B&B VERSO L'ADDIO, CAVENDISH VERSO LA INEOS? LA SQUADRA DI SAVIO, KONYCHEV E...

MERCATO | 05/12/2022 | 08:13
di Guido La Marca

L'avvicinarsi dell'assegnazione delle licenze da parte dell'Uci - la data chiave è sabato 10 dicembre, salvo sorprese - sta riaprendo una inaspettata finestra di mercato, complici le difficoltà che hanno condizionato il cammino di alcune formazioni.


Su tutte, la crisi più clamorosa è quella della B&B Hotels: nel mese di luglio il general manager Jerome Pineau aveva annuciato l'arrivo di grandi sponsor, tra i quali la città di Parigi, la crescita del budget del team fino a 15 milioni l'anno e poi la nascita del team femminile.


Alla fine, non ci sarà nulla di tutto questo: venerdì in una conference call Pineau ha detto ai corridori e allo staff di considerarsi liberi, lasciando intendere che stanno venendo meno anche le condizioni economiche per assicurare il prosieguo dell'attività come ProTeam. Se dovesse scivolare nella categoria Continental, oltre a dare addio al progetto femminile mettendo in difficoltà le atlete già opzionate, Pineau dovrebbe ridurre drasticamente il numero degli atleti, che attualmente sono 27.

Se alcuni di loro - Axel Laurance, Alexis Gougeard, Franck Bonnamour e Luca Mozzato su tutti - non dovrebbero avere problemi a trovare un nuovo ingaggio, molti altri rischiano seriamente di rimanere a piedi, così come gran parte dello staff. Le prossime ore saranno decisive sia per le sorti del team che per quelle dei corridori.

Senza squadra sono anche i corridori che avevano trovato un accordo con Pineau, in primis Mark Cavendish: secondo il sito VeloNews il britannico potrebbe essre protagonista di un clamoroso ritorno alla Ineos. Un'idea suggestiva, che peraltro i vertici del team britannico non hanno voluto confermare, ma che certo molto difficilmente comprenderebbe per Cannonball la possibilità di realizzare il suo sogno, ovvero disputare un nuovo Tour de France per inseguire la 35a vittoria di tappa.

Intanto si va delineando il progetto di Gianni Savio: come ha anticipato La Gazzetta dello Sport, la squadra sarà colombana e si chiamerà GW Shimano - Sidermec ed avrà 16 corridori, quasi tutti colombiani e quasi tutti giovani. Restrepo, Rojas, Benedetti e Merchan saranno i confermati, mentre per Santiago Umba il suo procuratore Giuseppe Acquadro sta lavorando ad una possibile nuova sistemazione. Nei prossimi giorni ci saranno le conferme ufficialie  soprattutto conosceremo l'intera rosa del team.

Dicevamo delle licenze: l'assegnazione dei posti nel WorldTour e nella categoria ProTeam può spostare ancora quale elemento e questo si aggrappano anche i corridori italiani che sono ancora senza contratto tra i quali Davide Villella, Domenico Pozzovivo, Oliviero Troia, Enrico Battaglin, Sacha Modolo, Umberto Marengo, Simone Ravanelli, Edward Ravasi, Marco Canola e Niccolò Bonifazio.

Nelle prossime ore è attesa l'ufficializzazione dell'approdo di Alexander Konychev, non confermato dalla BikeExchange Jayco, al Team Corratec.

Intanto la Bolton Equities - Black Spoke, che ha chiesto la licenza Professional, nelle ultime ore ha ingaggiato l’irlandese Rory Townsend e il britannico Jacob Scott dalla Wiv - SunGod, il neozeandese Ollie Jones dalla St George Continental e il suo connazionale George Jackson dalla MitoQ - NZ Cycling Project.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Felice per Savio ma...
5 dicembre 2022 09:16 FrancoPersico
... che non ci sia posto per salvare qualche atleta italiano mi rende triste. Attendo l'ufficializzazione sperando che qualche posto sia confermato per dei ragazzi italiani.

tutte queste
5 dicembre 2022 10:45 Line
promesse da luglio e poi si legge che potrebbero chiudere .. auguro a tutti gli atleti , e staff di trovare al più presto una sistemazione

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Alla presentazione degli eventi primaverili RCS la scorsa settimana c'era pure Moreno Moser, vincitore nel 2013 della Strade Bianche. Dalla corsa senese giovane ma già mitica, e rinnovata quest'anno con doppio circuito finale e distanza complessiva di 215 chilometri, parte...


Il mese di marzo è alle porte e si comincia a sentire profuno di primavera, almeno per quel che riguarda il ciclismo. E la primavera, come preambolo alle grandi classiche, porta con sé l'appuntameto con le prime gare a tappe...


Q36.5 introduce Elemental: la nuova collezione per la primavera e l’estate del 2024. La nuova collezione si compone di due linee capisaldo del marchio bolzanino: Dottore Pro e Gregarius Pro. Nei prodotti Dottore Pro, Q36.5 utilizza un tessuto tridimensionale caratterizzato da un tempo di asciugatura più...


La Coppa San Geo che si corre sabato 24 febbraio con partenza da Ponte San Marco e arrivo a San Felice del Benaco, fin dalla sua prima edizione è stata seguita, descritta, corteggiata e vinta da giornalisti e corridori che...


Il più giovane della squadra è il lucchese Pini che compirà 19 anni il 7 marzo prossimo; quello con la maggiore età invece Senesi classe 2002. E’ una squadra giovane, tutta di under 23 la lucchese Gragnano Sporting Club-La Seggiola,...


“Aspettando…… il Tour de France” che partirà da Firenze il 29 giugno, arriva sabato prossimo la Firenze-Empoli, la classica promossa dai compianti Paolo Marcucci e Renzo Maltinti nel 1988 e che da allora apre in Toscana la stagione dei dilettanti....


Oggi, 14 anni fa, morì Vanni Pettenella. Grazie al Comune di Milano, e in particolare al Municipio 9, ho dato parole e voce a questo podcast sulla vita e i miracoli di un pistard geniale e semplice. A ricordo di...


La tappa più dura del Tour du Rwanda arriva già al terzo giorno su otto: sette Gran Premi della Montagna in 140 chilometri a premiare il giusto mix di tenuta e potenza. Un tragitto da Huye a Rusizi che premia...


In un ciclismo amatoriale che oggi sembra trasformato, continua a crescere la passione per il Gravel, del resto è piuttosto evidente che i nuovi appassionati si moltiplichino alla velocità della luce e con loro le manifestazioni dedicate in tutta la...


Un vero e proprio festival della UAE Team Emirates nella seconda tappa dell'UAE Tour, la crono di 12 km disputata con partenza e arrivo ad Al Hudayriyat Island. Ad imporsi è stato Brandon McNulty che ha pedalato a 53, 978...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi