HENNEBERG GUIDA LA ROSTESE AL GIRO U23

DILETTANTI | 10/06/2022 | 07:38
di Alessandro Brambilla

 


Tra le squadre di scena da domani al Giro d’Italia Giovani Under 23 c’è la Rostese del presidente Massimo Benotto. La società ha sede a Rosta, virtuoso paese della provincia di Torino. Il team ha recentemente presentato i cinque titolari del Giro d’Italia e i suoi principali sponsor per la corsa rosa. La presentazione si è svolta nel modernissimo e accogliente PalaVillage di Grugliasco, alla periferia sud-ovest di Torino. Alla presentazione sono intervenuti alcuni esponenti dell’Amministrazione Comunale di Rosta, compreso il Sindaco Domenico Morabito. Al tavolo di presidenza dell’auditorium PalaVillage (struttura multisport) c’erano Alessandro Guerciotti, che alla Rostese fornisce splendide bici da competizione, Ivano Leone (presidente provinciale FCI di Torino), Diana Costa, direttore marketing di frutta “Battaglio”, Marco Jorio dell’azienda Eviso, e il corridore professionista Fabio Felline, attualmente all’Astana. Felline dall’età di 10 a 18 anni ha corso per la Rostese ottenendo successi di notevole spessore nei parametri del ciclismo giovanile. Anche Reale Mutua Assicurazioni e Promek Robotics fanno parte del pool di sponsor della Rostese per il Giro d’Italia 2022. Alla corsa rosa il team di Rosta sarà diretto da Giuseppe Damilano e Daniele Laino.


Il danese Magnus Henneberg, nato il 21 novembre 2000, sarà la punta di diamante della Rostese al Giro baby. Nelle ultime settimane Henneberg ha vinto due belle gare e in una occasione si è classificato secondo. “Ce lo hanno consigliato dei noti procuratori”, rivela Beppe Damilano. “Al Giro – assicura Henneberg – punterò a ben figurare in classifica generale. Mi sono allenato sul Colle della Fauniera, è una salita che mi piace. Non conosco invece le salite della Valtellina; le affronterò comunque con entusiasmo”.

Magnus ha dimostrato di essere un corridore completo ed è già nel mirino di svariate squadre professionistiche. Si vocifera che anche l’Astana si stia interessando al forte danese della Rostese. Nel nucleo dei titolari della Rostese per il Giro baby c’è il riccioluto cuneese Tommaso Rosa, 22 anni. Tommaso abita a Corneliano d’Alba tuttavia non c’è parentela con la famiglia di Diego Rosa, il professionista della Eolo – Kometa. E’ titolare Rostese al Giro anche il bresciano Pietro Ferrari, 20 anni, di Corte Franca. Ferrari nel 2022 si è aggiudicato una gara in Sardegna. Correrà il Giro griffato Rostese anche Edoardo Laino, 21 anni, vincente nelle categorie giovanili. Edo Laino è nato a Torino, abita a Reano ed è bravo pure in pista. Per lui la maglia della Rostese è veramente una seconda pelle. “Gareggio da quando ero tesserato tra i Giovanissimi – specifica Edo Laino – e tranne una stagione, la mia maglia è sempre stata quella della Rostese”. Completa il quintetto della Rostese di scena al Giro il ventenne torinese Damiano Valerio di San Maurizio Canavese. Valerio è nato a Ciriè come il leggendario  Giovanni Brunero che nella storia del Giro d’Italia professionisti vanta ben tre vittorie in classifica generale.  Brunero s’impose anche in 3 edizioni della Milano – Sanremo.

Al Giro la Rostese sfiderà tante squadre-satellite dei teams World Tour, e anche tante formazioni catalogate Continental dall’Unione Ciclistica Internazionale. “Noi – precisa il presidente Benotto – siamo una società nata nel 1959 dalla passione di alcuni rostesi. Siamo un club che ogni anno tessera almeno 120 corridori nelle categorie comprese tra Giovanissimi ed Elite, da noi si può fare tutta la trafila. Probabilmente al Giro d’Italia baby 2022 noi saremo gli ultimi degli umani: sfideremo squadroni che hanno strutture organizzative e budget notevoli, lo faremo con umiltà ed entusiasmo”.

Patron Benotto è titolare della Promek Robotics. “L’azienda m’impegna molto – ammette Massimo – però il Giro baby non me lo voglio perdere: farò parte della spedizione Rostese al Giro dal primo all’ultimo giorno”. Nello staff al servizio dei corridori in maglia Rostese del Giro figurano altresì il diesse Davide Saggiorato, Federico Baudino (massaggiatore) e il meccanico Isacco Peli.

Da sinistra: Pietro Ferrari, Tommaso Rosa, Diana Costa (direttore marketing Battaglio Frutta) Edoardo Laino, Damiano Valerio, Magnus Henneberg

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La Carovana fa rotta per il Friuli, per una delle classiche più amate del Giro d’Italia Ciclocross. Smaltito l’acido lattico della prima tappa già risuona l’eco della battitura dei picchetti nella suggestiva valle del fiume Tagliamento, dove la Jam’s Bike...


La classica Parigi-Bourges non sfugge di mano a Jasper Philipsen. Il belga della Alpecin Deceuninck torna così al successo e brucia sulla linea di arrivo il "padrone di casa" Arnaud Demare mentre l'altro transalpino Bryan Coquard chiude in terza posizione....


Ivan Garcia Cortina, dopo il quinto posto ottenuto lunedì alla coppa Bernocchi, mette la sua firma sull'edizione 2022 del GranPiemonte. Lo spagnolo classe '95 del Movistar Team ha regolato allo sprint il gruppetto dei migliori, con Matej Mohoric (Bahrain Victorious)...


Questa sera alle 20.30 sulle frequenze di Teletutto va in onda una nuova puntata di Ciclismo Oggi, lo storico appuntamento dedicato al ciclismo giovanile. È davvero ricco l'appuntamento di questa sera che si impernia in particolare su due grandi appuntamenti come la...


Filippo Ganna oggi lascerà il velodromo di Montichiari per trasferirsi a Grenchen, la pista svizzera prescelta per andare a caccia del record dell'ora. Il corazziere della Ineos Grenadiers, scortato da Marco Villa e dallo staff prescelto per supportarlo in questa...


Si disputa oggi la 106a edizione del GranPiemonte lungo un percorso inedito che porterà il gruppo da Omegna e dalle rive del Lago d'Orta fino a Beinasco, in provincia di Torino: 198 i chilometri da percorrere. per seguire la cronaca...


Il calcio continua a far parte della vita di Remco Evenepoel e stasera al Lotto Park l campione del mondo riceverà un riconoscimento da parte del Royal Sporting Club Anderlecht, una delle squadre più importanti del Belgio. La storia tra...


Dopo il Mondiale su strada in Australia, dove ha chiuso al quarto posto, Wout van Aert potrebbe andare a caccia di un altro appuntamento iridato: quella della prova di coppa del mondo di Ciclocross, che si svolgerà a Benidorm, in...


Poco più di un anno fa, il primo settembre 2021, l’arrivo in Italia dopo la fuga precipitosa dall’Afghanistan riconquistato dai talebani. Ci sono riuscite grazie all’associazione Road to Equality di Alessandra Cappellotto, vicentina di Sarcedo, prima italiana a diventare campionessa...


Non solo Vincenzo Nibali. Un altro grande di questo sport come Alejandro Valverde si ritirerà con il Giro di Lombardia. Del Bala, di longevità ciclistica, ma anche di Mondiali, classiche monumento, radioline ed esasperazione dei giovani, abbiamo disquisito con il...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach