UCI. REGOLAMENTO PER LE CRONO, ECCO COSA CAMBIA. GALLERY

NEWS | 16/01/2023 | 15:30

L'UCI annuncia di aver modificato diversi articoli nella Parte 1 ("Organizzazione generale del ciclismo come sport") e nella Parte 2 ("Corse su strada") del suo Regolamento. Le principali novità, in vigore dal 1° gennaio 2023, riguardano le prove a cronometro individuale su strada.


La regola per la distanza minima consentita tra il ciclista e i veicoli successivi durante le prove cronometrate individuali su strada (art. 2.4.023) è stata modificata: i veicoli devono ora rimanere almeno 25 metri dietro il corridore (in precedenza 10 metri).


Questa nuova regola mira a garantire che i risultati delle prove a cronometro non siano influenzati dalla vicinanza del corridore al veicolo che lo segue e quindi a garantire la correttezza sportiva della competizione e aumentare la sicurezza del corridore stesso.

Uno studio condotto dalla Eindhoven University of Technology nei Paesi Bassi ha dimostrato che posizionare un veicolo vicino al ciclista può modificare il flusso d'aria intorno all'atleta e potenzialmente portare a un vantaggio per il ciclista.

Lo studio rileva che la presenza di un'auto a 10 metri da un ciclista dà all'atleta un vantaggio di 0,05 secondi per chilometro ad una velocità di 46,8 km/h (velocità corrispondente a quella mediamente raggiunta nelle prove a cronometro). Ciò equivale a un secondo in una cronometro di 20 km. Ma portando la distanza a 15 m, il vantaggio diventa insignificante.

Dopo aver consultato le parti interessate, è stato deciso di aumentare a 25 metri la distanza minima tra il ciclista e il veicolo successivo. Questa distanza, che è superiore ai 15 metri rischiesti, garantisce che la presenza di veicoli non abbia un effetto sulle prestazioni del ciclista. Inoltre, la distanza di 25 metri mira ad aumentare la sicurezza del corridore fornendo al conducente del veicolo tempi di reazione più lunghi in caso di incidente o incidente imprevisto.

L'UCI autorizza alcuni veicoli di convogli da corsa (commissari, regolatori, motociclette TV, fotografi ecc.) a rimanere più vicini quando svolgono i rispettivi compiti, ma questi veicoli devono rimanere fuori dalla scia diretta (cioè lateralmente) del corridore per mitigare eventuali guadagni aerodinamici.

Per quanto riguarda l'equipaggiamento da cronometro, e più specificamente le estensioni del manubrio, i nuovi regolamenti sono stati aggiornati per tenere meglio conto delle diverse altezze dei ciclisti e fornire maggiore flessibilità per regolare la loro posizione.

Per i corridori della categoria di altezza 1 (inferiore a 180 cm), la distanza orizzontale massima tra il centro dell'asse del movimento centrale e l'estremità delle prolunghe può essere di 80 cm. Inoltre, la differenza di altezza tra il supporto dell'avambraccio e il punto più alto dell'estensione deve essere inferiore a 10 cm. Per i ciclisti della categoria di altezza 2 (180 – 189,9 cm) e della categoria di altezza 3 (190 cm o più) le misure massime sono rispettivamente 83 / 12 cm e 85 / 14 cm.

Per adeguarsi alle modifiche di cui sopra, l'angolo di inclinazione massimo del supporto dell'avambraccio delle estensioni del manubrio è stato aumentato da 15 a 30°

L'obiettivo del nuovo regolamento è quello di fornire ai corridori maggiore stabilità e sicurezza pur mantenendo una posizione aerodinamica.

Per aumentare la sicurezza dei ciclisti, l'UCI ha anche inasprito le norme per la guida pericolosa da parte delle persone che formano il convoglio di gara (art. 2.2.040 e 2.12.007-6.3). Dal 1° gennaio 2023, le persone presenti in/su un veicolo e che sono all'origine di comportamenti scorretti in materia di codice della strada possono essere sospese per un massimo di sette giorni e ricevere anche una sanzione pecuniaria.

Ad esempio, un fotografo può essere sanzionato per aver ordinato al suo motociclista di sorpassare il gruppo quando le condizioni di gara non lo consentono e/o aver posizionato un 3° gruppo in una posizione pericolosa. Fino ad ora, solo il motociclista poteva essere punito, mentre il fotografo poteva continuare a lavorare il giorno dopo con un altro motociclista. Inoltre, mentre questo tipo di sanzione si applica solo agli eventi UCI WorldTour, ora si applicherà a tutte le classi di eventi.

Regolamento UCI completo

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Non è scritto
16 gennaio 2023 19:39 Greg1981
Non è scritto chiaramente. Se il vento è frontale al corridore il veicolo puo' essere anche a 1mt, che la penetrazione dell'aria è fatta solo ed esclusivamente dal corridore. Impatto negativo è se il vento è laterale o dietro al corridore, allo si che si possono avere "carenature". Mi piacerebbe leggere i dati esatti di questo studio

Distanza
16 gennaio 2023 20:24 Bullet
25 m cioè un quarto di campo da calcio mi sembra un po' tantino visto che già a 15 m non c'è quasi guadagno...inoltre il limite dei 10 m non so chi lo controllasse nel 2022 visto che alla Tirreno dietro uno tra pogacar o evenepoel non ci stava uno scooter se non ricordo male...

UCI
17 gennaio 2023 12:27 siluro1946
Penso sia giunto il momento di normare la lunghezza dei peli delle gambe, delle braccia e soprattutto quelli del soprassella che agevolano coloro che ne sono sprovvisti.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Ancora un caso di problemi cardiaci che portano all'interruzione di una giovane carriera. A postare il messaggio è la SD Worx-Protime, la squadra numero uno del mondo, che annuncia lo stop per Anna Shackley, ciclista britannica, classe 2001. Ecco il...


Una domenica a tutto ciclismo, quella che ci attende il 21 aprile con il Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana con la regia organizzativa del Pedale Casalese Armofer del presidente Mario Massimini e del general manager Luca Colombo che...


Segnatelo in agenda con il circolino rosso: quello di domenica 21 in diretta su tuttobiciweb è un papuntamento di quelli da non mancare. Il clou della giornata dedicata al Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana sarà il 4° Memorial...


A Vinitaly si parla come sempre anche di promozione enogastronomica, territorio e sport. Allo stand Astoria Wines ieri si è tenuto l’appuntamento oramai fisso con l’apertura della prima bottiglia ufficiale del Giro d’Italia di ciclismo, che i vini della cantina...


Alessandro Vanotti è pronto ad affrontare una nuova corsa. Stavolta non in sella ma nel segreto dell’urna. Il 43enne ex professionista lombardo, infatti, sarà candidato alla poltrona di sindaco della sua Almenno San Salvatore, in provincia di Bergamo. Vanotti guida...


L'emozione di correre sulle strade di casa si è trasformata in una serie di problemi per il Team DSM firmenich PostNL al termine della Amstel Gold Race: Oscar Onley e Warren Barguil sono stati costretti al ritiro e per loro...


Il Giro d’Italia si prepara a tornare sul Muro di Ca’ del Poggio e a San Pietro di Feletto c’è chi sta progettando una grande festa rosa che rinnovi il ricordo di due anni fa, quando ventimila persone applaudirono il...


Una scelta di campo precisa, per inseguire l'obiettivo di approdare con entrambi i team al WorldTour nel 2026. Sono giorno importanti, questi, in seno al Team Uno-X Mobility che ha deciso di chiudere il suo Devo Team ma non di...


Immaginate il ciclismo italiano tutto seduto all’interno di un’aula e di sentire tutte le mattine, al momento dell’appello, una voce che risponde “assente” praticamente dall’inizio dell’anno. Ed è una delle assenze che in assoluto si notano di più perché il...


E’ vivo. Aveva tre giorni quando Gepìn Olmo stabilì il record dell’ora, 45, 090 chilometri, era il 1935. E aveva sette anni quando Fausto Coppi superò Olmo, 45, 798, Milano sotto l’incubo dei bombardamenti, era il 1942. E’ vivo. Aveva...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi