TRAVOLTA DA UN'AUTO, SILVIA NON CE L'HA FATTA

LUTTO | 23/04/2021 | 09:53
di Paolo Broggi

Silvia non ce l'ha fatta. Aveva 17 anni e tre giorni fa era stata travolta da un'auto mentre si allenava in sella alla sua bicicletta (era tesserata per la Conscio Pedale del Sile) alle porte di San Daniele del Friuli. Un impatto violentissimo che aveva costretto i sanitari a chiedere l'intervento dell'elisoccorso per trasportarla all'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine. Qui le condizioni della ragazza - che viveva con la famiglia a Gradisca di Sedegliano - sono apparse subito gravissime a causa di un importante trauma cranico: anche Alessandro De Marchi, impegnato al Tour of the Alps le aveva dedicato un messaggio di incoraggiamento sui social e anche la fuga che lo ha visto quinto sul traguardo della terza tappa.


Nel tardo pomeriggio di ieri, purtroppo, i medici hanno decretato la morte cerebrale di Silvia e la famiglia con nobile gesto ha deciso di donare gli organi. La tragedia è diventata dramma in una giornata già molto carica di emozioni per chi ama il ciclismo, perché quattro anni fa proprio ieri è morto Michele Scarponi. E allora in un momento di dolore infinito, lasciateci aggrappare alla speranza che ad accogliere Silvia ci sia proprio lui, Michele, naturalmente con un sorriso.


Copyright © TBW
COMMENTI
rip
23 aprile 2021 11:40 kristi
riposa in pace piccolo fiore .... un abbraccio forte a mamma e papà

RIP
23 aprile 2021 11:59 MPizzoli69
Le condoglianze alla famiglia di Silvia.

condoglianze
23 aprile 2021 14:01 frakie
Condoglianze alla famiglia di Silvia.

Dolore
23 aprile 2021 16:27 noel
Uno degli sport più belli al mondo, ma anche uno dei più pericolosi... Un abbraccio alla famiglia di Silvia.

triste
23 aprile 2021 17:53 bernacca
tristezza infinita

Silvia
23 aprile 2021 19:37 maurop
Piango per te Silvia, e vorrei per te un'altra vita che non si spezza, felice, con la tua bici. 💕 Mauro Parrini

RIP
23 aprile 2021 21:05 Cicciobellino
Ciao piccola, riposa in pace...
Sentite condoglianze alla famiglia.

Ciclovie
23 aprile 2021 21:22 italia
E' l'unico sport che si pratica senza un proprio campo, struttura di allenamento; sarebbe necessario costruire ciclovie che si differenziano dalle piste ciclabili; l' attuale dirigenza ciclistica non ha la capacita' culturale e sociale per gestire il ciclismo in questa epoca; vedo un grande sviluppo del ciclocross.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Egan Bernal è sicuramente uno degli uomini più quotati per la vittoria finale del Giro ed oggi, con l’arrivo a Sestola, avrà l’occasione di testare la sua condizione e di capire chi sono realmente gli avversari più diretti. 187 km...


C'è anche la Francia nel calendario della Vini Zabù che aprirà un mini ciclo di corse in terra francese con il Tour d'Eure et Loir in programma dal 14 al 16 maggio. Tre le frazioni che verranno affrontate dal team...


Joao Almeida non ci sta e questa mattina al villaggio di partenza di Piacenza ha avuto il suo bell'impegno: il portoghese ha incontrato la giuria per spiegare che ieri non ha commesso alcuna infrazione e quindi non meritava l'ammonizione (accompagnata...


Difficile marcare il campo d’azione di una gravel, del resto questa speciale bici intrappola il neofita, lo stradista e il biker in cerca di nuove emozioni. Tutto accade come una esperienza quasi ancestrale e per come la vedo io, vi...


Wout van Aert potrebbe essere costretto a cambiare i suoi programmi di avvicinamento al Tour de France. Il belga della Jumbo Visma, infatti, è stato operato per una appendicectomia. Scrive il quotidiano belga Het Laatste Nieuws che Van Aert era...


La stagione di Thibaut Pinot rischia davvero di trasformarsi in calvario. Lo si capisce chiaramente dalle parole del general manager della Groupama-FDJ Marc Madiot rilasciate ad Eurosport francese: «C'è una possibilità su un milione di vedere Thibaut al via del...


Tramite il canale del tam-tam sempre attivo, seppure assai stagionato, degli specialisti del mezzofondo - gli “stayer” di collaudata esperienza a livello internazionale che guidavano le mastodontiche cilindrate dei tempi che furono sulle piste di tutto il mondo - è...


E’ tappa tutta emiliana questa quarta frazione, la prima al di fuori del Piemonte per il Giro d’Italia n. 104, con un percorso che conduce dal cuore della Pianura Padana, Piacenza, a Sestola, sull’Appennino Modenese. L’altimetria propone una prima parte...


Davide Cimolai la vittoria l’ha cercata e l’arrivo a Canale lo aveva cerchiato sul suo Garibaldi come uno degli obiettivi possibili da raggiungere. Voleva vincere e dedicare il successo alla sua compagna, a casa, che tra pochi giorni darà alla...


Storie di corse e di corridori, di maglie e di mogli, di tappe e di toppe, di scatti e di cotte, e perfino di qualche vittoria. La seconda puntata è dedicata a Sandro Quintarelli: Ciamberle. Accadde al militare: gli fecero...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155