LEFEVERE SI GODE LA MAGLIA IRIDATA E... CONSOLA IL BELGIO

MONDIALI | 27/09/2021 | 12:47
di Francesca Monzone

Il Belgio del ciclismo non è riuscito a vincere la gara regina al Mondiale di casa. Mentre Alaphilippe da solo si dirigeva verso il traguardo, il pubblico terrorizzato da quella velocità, supplicava il francese di rallentare, per cambiare il destino del Mondiale e avere Van Aert o un qualunque altro belga sul gradino più alto del podio.


Così non è stato, Alaphilippe ha vinto il suo secondo titolo e per altri 12 mesi sarà lui a vestire la maglia bianca con l’arcobaleno sul petto. Ma se il Belgio è deluso, a sistemare la questione a suo modo, ci ha pensato Patrick Lefevre, che alla vigilia della corsa ero certo di portare nella sua Deceuninck-Quick Step la maglia iridata. Le possibilità che questo si realizzasse erano diverse, perché il team di Lefevre si è presentato al via della corsa come una delle squadre più rappresentate nelle singole nazionali.


Tutti sanno che a Lefevre non piace perdere e la sua è una delle squadre più forti del World Tour. Le polemiche dei giorni scorsi sono state tante, prima con Evenepoel e poi con Senechal, ma se guardiamo la corsa di ieri, è stata ancora una volta la Deceuninck a dettare legge, con ben cinque corridori nel gruppo di testa finale composto da diciassette uomini. Evidentemente, la squadra di Lefevere ha così lasciato un segno molto importante in questo Mondiale e il risultato è poi arrivato da solo. Ma c’era un Belgio triste, perché non aveva vinto nessuno dei suoi uomini, tutti forti, tutti possibili capitani e un favorito su tutti, ma il risultato non è arrivato e sul Paese è sceso il silenzio. Allora a trovare la giusta soluzione a questi momenti così drammatici, è stato nuovamente Lefevre, che con il sorriso ha ringraziato la nazionale belga per aver fatto vincere la Francia con Julian Alaphilippe, ricordando a tutti che il suo corridore, anche se francese corre per una squadra belga, la più amata e apprezzata in tutto il Paese. Così il numero uno della Deceuninck ha addolcito la pillola ai suoi connazionali, che per i prossimi 12 mesi potranno gioire per avere ancora una volta il Campione del Mondo in una squadra di casa.

Copyright © TBW
COMMENTI
ma
27 settembre 2021 19:10 Line
quanti campionati del mondo ha vinto questo gruppo, complimenti visto che i corridori alle nazionali, fino al giorno delle convocazioni sono seguiti dai team di appartenenza

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Gianni Moscon lascerà oggi l'ospedale universitario Torrette Lancisi di Ancona con un sorriso in volto largo così: il trentino, infatti, non dovrà subire alcun intevento al cuore. Gli esami svolti ieri dal professor Antonio Dello Russo, affiancato dal dottor Roberto...


«Ero un ragazzino scatenato, uno "da collegio" e posso dire che la bicicletta e il ciclismo sono stati la mia salvezza, mi hanno evitato di prendere strade sbagliate quando avevo 16-17 anni». È un Vincenzo Nibali con tanta vogla di...


Alejandro Valverde non si ferma ma rilancia per l'ultima volta: «Lo dico con assoluta chiarezza: il 2022 sarà il mio ultimo anno da ciclista professionista. Non ci sarà una pagina ulteriore della mia storia in bici» ha detto il quarantunenne...


Athletica Vaticana è diventata membro ufficiale dell’Unione ciclistica internazionale e domani ci sarà il battesimo ufficiale. Il riconoscimento per Vatican Cycling (sezione della polisportiva Athletica Vaticana) è avvenuto venerdì 24 settembre a Leuven, grazie all'abile lavoro diplomatico sportivo di Renato...


Il Team BikeExchange si assicura la medaglia olimpica Kelland O'Brien per le stagioni 2022 e 2023. Il 23enne australiano ha conquistato il bronzo nell'inseguimento a squadre a Tokyo e ora concentrerà tutta la sua attenzione sulla strada con il team...


La stagione agonistica si è appena conclusa e ancora una volta chiediamo ai lettori di esprimere il proprio voto per eleggere il miglior tecnico italiano della stagione. Insieme ad alcuni grandi saggi, abbiamo selezionato una rosa di sette tecnici per...


L'Oscar tuttoBICI Gran Premio Mapei riservato alle Allieve vede quest'anno il netto trionfo di Federica Venturelli, portacolori della Cicli Fiorin Lombardia. Federica ha dominato la stagione chiudendo con 186 punti, ben 70 in più rispetto a Valentina Zanzi della POL....


Anticipata dal Resto del Carlino, la notizia del ritorno del Giro d’Italia a Reggio Emilia dopo cinque anni trova subito conferma in un messaggio via social del sindaco Luca Vecchi. «E’ ufficiale: il Giro d'Italia 2022 farà tappa a Reggio...


A poco più di sei mesi dallo spettacolo dell’edizione 2021, il Tour of the Alps è pronto a svelare le proprie carte per il 2022, quando dal 18 al 22 Aprile i più importanti campioni internazionali di ciclismo torneranno a sfidarsi sulle strade dell’Euregio,...


TUTTI ASSIEME APPASSIONATAMENTE. Dal Trentino alle Fiandre, una lunga serie di successi e di emozioni senza tempo che con il tempo hanno a che fare. Nel senso che Filippo Ganna si è confermato in Belgio per il secondo anno consecutivo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO
SONDAGGIO
OSCAR TUTTOBICI 2021. SCEGLIETE IL MIGLIOR TECNICO ITALIANO DELL'ANNO
I voti dei lettori saranno conteggiati insieme a quelli di una giuria di addetti ai lavori e giornalisti specializzati





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI