlete della Trek Segafrdo Shirin Van Anrooij ed Elisa Balsamo. Si celebrava la festa del papà e la dedica al suo “babbo” è stata immediata, quello di Cittiglio è un risultato per cui ha combattuto tanto e che conferma la sua capacità di esserci quando è questione di grandi classiche. Un segnale importante quello lanciato dall’atleta toscana fortissima in pista che la proietta direttamente alle corse del nord.


«Il Trofeo Binda è sempre stata una corsa che si addice bene alle mie caratteristiche, sognavo almeno un piazzamento e sono contenta che sia arrivato - ha spiegato Vittoria a tuttobiciweb -: tutti in gruppo volevamo fare una corsa aggressiva perché cercavamo di mettere in difficoltà Lorena Wiebes che già in questo inizio stagione ha dimostrato di essere fortissima. La mia squadra si è mossa davvero bene, in salita abbiamo cercato di scremare il gruppo anche grazie al super lavoro di Marta Cavalli che è rientrata dopo un lungo periodo di stop. Ad un certo punto in salita ho avuto un contatto con un’altra ragazza e sono caduta, ho solo toccato a terra senza conseguenze e semplicemente ho cercato di rimanere calma senza perdere la concentrazione. La Trek Segafredo e Shirin hanno fatto un gran numero, io la conosco bene perché agli Europei mi ha dato veramente filo da torcere, quando è partita ho capito che sarebbe stato veramente difficile andare a riprenderla e infatti alla fine non ci siamo riusciti. Ho provato a giocarmi la volata dando tutto quello che avevo, Elisa Balsamo è stata più forte e non posso che fare i complimenti a lei e alla squadra».


C’è soddisfazione nelle parole di Vittoria Guazzini che ha raggiunto il secondo podio stagionale e si proietta già verso gli altri grandi obiettivi. L’anno su strada non era iniziato benissimo, tornata dagli Europei su pista aveva esordito alla Setmana Ciclista Valenciana non al massimo delle forma, ma le è servito davvero poco per trovare il giusto colpo di pedale.

«Quando sono ritornata in strada dopo gli Europei non stavo benissimo, credevo che la preparazione non fosse andata molto bene, ma con l’aiuto della squadra ho deciso di procedere a piccoli passi senza strafare. È stata una scelta giusta infatti a fine febbraio ho colto un terzo posto a Les Samyn Des Dames che mi ha dato molta fiducia - prosegue Vittoria - esco dal Binda con un terzo posto che mi rende veramente molto felice e soddisfatta già per il bel risultato in sé, ma anche in prospettiva futura. Da settimana prossima inizia la campagna del nord, il 29 correrò la Dwars Door Vlaanderen, poi il Giro delle Fiandre e soprattutto la Parigi Roubaix. Non ho mai nascosto il desiderio di far bene nelle classiche e di vincere la corsa delle pietre, è una corsa che amo e mi ricordo la grande emozione quando l’ho corsa la prima volta. Per il momento l’amore non è tanto ricambiato, alla Roubaix 2021 è andato nel peggior modo possibile: la frattura della caviglia che ho rimediato mi ha precluso tanti appuntamenti su pista e l’inizio del 2022. Quest’anno vado alla ricerca di un risultato, non potrà andare tanto peggio del 2021»

Vittoria sogna la Parigi Roubaix, non l’ha mai nascosto e nemmeno ha mai smesso di crederci così come tutte le corse del nord per cui promette di dare battaglia. Ha un conto in sospeso con i settori di pavè e tra poche settimane avrà l’occasione di saldarlo.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
L'UAE Tour ha perso oggi il grande favorito, il corridore più atteso anche sul traguardo di Jebel Jais. Adam Yates, è di lui che stiamo parlando, è rimasto coinvolto in una caduta a 46 chilometri dalla conclusione. Tratto di strada...


Australiani protagonisti in cima a Jebel Jais dove oggi si  è conclusa la terza tappa della UAE Tour. Ben O'Connor, 28enne della Decathlon AG2R La Mondiale Team, già vincitore a Murcia, ha conquistato la seconda vittoria stagionale attaccando ad un chilometro dal traguardo assieme...


Ancora un arrivo allo sprint per un nutrito gruppo di protagonisi, anora un successo firmato Soudal Quick Step Devo Team: la Karongi - Rubavu di 93 km, quarta tappa del Tour du Rwanda, ha visto infatti la vittoria di William...


Spider è la gravel secondo De Rosa, un prodotto esclusivo che oggi vi presentiamo nella nuova colorazione Ocean. Spider è un modello completo con cui potete competere ad ogni livello e su ogni percorso, quindi se siete impavidi agonisti o viaggiatori...


Patrick Lefevere non le ha mai mandate a dire a Julian Alaphilippe e ancora una volta punta il dito contro il due volte campione del mondo. In una intervista concessa a HUMO, il general manager della Soudal Quick Step è...


E' iniziata ufficialmente da San Vincenzo nei pressi di Cecina, in Toscana, la stagione 2024 della Petrucci Parkpre Team Aries. La formazione piemontese è in collegiale sul territorio livornese per ultimare la fase di preparazione in vista del debutto ufficiale in...


La prima corsa del 2024 per Primoz Roglic sarà in Francia, quando il 3 marzo lo vedremo al via della Parigi-Nizza. La stagione dello sloveno proseguirà poi con i Paesi Baschi e poi il Giro del Delfinato, prima di volare...


Alla presentazione degli eventi primaverili RCS la scorsa settimana c'era pure Moreno Moser, vincitore nel 2013 della Strade Bianche. Dalla corsa senese giovane ma già mitica, e rinnovata quest'anno con doppio circuito finale e distanza complessiva di 215 chilometri, parte...


Il mese di marzo è alle porte e si comincia a sentire profuno di primavera, almeno per quel che riguarda il ciclismo. E la primavera, come preambolo alle grandi classiche, porta con sé l'appuntameto con le prime gare a tappe...


Q36.5 introduce Elemental: la nuova collezione per la primavera e l’estate del 2024. La nuova collezione si compone di due linee capisaldo del marchio bolzanino: Dottore Pro e Gregarius Pro. Nei prodotti Dottore Pro, Q36.5 utilizza un tessuto tridimensionale caratterizzato da un tempo di asciugatura più...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi