EOLO KOMETA, ALLA STRADE BIANCHE IL DEBUTTO NEL WORLDTOUR

PROFESSIONISTI | 02/03/2021 | 12:58

Un altro debutto. Un’altra prima volta. Un’altra giornata fatta di emozioni con un pizzico di incredulità. Sabato il team EOLO-KOMETA sarà al via della quindicesima edizione della Strade Bianche: la prima corsa di categoria UCI WorldTour per il nostro team dopo il passaggio a squadra Professional.


E già questo sarebbe sufficiente per trasmettere un po’ dell’adrenalina che sentono i sette corridori scelti per essere al via, che è la stessa di tutto lo staff pronto per un nuovo capitolo della storia di questa squadra: una corsa importante, una corsa bellissima che partirà da Siena per tornare nella città del Palio dopo 184 km con il traguardo di Piazza del Campo, uno dei luoghi più belli e famosi del mondo. In mezzo, tanta bellezza e tanta fatica: i 63 chilometri di sterrato divisi in 11 settori che danno il nome alla corsa, le suggestive colline di Montalcino ornate dai suoi vigneti, la durissima salita di Porta di Fontebranda che a 500 metri dal traguardo è spesso decisiva per determinare il vincitore finale. E poi, altro motivo per legarci ancora di più a questa corsa, ecco il marchio di Eolo a sponsorizzare la Strade Bianche 2021.


Ed eccoli, i nostri sette alfieri: Davide Bais, Erik Fetter, Sergio Garcìa, Arturo Gràvalos, Samuele Rivi, Diego Sevilla e Daniel Viegas. Sono attesi da un appuntamento che significa tante cose: un debutto, una corsa prestigiosa, una gara durissima, una corsa splendida. Un appuntamento per il quale, ognuno di loro, sa di essere pronto.

Samuele Rivi: “La Strade Bianche sarà la mia prima corsa WorldTour, quindi non so veramente che cosa aspettarmi. Anzi, lo so: so che mi aspetterà tanta, tanta fatica. Ma quella, la fatica, c’è sempre e in tutte le corse. Di certo c’è che è bellissimo debuttare con la mia prima corsa da professionista in Italia in una corsa del genere”.

Arturo Grávalos: “Questa è una corsa per la quale ho un affetto speciale. Nel Giro U23 ho avuto modo di affrontare diversi tratti di sterrato in una delle sue tappe, e ho un ricordo bellissimo di quella giornata. Sono riuscito a restare nel gruppo di testa nei momenti importanti e a lottare per la vittoria. Questa edizione della Strade Bianche è la prima gara della nostra stagione. È quasi un monumento. Un monumento moderno all’interno del WorldTour. Mi piacerebbe fare molto bene quest’anno e  non vedo l’ora di iniziare: sogno di potermela giocare”.

Diego Pablo Sevilla: “Sono molto motivato da questa opportunità. Questo sarà un esordio, e all’incertezza che c’è sempre in un esordio si aggiunge anche l’incertezza dovuta al livello di questa gara. Stiamo lavorando bene, con tantissima voglia. La Strade Bianche è una delle mie gare preferite e di solitola guardo  in televisione. Il giorno delle Strade Bianche di ho l’abitudine di finire presto il mio allenamento per tornare a casa presto e guardarmela tutta. Ora ho la possibilità di viverla da dentro: e se vista da fuori sembra una corsa molto difficile, correrla sarà senza dubbio un’altra cosa. Spero di fare bella figura. È una corsa in cui è importante stare sempre nelle prime posizioni perché poi diventa complicato tenere la testa del gruppo visti i tanti corridori forti che lottano per la vittoria. Sarà importante anche essere presenti in una eventuale fuga: questa, è una corsa dal prestigio enorme”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Enric Mas era il grande favorito e non ha tradito le attese. Sul traguardo della terza tappa della Vuelta Valenciana, la Torrent-Alto de la Reina di 165 km, il capitano della Movistar ha imposto la sua legge staccando nel finale...


Volata incertissima sul traguardo di Marmaris e trionfo di Jasper Philipsen che grazie al colpo di reni batte André Greipel che aveva lanciato la volata. Il belga della Alpecin Fenix è riuscito a centrare il successo dopo tre secondi posti...


Per uno scalatore del calibro di Nairo Quintana, l’incontro con il Tour of the Alps potrebbe definirsi quasi naturale. Nonostante sia all’esordio assoluto sulle strade dell’Euregio, il colombiano del Team Arkéa-Samsic è uno dei più accreditati pretendenti alla nuova maglia verde di...


Una doppia telecronaca e una prima volta. In casa Rai starebbero pensando più che seriamente a qualcosa di estremamente innovativo a livello di narrazione che farà certamente storia, anche perché si tratta di Giro d’Italia, della corsa delle corse, il...


Dopo le gare in Italia a Capoliveri e Nalles, sabato 17 e domenica 18 il Trinx Factory Team affronterà la vicina trasferta in Austria. La formazione diretta da Luca Bramati sarà al completo nell’Ötztaler Mountainbike Festival 2021, gara UCI di Horse Category, che...


Sembrava una caduta come tante, invece quella avvenuta al Trofeo Laigueglia ha avuto conseguenze importanti per Andrea Bagioli. Il giovane valtellinese della Deceuninck Quick Step continuava ad avere dolori al ginocchio: lo staff medico della Deceuninck - Quick-Step, dopo approfonditi...


Da lunedì 19 aprile andrà in scena il Tour of The Alps. Tanti campioni al via con 13 formazioni World Tour e 8 squadre Professional pronti a dare spettacolo. 5 le tappe in programma con due ore di...


Nuova squalifica in Turchia in base ai nuovi regolamenti UCI entrati in vigore dal primo aprile. Questa volta a richiamare l’attenzione, è Alexander Richardson (Alpecin-Fenix), espulso dal Giro per non aver rispettato i nuovi canoni riguardanti la posizione in sella....


Nel giorno della notizia della wild card al Giro d’Italia, anche dalla strada sono arrivate buone notizie per l’Androni Giocattoli Sidermec. Nella tappa regina del Giro di Turchia, quella con l’arrivo in salita ad Elmali, l’argentino Eduardo Sepulveda, infatti, ha...


Jakob Fuglsang si prepara ad affrontare il suo primo grande obiettivo stagionale alle Classiche delle Ardennes, nell’ordine Amstel Gold Race, La Flèche Wallonne e la Liegi - Bastogne - Liegi. Vincitore della Doyenne nel 2019 Fuglsang punta a bissare quel...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155