NIBALI. «LA STRADA E' IN SALITA MA NON MOLLO». VIDEO

PROFESSIONISTI | 29/04/2021 | 20:59

Onesto, come sempre. Quindi fiducioso ma senza illudere gli altri e nemmeno se stesso. Vincenzo Nibali manda ad appassionati e tifosi un aggiornamento sulle sue condizioni: il siciliano delal Trek Segafredo ha scelto i social per spiegare quel che ha fatto finora, quanto ha sofferto e soffre nella sua riconrsa al Giro d'Italia e quali saranno i prossimi passi. Guardate il filmato insieme a noi.


Intanto il collega Ciro Scognamiglio de La Gazzetta dello Sport entra nei particolari sull'edizione cartacea del giornale: Vincenzo inizia la giornata con un trattamento di crio-pressoterapia, ripetuto poi anche la sera, con ghiaccio e aria che lavorano per togliere l’infiammazione e il dolore, e drenare i liquidi. Grande importanza hanno anche i massaggi del fidato Michele Pallini, due ore di lavoro quotidiano con grande attenzione per la schiena che in questo periodo viene caricata per compensare la debolezza del polso.


Da ormai una settimana il campione siciliano è salito a Trepalle, sul passo d’Eira, 2210 metri, alle porte di Livigno, con moglie e figlia, poi da qualche giorno lo ha raggiunto anche Gianluca Brambilla: Foscagno e Bernina i soli passi aperti, sono diventati la loro palestra. Sul manubrio di Vincenzo, uno speciale nastro che assorbe il 92% delle vibrazioni dalla strada.

«Al Teide avevo lavorato veramente bene, un ritiro di quindici giorni, uno dei più belli. Mi dispiace per questa caduta veramente banale, un avvallamento dell’asfalto che non ho visto, ero molto leggero con le mani sul manubrio e purtroppo... sono finito a terra. Bisogna accettare quello che arriva e andare avanti con grande determinazione, e rialzarsi subito dopo ogni caduta, vale sia nella bici sia nella vita. Il pensiero del Giro è più forte di qualsiasi cosa. Alla fine di questo training camp farò una visita di controllo e una radiografia, per poi decidere se sarà giusto proseguire per una corsa così importante come il Giro o rimandarlo».

Copyright © TBW
COMMENTI
FORZA VINCENZO
29 aprile 2021 23:49 carrera39
La strada è in salita questo è certo, Vincenzo se non ci sei tu al Giro non è Giro, mi auguro che tu ci sia anche se non sei al 100 per 100, altrimenti mi costringi per forza maggiore a non vederlo.

Considerazione
2 maggio 2021 15:48 Maurone
Perchè, cosa pensa di fare Nibali al Giro?

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Gino MADER. 10 lode. Vince per sé, per Landa, per una squadra che in questi giorni - e soprattutto oggi - è stata spaziale. Vince perché forse una giustizia divina c’è e non può sempre girare storta. Non c’è sempre...


Salutiamo con adeguata enfasi il ritorno imprevisto e perentorio del Giro Vip. Mi metto io per primo in cima alla lista, la lista di quelli che diffidavano molto su questa edizione particolare, con alcuni nomi bellissimi però tutti reduci da...


Ancora una volta, e non è certo la prima in questo Giro d'Italia, Giulio Ciccone è andato all'attacco: «Oggi è stato un test importante per la mia condizione. Sensazioni più che buone, direi quasi oltre le aspettative, nonostante una giornata...


Se al Team Bahrain Victorius venisse concessa la possibilità di dimenticare, sicuramente sceglierebbe la giornata di ieri. Una tappa terribile la Modena-Cattolica in cui il team bahreinita si è visto sfilare via il capitano designato rimasto vittima di una terribile...


Volata a ranghi compatti nel tradizionale Circuito di Vallonia, in Belgio, e successo di Christophe Laporte. Netta la vittoria del francese della Cofidis che anticipa il connazionale Marc Sarreau (Ag2r Citroen La Mondiale) e il giovane neozelandese Laurent Pithie della...


Sprint vincente del giovane neoprofessionista Jordi Meeus nella seconda tappa del Giro di Ungheria, che oggi si è disputata sulla distanza di 183 chilometri da Balatonfüred a Nagykanizsa. Il belga della Bora Hansgrohe ha regolato un Alberto Dainese (Team DSM)...


Sentendo il nome Attila il richiamo è più che scontato al grande traghettatore degli Unni, dopo tutto le lunghe lezioni di storia ci hanno insegnato ad alzare le antenne all’udire questo nominativo. Mai avremmo immaginato che un Attilla prendesse anche...


Lo hanno fatto capire sin dal mattino, i corridori della Bahrain Victorious, che oggi avrebbero fatto la corsa. In tutti gli attacchi ci sono stati e alla fine sono entrati in due - Gino Mäder e Matej Mohoric - nella...


Ancora un giorno all’attacco al Giro per l’Androni Giocattoli Sidermec. Nella sesta tappa Grotte di Frasassi-Ascoli (160 chilometri) con arrivo in salita a mettersi in evidenza, in un’altra giornata di pioggia, è stato Simone Ravanelli. Il corridore bergamasco al chilometro...


Ha rischiato la beffa come alla Parigi-Nizza (quando Roglic lo superò a 50 metri dal traguardo, ndr), ma stavolta Gino Mader ha potuto alzare le braccia al cielo e conquistare la sesta tappa del Giro d'Italia. Finale fantastico di un'altra...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155